Tipress
LUGANO
21.11.2018 - 11:590

«No al megaprogetto di Cadro»

I "Cittadini per il territorio del Luganese" invitano il Municipio «alla coerenza e a considerare le eventuali modifiche di PR nell'ambito della revisione complessiva»

CADRO - I “Cittadini per il territorio del Luganese" non approvano il nuovo quartiere residenziale che dovrebbe sorgere sul terreno del centro sportivo della BSI. Prima della sua fine, la banca aveva infatti avviato il progetto, ora passato nelle mani di EFG.

Ad inizio 2016 il Municipio di Lugano aveva presentato il nuovo Piano regolatore.

I “Cittadini per il territorio” ricordano tuttavia che la Legge federale prevede di salvaguardare le zone verdi, così come prevede anche il Piano Direttore del Cantone.

Il gruppo ritiene utile «offrire spazi ricreativi del vecchio centro sportivo alla popolazione. Può essere comprensibile che EFG voglia fare cassa ma, anche se mascherata dalla buona qualità della costruzione, questa operazione è speculativa e deve essere bloccata».

I "Cittadini per il territorio del Luganese" invitano il Municipio della Città «alla coerenza e a considerare le eventuali modifiche di PR nell’ambito della revisione complessiva. Eventuali eccezioni, come a Cadro, pregiudicano gli intenti pianificatori previsti dal Messaggio municipale del 2015». Pertanto il gruppo invita i cittadini del quartiere di Cadro «a reagire e censurare questo progetto contrario al Piano Regolatore e allo spirito della Legge federale sulla pianificazione del territorio».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-25 03:08:33 | 91.208.130.87