Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
5 ore
Una petizione per salvare i bus per Malpensa
È stata lanciata un paio di giorni fa in vista dell'interruzione dei collegamenti su gomma prevista per la fine di quest'anno
FOTO
LUGANO
8 ore
Ecco i 132 neolaureati in economia all'USI
Durante la cerimonia di consegna dei diplomi tenutasi oggi pomeriggio, sono stati pure consegnati alcuni premi agli studenti con le migliori medie
ORSELINA
8 ore
«Con l'omeopatia seguiamo il malato di cancro»
Serata speciale domani 13 novembre alla Clinica Santa Croce. Il direttore Dario Spinedi: «Dopo 23 anni, vi raccontiamo cosa abbiamo fatto»
CANTONE
9 ore
Incidente oltre la dogana, code e ritardi sull'A2
Forti disagi al traffico in direzione sud a partire da Mendrisio al valico di Chiasso-Brogeda
LUGANO
9 ore
Su terra ferma, ma si pattinerà su ghiaccio a Natale in Città
L’idea della pista sul lago è stata rinviata al 2020 per allestire la perizia idro-geologica. «Da un pool di sponsor 300mila franchi per un evento di qualità e sociale» rivela Stefano Artioli
MENDRISIO/LUGANO
11 ore
Malore sul treno: «Nessuno ha chiamato i soccorsi»
Le FFS fanno chiarezza sull'episodio di questa mattina. E assicurano: l'affollamento del TiLo era «una situazione del tutto eccezionale»
BRISSAGO
11 ore
Richiedente l'asilo ucciso da un agente, c'è il decreto d'abbandono
Il poliziotto colpì il 38enne ai fianchi con due colpi. Il cittadino srilankese però non si fermò, costringendolo a sparare un terzo colpo, questa volta diretto al torace
LUGANO
11 ore
Angelo Jelmini lascia: «Non mi ricandido»
Il municipale luganese ha dato oggi l'annuncio con un tweet
CANTONE
12 ore
In nome del turismo, in Ticino si pedala assieme
È stato firmato oggi un accordo fra le quattro organizzazioni turistiche regionali e TicinoSentieri per la creazione del Centro di competenza cantonale Mountain Bike
FOTO E VIDEO
CANTONE
12 ore
Due ticinesi sul podio dei formaggi migliori al mondo
Il "Carì 2019" dell'azienda agricola Piz Forca e il "Campo la Torba 2018" dell'azienda Dazio-Alpe Campo La Torba si sono aggiudicati i premi Super Gold e Gold al World Cheese Awards
CANTONE
13 ore
«160 nuovi posti per invalidi adulti entro il 2022»
Nella seduta del 6 novembre il Consiglio di Stato ha approvato la Pianificazione quadriennale delle strutture e dei servizi in questo ambito, finanziata dalla Legge sull'integrazione degli invalidi
LUGANO
13 ore
La tecnologia blockchain al Palazzo dei Congressi
Copernicus e Pangea presentano una conferenza su applicazioni e opportunità della più rivoluzionaria tecnologia dopo Internet
CANTONE / SVIZZERA
10.12.2018 - 15:500

«Nessuna chiusura notturna dei valichi secondari»

Ueli Maurer ha risposto a Roberta Pantani durante l'ora delle domande: il Governo preferisce dotare i posti di confine di barriere che potranno essere abbassate in caso di necessità

BERNA - Il Consiglio federale, per bocca di Ueli Maurer, ha ribadito oggi il proprio "no" alla chiusura notturna dei valichi secondari in Ticino. Il Governo preferisce dotare i posti di confine di barriere, che potranno essere abbassate solo in caso di necessità, ad esempio quando la polizia organizza una ricerca.

L'esecutivo, che rispondeva a un quesito di Roberta Pantani (Lega/TI) durante l'Ora delle domande, ha quindi confermato la via mediana decisa lo scorso giugno tra la chiusura pura e semplice, come preconizzato dalla consigliera nazionale leghista tramite una sua mozione, e l'apertura incondizionata.

Nella sua risposta il consigliere federale Ueli Maurer ha indicato che tale scelta si basa sul fatto che gli sbarramenti notturni, sperimentati da inizio aprile 2017 a fine settembre dello stesso anno (dalle 23.00 alle 05.00 a Novazzano-Marcetto, Pedrinate e Ponte Cremenaga), hanno avuto un debole impatto sul tasso di criminalità transfrontaliera.

Da qui l'idea di munire i valichi di confine secondari di barriere che verrebbero utilizzate solo in caso di necessità. Inoltre, i posti di frontiera sono stati dotati di telecamere per la sorveglianza dei conducenti al momento del loro passaggio della frontiera, ha aggiunto Maurer.

All'origine di questa decisione dell'esecutivo vi sono anche ragioni politiche, ha spiegato il ministro dell'UDC. Da colloqui con l'Italia, «è inoltre emerso che una chiusura notturna dei confini potrebbe ripercuotersi negativamente sulla buona collaborazione nell'ambito della sicurezza dei confini e della migrazione».

«Il Consiglio federale è consapevole della particolare situazione del confine meridionale per la sicurezza e può capire la richiesta di una chiusura dei valichi notturni», ha ribadito Maurer. Tuttavia il progetto pilota non ha dato l'esito sperato.

Dal canto suo, Roberta Pantani prendeva lo spunto «dall'acuirsi della situazione sul fronte della criminalità nel Mendrisiotto, con rapine ai bancomat durante la notte, proprio nelle vicinanze di valichi secondari», per chiedere al Governo di procedere all'attuazione della sua mozione.

Commenti
 
splugen 11 mesi fa su tio
che senso ha di utilizzarle in caso di necessità, come chiudere la stalla quando i buoi sono scappati. Ueli che delusion, non che gli altri strapagati in Cf sono messi meglio.
moma 11 mesi fa su tio
Scommettiamo che se ci scappa il morto in una qualche rapina ad un benzinaio di confine e scappano dal valico aperto, li chiudono tutti. Ci puoi giurare.
aquila bianca 11 mesi fa su tio
@moma Scommetto anche io, ma purtroppo i CF non abitano in Ticino, e se le case dei nostri concittadini vengono svaligiate, o peggio ancora..… cosa vuoi che gliene freghi, una pippa !! Eppure, nella Cupola di Berna, arrivano anche i nostri soldi, ma si capisce che, sono meno valutati…. ;-((( Buona serata moma :))
Lore62 11 mesi fa su tio
@moma ....non si può chiudere i valichi, gli accordi demenziali firmati (sotto ricatto) non permettono la chiusura... Così come tutte le ultime votazioni accettate dal popolo a suo favore ma "inapplicabili" per il "diritto superiore"...
batterfly 11 mesi fa su tio
Le dogane piccole sono pericolose? E le Dogane come Chiasso,che vieni controllato solo se cercano qualcuno ,di notte non ci sono le guardie,passa chiunque
LAMIA 11 mesi fa su tio
Siamo un cantone dimenticato. Volevamo un Cassis in governo. Ecco come vengono risolti i nostri problemi. Se le proposte non sono targate PLR o PPD sogniamoci degli interventi. L’italiano non vuole ! Che delusione.
ciapp 11 mesi fa su tio
eh poveri ticinesi !!!! vergogna Ueli
tip75 11 mesi fa su tio
ahahahhahaha ridicoli,presto entreranno direttamente con i carichi vuoti per uscire pieni
lo spiaggiato 11 mesi fa su tio
E se lo dice l'Ueli la Pantani è fregata… hi hi hi
Liberopensiero 11 mesi fa su tio
L’Europa non vuole!
seo56 11 mesi fa su tio
No comment!!!!
Monello 11 mesi fa su tio
in caso di necessità ...invasione russa della confederazione !! in questo caso le barriere verranno abbassate !!
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-13 04:28:56 | 91.208.130.89