Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
GAMBAROGNO
2 ore
Centocampi in bilico: il giovane agricoltore getta la spugna?
LUGANO
4 ore
Lo Stato alla caccia delle imposte non pagate dal direttore della Aston
LUGANO
5 ore
Sebalter per festeggiare il 25esimo anniversario di Apple da Manor
SEMENTINA
5 ore
Associazione dei Contabili-Controller, premiati i neo-diplomati
CANOBBIO
6 ore
Rilasciato l'ex municipale, docente e allenatore accusato di pedofilia
CADENAZZO
7 ore
Tamponamento sull'A2 prima della galleria del Monte Ceneri
CANTONE
8 ore
L'occhio del radar scruta mezzo cantone
MUZZANO
8 ore
I tre sindacati al Corriere: «Ritirate i licenziamenti!»
CANTONE
9 ore
Erosione delle Guardie di confine, il PLR interroga il Governo
CANTONE
9 ore
«Bisogna incentivare i giovani ad usare i mezzi pubblici»
AQUILA
9 ore
Incidente nel nucleo di Aquila
BELLINZONA
9 ore
Giovani in piazza per salvare il clima
CANTONE
10 ore
Due importanti nomine per De Rosa
BELLINZONA
10 ore
«Ci hanno tagliati fuori dal mondo senza preavviso»
LUGANO
10 ore
Appartamenti sussidiati a 400 franchi in più: «Il Municipio lascia fare?»
CANTONE
28.11.2018 - 11:170

Sui rimborsi del Governo «va in scena l'insabbiamento»

Il Movimento per il socialismo prende posizione sul contenuto dei due rapporti presentati dalla Gestione

BELLINZONA - Non si è fatta attendere la presa di posizione del Movimento per il socialismo (MPS) dopo che la Commissione della gestione ha ridotto a due i possibili scenari in merito alla questione dei rimborsi del Consiglio di Stato.

«Una vera e propria azione di insabbiamento alla quale partecipano praticamente tutte le forze politiche», scrive oggi il movimento parlando di «sceneggiata» tra poliziotto buono e cattivo. «Da un lato quindi quelli che chiedono ai consiglieri di Stato un obolo di tre mesi; dall’altro i cattivi, quelli che vorrebbero che i consiglieri di Stato restituissero qualcosa in più».

Scenari non condivisi dall’MPS, che resta fermo sui propri passi ribadendo che «l’unica richiesta sensata politicamente e moralmente è quella contenuta nella richiesta di restituzione» presentata da Matteo Pronzini.

«Una sceneggiata colpevole - conclude il movimento - che permette di comprendere quanto lo spessore morale dell’attuale Parlamento sfiori, senza nemmeno raggiungerlo, quello della carta velina».

6 mesi fa Rimborsi del Governo: «La sceneggiata continua»
6 mesi fa Rimborsi dei consiglieri di Stato: «Serve una soluzione univoca»
Commenti
 
siska 5 mesi fa su tio
...mi sembra che in certi settori, ci lavorino personaggi che il più delle volte rappresentano il risvoltino nero e che del loro mestiere ne fanno una loro bandiera sembrano guerrieri. Visto che si é in tema di controlli perché il cantone non controlla certi apparati di sicurezza?...ahhhhh già già MIKKA si deve per forza!
KilBill65 5 mesi fa su tio
Adesso daranno la colpa ad altri es. Securitas ecc.....Come per dire " l'importante e che la colpa non sia nostra" ma che se la gratti qualcun d'altro no!!!....Questa e' la nostra politica degli scarica barili del Canton Ticino....Complimenti......
siska 5 mesi fa su tio
Ah ah ah ah ah ah alla fine? Se lo fanno sanno che possono farlo in quanto tutti tacciono per comodità. Alla fine di tutto questo sono giunta ad un pensiero che ha preso forma= ma fanno benissimo e se ne hanno diritto prendano pure.
TI.CH 5 mesi fa su tio
Ennesima conferma che TUTTO HA UN PREZZO!
Thor61 5 mesi fa su tio
@TI.CH Confermano anche che NON fanno politica per amor di patria, ma solo per DENARO!!! Che pena!
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-25 01:38:41 | 91.208.130.87