Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CARÌ
31 min
Leggere ferite per lo sciatore travolto dalla valanga
Si tratta di un 43enne svizzero domiciliato nel Luganese che si trovava a Carì con altre due persone.
CENTOVALLI
51 min
Nuovo smottamento, detriti sulla strada
A Camedo il terreno cede ancora. Popolazione preoccupata e operai al lavoro.
CARÌ
1 ora
Sciatore fuori pista provoca una valanga e viene travolto
L'uomo è stato trasportato in ospedale dalla Rega
CANTONE
3 ore
Elemosina e diritti dell'uomo: «La legge va cambiata»
Fabrizio Sirica chiede l'intervento del Consiglio di Stato alla luce della condanna alla Svizzera da parte di Strasburgo
CANTONE
5 ore
«Mancano dosi del vaccino Pfizer»
Le autorità riferiscono di un ritardo nella consegna del preparato che avrà conseguenze sulla campagna vaccinale.
LUGANO
7 ore
Gestione aeroporto di Lugano-Agno: «Tutto a posto con i gruppi interessati?»
Quattro consiglieri comunali di Lugano preoccupati della situazione inviano un'interpellanza urgente in Municipio.
CANTONE
9 ore
In Ticino 52 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore
I morti per conseguenze legate al virus sono 3. Un po' meno pressione negli ospedali con 10 i ricoverati e 18 i dimessi
FOTO E VIDEO
CANTONE
11 ore
Fermata a Brogeda con 226mila franchi addosso
A incastrare una cittadina svizzera, una macchina contabanconote nel bagagliaio della macchina
CANTONE
11 ore
Un settore con... il vino (e non solo) alla gola
Orfana di ristorazione e Carnevali la filiera ticinese si appella al Gran Consiglio chiedendo parità di trattamento
CANTONE
12.11.2018 - 09:270

Regolamento dei rifiuti: «La città faccia la sua parte»

Verdi e comunisti hanno proposto una serie di emendamenti per migliorare la sostenibilità ambientale ed economica

BELLINZONA - Verdi e comunisti del legislativo di Bellinzona uniscono le forze per migliorare il regolamento comunale sui rifiuti. I consiglieri comunali - «consci della necessità di emanare a breve un regolamento unificato per la nuova città» - hanno proposto una serie di emendamenti per una «migliore sostenibilità ambientale ed economica».

Il Messaggio - presentato «con un anno di ritardo rispetto a quanto previsto» - contiene «diverse criticità e non permette alla città di figurare tra le realtà che mirino alla sostenibilità ambientale e una transizione verso un’economia circolare», si legge in una nota congiunta.

«Non si può pensare ragionevolmente ai rifiuti come semplicemente una risorsa da termovalorizzare senza che questa abbia pesanti conseguenze per l’uomo e per l’ambiente», proseguono Verdi e PC sottolineando che la «sfida» non può essere «scaricata unicamente sulle spalle dei singoli cittadini».

Le proposte - Nel concreto, gli esponenti delle due forze politiche nel legislativo propongono in particolare di prevedere una raccolta dell’umido domestico; di garantire il riciclaggio anche della plastica e di non ridurre la frequenza della raccolta porta a porta della carta, introducendo inoltre l'obbligo di sacchetti di plastica a pagamento per i commerci, una tassa per le grosse superfici commerciali che producono grossi quantitativi di rifiuti e l'utilizzo di stoviglie lavabili o compostabili all’interno delle grandi manifestazioni.

L'elenco degli emendamenti proposti

  • Prevedere la raccolta dell’umido domestico che può fungere da ottimo “carburante” per il biogas
  • Annoverare tra i rifiuti riciclabili (e da riciclare) anche la plastica che sarà quindi possibile consegnare all’ecocentro e andrà riciclata.
  • La frequenza delle raccolte separate a domicilio (in particolare della carta) non potrà essere inferiore a ciò che avviene oggi nei singoli quartieri. Puntiamo ad un aggregazione al rialzo dei servizi, non certo ad una riduzione.
  • Differenziazione della tassa base per le persone giuridiche sulla base del tipo di attività svolta e sulla base del numero d’abitanti equivalente. Attività immateriali non possono essere paragonate ad attività industriali.
  • Istituzione di una tassa sulle grosse superfici di commercio al dettaglio che producono ed esternalizzano i costi dei rifiuti su i cittadini. Possibilità di ridurre tale tassa a seguito di comportamenti volti a ridurre i quantitativi di rifiuti.
  • Obbligo di pagamento dei sacchetti di plastica su suolo comunale.
  • Obbligo di utilizzo di stoviglie e bicchieri riciclabili e multiuso durante le manifestazioni.
  • Stabilire la tassa sul sacco sulla base del peso medio degli stessi, in modo che la tassa risulti veramente causale.
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Nmemo 2 anni fa su tio
Da controllare sono anche le modalità di raccolta dei rifiuti dagli esercizi pubblici. Notoriamente sono “pregiati bacini di consensi elettorali” di qualche politicante.
Sciacallo 2 anni fa su tio
Finalmente qualcuno si sveglia su questo tema! Scandaloso ridurre la raccolta della carta a domicilio. Aggregarsi per pagare di più di tassa base e avere meno servizi è semplicemente una presa in giro. Bravi Verdi questa volta vi sostengo.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-23 19:31:34 | 91.208.130.85