Keystone
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO E VIDEO
MASSAGNO
21 min
Una quarantena che fa viaggiare con la fantasia
Noemi è una bambina di nove anni che ci racconta i suoi dieci giorni chiusa in casa: «Disegno per realizzare un libro»
MENDRISIO
3 ore
«Ostetricia e pediatria non si toccano»
Il PLR sull'adeguamento per il Covid: «Se ne comprende l'urgenza, ma il dispositivo va ripristinato appena possibile»
CHIASSO
4 ore
Casa Soave, nove anziani positivi al coronavirus
Tutti quanti si trovano in isolamento nelle loro stanze.
AIROLO
6 ore
«Pronti a sciare da fine novembre»
La stagione bianca che verrà vista da Mauro Pini, direttore degli impianti di Airolo-Pesciüm
GENESTRERIO
6 ore
Incidente sulla cantonale, ferito un motociclista
Notevoli disagi al traffico sulla strada in direzione di Bizzarone
CENTOVALLI
7 ore
Riaperta (parzialmente) la strada delle Centovalli
Era stata chiusa dopo la frana caduta a Camedo lo scorso 7 ottobre.
CANTONE
7 ore
Oltre 120mila franchi in beneficenza
La Fondazione Alessia è alla ricerca di una nuova sede in sostituzione del negozietto di Bellinzona.
CHIASSO
7 ore
Delitto di via Valdani, padre e figlio rinviati a giudizio
Dovranno rispondere di assassinio, subordinatamente omicidio intenzionale, e aggressione.
CANTONE
7 ore
«C'è preoccupazione per la durata della seconda ondata»
Da Bellinzona il DSS fa il punto della situazione e spiega gli adattamenti decisi per il prossimo futuro.
FAIDO
7 ore
Caduta con l'e-bike: ferite gravi per un 65enne
L'incidente si è verificato oggi in Leventina: l'uomo ha perso il controllo del mezzo
LUGANO
13.12.2018 - 15:460

«Com'è stato gestito il cantiere del LAC?»

Interrogazione dei consiglieri comunali della Lega Daniele Casalini e Nicholas Marioli

LUGANO - Dopo quasi 5 anni dalla sua ultimazione, il LAC presenta alcuni difetti strutturali. In questi giorni sono stati ad esempio intrapresi alcuni lavori al tetto, volti ad ovviare al problema dell’infiltrazione d’acqua nella sala museale segnalata a inizio novembre.

Per i consiglieri comunali della Lega Daniele Casalini e Nicholas Marioli, non ci sono dubbi: «La struttura fin dalla sua apertura ha presentato innumerevoli difetti di costruzione, forse troppi per essere in esercizio da soli 4 anni».

Per questo hanno deciso di presentare un'interrogazione al Municipio per porre le seguenti domande: 

  • Durante i lavori di realizzazione è stato assegnato il controllo del cantiere a uno o più collaboratori da parte della città?
  • Durante i lavori sono stati fatti dei rapporti di conformità e non conformità dei lavori, come è solito fare nei cantieri?
  • Un distacco di una lastra di marmo dalla facciata, per un problema di intemperie è segnale di una posa non conforme: il/i vostro/i responsabile/i del cantiere LAC ha/hanno verificato la buona esecuzione durante i lavori di posa? Esiste un verbale a riguardo?
  • Se l’edificio è accessibile, vuol dire che i collaudi delle varie parti d’opera sono stati fatti: come si è potuto collaudare il rivestimento di facciata se al momento della sua posa non c’erano più i ponteggi? Cosa riporta il protocollo di collaudo? Come avete potuto verificare la conformità o non conformità della posa?
  • Onde evitare di mettere in pericolo i cittadini con qualche altra lastra di marmo del Guatemala che si stacca, come intendente procedere il municipio, nella verifica della stabilità delle stesse?
  • Per quanto riguarda la copertura del Centro culturale, il Corriere del Ticino riporta che l’On. Badaracco e Capo Dicastero “ha confermato che anche in quel caso si tratta di un difetto di fabbrica. «La parte della struttura che doveva fare da isolante non ha retto - spiega - e c’è stato un problema di impermeabilizzazione.” Difetto tra l’altro già presente prima della forte pioggia di novembre: l’affermazione del Capo Dicastero è grave e ci riporta a porre le stesse domande dei punti A e B
  • Per questi lavori normalmente c’è sempre un controllore all’interno dell’amministrazione pubblica che verifica la conformità di esecuzione, soprattutto per le parti più delicate come le impermeabilizzazioni e in particolar modo in questo caso dato che sotto il tetto si trovava una sala del museo, dove vengono esposte opere importanti. Visto che le ditte sub appaltate in gran parte non erano Svizzere e non sempre conoscono le nostre normative, al vostro interno avete assegnato il lavoro di verifica dell’esecuzione delle parti più problematiche? Ci sono rapporti di conformità di esecuzione?
  • Come intendente verificare il municipio, che lo stesso problema non si ripeti da un’altra parte della costruzione?
  • Per quanta riguarda il periodo di garanzia, dato che scade a breve, i responsabili della manutenzione del LAC hanno individuato altri possibili difetti e relativi problemi a venire?
  • Da alcune voci ci risulta che sono ancora in atto lavori di ripristino di difetti o altri lavori non terminati: a quanto ammonta l’importo complessivo per terminare definitivamente l’Opera e non avere più operai nel Centro? I costi di ripristino attuali, sono a carico delle ditte che hanno eseguito i lavori, o in parte sono stati assunti dalla città?

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-30 00:21:53 | 91.208.130.87