Tipress
MASSAGNO
05.02.2019 - 15:300

Preventivo approvato, si discute sul moltiplicatore

Il Consiglio comunale ha accettato ieri il messaggio municipale che prevede un disavanzo di 251'337 franchi con un coefficiente d'imposta bloccato all'80%

MASSAGNO - Il Consiglio comunale di Massagno ha accettato ieri parzialmente il messaggio municipale con il quale l’Esecutivo ha stimato per quest’anno un leggero disavanzo di 251'337 franchi, con un moltiplicatore invariato all’80%. Tuttavia il Legislativo, dopo una lunga discussione, ha ritenuto opportuno rinviare la determinazione del coefficiente d’imposta comunale alla prossima seduta, in aprile. «È una cifra piuttosto contenuta - specifica il Municipio in una nota - con un moltiplicatore d’imposta invariato all’80%. Tuttavia, in un rapporto di minoranza della Commissione della gestione elaborato dal PLR, era stato chiesto l’abbassamento del moltiplicatore di due punti (al 78%), ma il plenum ha preferito piuttosto rinviare la determinazione del coefficiente d’imposta per il 2019 alla prossima seduta».

Tale decisione è maturata a seguito di un lungo dibattito nel quale il sindaco, Giovanni Bruschetti, ha sostenuto come le stime effettuate dall’Esecutivo sul gettito fiscale siano assolutamente ben ponderate e giustifichino un moltiplicatore all’80%. 

Tuttavia il capo dell’Esecutivo ha messo in guardia sul fatto che, per gli anni futuri, è purtroppo «verosimile un calo non trascurabile del gettito fiscale, a causa della partenza di pochi grossi contribuenti globalisti e di una contrazione riferibile a una singola persona giuridica». «Sono delle circostanze di cui l’Esecutivo è venuto a conoscenza solamente dopo aver effettuato le suddette stime, che comunque per l’anno corrente restano invariate».

Il Consiglio comunale ha quindi deciso di rinviare il voto sul moltiplicatore del 2019, con 28 favorevoli, nessun contrario e un astenuto, pur dando via libera al resto del Preventivo 2019, con 23 favorevoli, un contrario e 5 astenuti. Tale approvazione parziale è avvenuta «eccezionalmente» ad anno già iniziato, con il consenso dell’autorità cantonale, a causa dell’implementazione di un nuovo applicativo informatico. Anche il voto sul moltiplicatore potrà comunque avvenire entro i termini legali, nonostante la posticipazione decisa ieri dal Legislativo.

Una nuova consigliera per il PPD - La seduta di ieri è stata aperta con la sottoscrizione e dichiarazione di fedeltà alla costituzione della nuova consigliera del gruppo PPD Carmen Campana, che è subentrata a Chiara Buzzi.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-30 09:18:25 | 91.208.130.85