Tipress
CANTONE
31.12.2018 - 14:250

La deputata stuzzicata sulla “conta” dei funerali: «Indaghi indaghi»

Una email poco natalizia aggiorna la granconsigliera Sara Beretta Piccoli sulle cifre di quello che è stato definito il monopolio dell’estremo saluto nel Mendrisiotto

MENDRISIO - «A tutt’oggi la ditta Fernando Coltamai è a quota 335 servizi… e probabilmente non si ferma lì… Mi raccomando, indaghi indaghi». Segue firma di una persona che vive a Caneggio e si definisce dipendente Coltamai da più di 20 anni.

È la stessa destinataria di questa email, la deputata del Ppd Sara Beretta Piccoli, a segnalarne il contenuto sulla propria pagina Facebook : «Questa email intimidatoria - così la definisce la granconsigliera - senza rispetto per una donna che si è messa a disposizione della collettività, a seguito di un legittimo atto parlamentare e che denigra pure la morte… è una vergogna!».

«Facciamo grossomodo 320 funerali all’anno sui 450 nel distretto» aveva dichiarato lo stesso titolare della ditta di pompe funebri, replicando a chi ne contestava la posizione monopolistica. Nel 2018 il saldo, come si apprende dall’email inviata a Sara Beretta Piccoli  il 28 dicembre alle 21, sarà un po’ più alto: 335. «E probabilmente non si ferma lì» stuzzica il dipendente della ditta chiedendo alla deputata: «Come va l’indagine sulle presunte “birichinate” da parte delle pompe funebri del Mendrisiotto?».

Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-08 00:53:19 | 91.208.130.89