Tipress
LOCARNO
09.11.2018 - 19:070

Giovane disabile minacciato: scatta l’interrogazione

I consiglieri comunali Simone Beltrame e Simone Merlini chiedono all’Esecutivo locarnese di fare luce sulla vicenda e sul fenomeno dell’accattonaggio in città

LOCARNO - La vicenda del giovane locarnese affetto da ipotrofia muscolare minacciato da un mendicante in Piazza Grande a Locarno - portata alla luce da Tio.ch/20minuti negli scorsi giorni - ha fatto scattare un’interrogazione al Municipio da parte dei consiglieri comunali Simone Beltrame (PPD) e Simone Merlini (PLR).

Sotto la lente dei due membri del legislativo, oltre alla vicenda, è finito in particolare il fenomeno dell’accattonaggio in città. «Dal momento che in Svizzera l'accattonaggio è proibito, perché non si interviene in maniera più incisiva a tutela della popolazione?», chiedono Beltrame e Merlini, invitando l’Esecutivo ad indicare se «corrisponde al vero che la polizia comunale di Locarno è sollecitata pressoché quotidianamente per questa problematica».

«Il Municipio è a conoscenza di eventuali edifici, aree o zone frequentate o dove si insediano temporaneamente le persone di etnia rom?», proseguono i due consiglieri comunali, chiedendo inoltre se non si ritenga «più efficace il pattugliamento di agenti in borghese per meglio sorvegliare le zone più frequentate, come la Città Vecchia e la Piazza Grande».

1 sett fa Accattone minaccia disabile: «Ti gonfio la faccia»
Commenti
 
Tags
simone
consiglieri comunali
beltrame
accattonaggio
interrogazione
merlini
città
consiglieri
locarno
vicenda
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-11-17 04:11:42 | 91.208.130.86