Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
GAMBAROGNO
2 ore
Centocampi in bilico: il giovane agricoltore getta la spugna?
LUGANO
5 ore
Lo Stato alla caccia delle imposte non pagate dal direttore della Aston
LUGANO
5 ore
Sebalter per festeggiare il 25esimo anniversario di Apple da Manor
SEMENTINA
5 ore
Associazione dei Contabili-Controller, premiati i neo-diplomati
CANOBBIO
7 ore
Rilasciato l'ex municipale, docente e allenatore accusato di pedofilia
CADENAZZO
7 ore
Tamponamento sull'A2 prima della galleria del Monte Ceneri
CANTONE
8 ore
L'occhio del radar scruta mezzo cantone
MUZZANO
9 ore
I tre sindacati al Corriere: «Ritirate i licenziamenti!»
CANTONE
9 ore
Erosione delle Guardie di confine, il PLR interroga il Governo
CANTONE
9 ore
«Bisogna incentivare i giovani ad usare i mezzi pubblici»
AQUILA
9 ore
Incidente nel nucleo di Aquila
BELLINZONA
9 ore
Giovani in piazza per salvare il clima
CANTONE
10 ore
Due importanti nomine per De Rosa
BELLINZONA
10 ore
«Ci hanno tagliati fuori dal mondo senza preavviso»
LUGANO
10 ore
Appartamenti sussidiati a 400 franchi in più: «Il Municipio lascia fare?»
CANTONE
05.12.2018 - 11:140

Caso Gianella segnalato al PG: «Siamo sorpresi»

Il Movimento per il socialismo prende posizione all’indomani della decisione della Commissione della gestione

BELLINZONA - C’è «stupore» oggi in casa MPS, all’indomani della segnalazione della Gestione al Procuratore Generale riguardante i rimborsi spese dell’ex-cancelliere Giampiero Gianella. Vicenda a sua volta segnalata ieri dal deputato Matteo Pronzini.

Stupore - spiega oggi il Movimento per il socialismo in una presa di posizione - che nasce dalle “bacchettate” dirette nel recente passato a Pronzini, che per molti aveva «sbagliato a segnalare queste vicende alla Procura generale» in quanto «tali questioni vanno risolte a “livello politico”».

Nel mirino del Movimento sono finiti in particolare il presidente del PLRT Bixio Caprara e il direttore del Corriere del Ticino Fabio Pontiggia, che «faceva la morale» al deputato «proprio per aver scelto di segnalare». «Vedremo quali saranno i commenti di fronte ad una decisione che smentisce mesi di prese di posizione», prosegue l’MPS sottolineando in ogni caso il proprio sostegno alla decisione della Commissione.

Sulla vicenda dei rimborsi del Governo - lo ricordiamo - il Parlamento sarà chiamato ad esprimersi la prossima settimana. «Si deciderà non tra due varianti in materia di rimborso» ma piuttosto «tra chi propone di avviare un percorso giuridico che dia fondamento alle richieste e chi invece si limita a “raccomandare” e “invitare”il Consiglio di Stato a restituire delle briciole», scrive l'MPS concludendo con una stoccata alla «boccheggiante» classe politica: «Anche quando fa delle cose giuste dimostra tutte le sue contraddizioni e la sua inadeguatezza».

5 mesi fa Rimborsopoli: «Un regalo a Gianella di 16'000 franchi»
Commenti
 
vulpus 5 mesi fa su tio
Ma tra spese telefoniche e rimborso spese questi personaggi portano via una fortuna: spese telefoniche ora in discussione, ma nessuno ancora ha capito a cosa si riferiscono.Indennità spese pure : forse gli aperitivi o le frequentazioni culturali.Ma suvvia non avete vergogna, con gli stipendi che percepite state insultando i cittadini con queste prebende. Chissà se poi vanno a verificare viaggi , alberghi, passeggiate ecc ecc cosa potrebbe ancora saltar fuori?
KilBill65 5 mesi fa su tio
Personalmente nessuno di questi personaggi al Governo Ticinese mi rappresenta!!....Sono estremamente deluso di tutti!!....Fa bene Pronzini a segnalare i malesseri che girano in questi momenti bollenti.....Tra ARGO 1 e rimborsi vari.....C'e da chiedersi "Cosa sono li a fare"?.....
Nmemo 5 mesi fa su tio
Nel senso comune d’intendere era “il sesto Consigliere di Stato”, PLR. Ovviamente dirigeva anche lo Studio del Cancelliere e i servizi che gli sono attribuiti, preparava, in ultima analisi, le decisioni del CdS. Da lì (per un quarto di secolo), sono passate nomine di funzionari, promozioni, la meritocrazia del 7 bis e decisioni che hanno segnato e/o protetto molti, dentro e fuori dall’amministrazione cantonale. Insomma la distribuzione e la promozione di “cadreghe di prestigio” sono passate di lì, il tutto in buona fede, ovviamente.
seo56 5 mesi fa su tio
Perdita di tempo e figuracce... vedi CdT di oggi!!!
VISIO 5 mesi fa su tio
nsomma la disonesta trionfa a tutti i livelli, grave è che non si vergognano
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-25 01:54:18 | 91.208.130.86