TiPress
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
5 min
La città continuerà ad occuparsi di Villa Heleneum
CANTONE
7 min
Un'iniziativa per semplificare la legge sulle commesse pubbliche
MENDRISIO
8 min
Per due settimane via Confine a senso unico
CANTONE
16 min
Terreni agricoli, l’UDC: «Il Governo si faccia avanti a Berna»
CANTONE
29 min
Dopo i funghi tocca alle castagne. E sarà un'ottima annata
MURALTO
1 ora
"Diversamentelago” approda sul bacino svizzero del Verbano
BELLINZONA
1 ora
«La Polcom è di nuovo sulla bocca di tutti e non è una novità»
LUGANO
1 ora
«Vogliamo correggere l’immagine distorta delle cliniche private»
PARADISO
2 ore
In piazza si celebra Bacco
BELLINZONA
3 ore
Acqua potabile, arrivano nuovi erogatori
BELLINZONA
3 ore
Anche il PS condanna il radar di Camorino: «Così si creano inutili attriti con la polizia»
LOCARNO
4 ore
Dibattito dei GLR sul clima per le elezioni federali
LUGANO
4 ore
La boxe maestra di vita: «Quando cadi ti devi rialzare subito»
LUGANO
4 ore
Premiati i vincitori del concorso Prix SVC
LUGANO
4 ore
Ca’ Rezzonico, Beltraminelli nel Consiglio di Fondazione
CANTONE
05.11.2018 - 18:270
Aggiornamento : 19:11

Semafori tra Quartino e Cadenazzo: si rivoterà

Accolte con 47 voti favorevoli, 24 contrari e 5 astenuti le conclusioni del rapporto commissionale che proponevano di accogliere la mozione di Giorgio Pellanda

BELLINZONA - La richiesta di credito per la realizzazione dei semafori tra Cadenazzo e Quartino, bocciata lo scorso 18 giugno dal Gran Consiglio ticinese, sarà rimessa in votazione. Le conclusioni del rapporto della Commissione della gestione delle finanze - che proponevano di accogliere la "mozione Pellanda", accogliere parzialmente quella di Badasci, considerare evasa quella di Crugnola - sono state accolte da 47 voti favorevoli, 24 contrari e 5 astenuti.

La mozione presentata da Giorgio Pellanda - e firmata da altri 50 deputati - chiedeva di rimettere in votazione la richiesta di credito bocciata nonostante una chiara maggioranza (44 voti favorevoli contro 27 e 6 astensioni). La richiesta non aveva infatti raggiunto per soli due voti la soglia della maggioranza qualificata. Un risultato «dovuto all’assenza, tipica di un Parlamento di milizia» secondo Pellanda, di alcuni deputati «che avrebbero sostenuto il credito». 

La mozione di Fabio Badasci chiedeva di rivalutare il messaggio del Governo, apportando eventuali modifiche per aumentarne il grado di accettazione, e soprattutto di valutare l’implementazione del «grande rotondone a Quartino» e un sistema analogo a Cadenazzo. La mozione di Graziano Crugnola chiedeva l’implementazione di una soluzione immediata, monitorando il traffico sull’asse con l’installazione di sensori o telecamere.

Il voto in Gran Consiglio è stato preceduto da uno scontro di idee sull'eventualità di una nuova votazione. Secondo Fabio Bacchetta-Cattori (PPD e Generazione Giovani) «se i 51 mozionanti fossero stati in aula, anziché in buvette o altrove, non sarebbe stato necessario tutto questo». Gli ha risposto Pellanda, domandando «quale articolo di legge impedisca di rivotare». Per Bacchetta-Cattori, però «una mozione non è lo strumento giusto per chiederlo», anche se «si potrebbe anche rivotare, ma non con questa modalità».

 

1 anno fa Una seconda chance per i semafori tra Quartino e Cadenazzo?
1 anno fa No ai semafori tra Quartino e Cadenazzo, Comuni locarnesi delusi
1 anno fa Cadenazzo-Quartino: il Parlamento boccia i semafori intelligenti
1 anno fa «Ecco come fluidificare la percorrenza sulla rotonda di Quartino»
1 anno fa Oltre tre milioni per velocizzare la cantonale tra Camorino e Locarno
1 anno fa Traffico: un piano B per Locarnese e Gambarogno
Commenti
 
vulpus 10 mesi fa su tio
Propaganda politica. Siamo alle elezioni, per cui qualcuno ci marcia su questa storia.
Nmemo 10 mesi fa su tio
Qual è l’interesse preminente che sottende tale modo di fare?
87 10 mesi fa su tio
Personalmente boicotto tutte le attività da Cadenazzo verso Locarno: passare da Cadenazzo ho il mal di mare; passare da Gudo è meno peggio ma comunque poco interessante. NON è possibile che una cittadina con eventi riconosciuti a livello internazionale non sia ancora collegata ad un'autostrada.
Brega84 10 mesi fa su tio
@87 Autostrada?? Le ricordo per chi ha la memoria corta che i Sigg Sopracenerini di quelle zone hanno bocciato la famosa variante 95 pertanto se codeste persone vogliono restate scollegate dal resto del Cantone Ticino non è un problema nostro.... si arrangino ....
Equalizer 10 mesi fa su tio
@Brega84 Direi che è meglio che vada a rileggersi i risultati, quelli che hanno affondato il collegamento sono stati i sottocenerini, scbröia e Co.
Brega84 10 mesi fa su tio
@Equalizer ahahah aahahahah ma pensa ti .....
Canis Majoris 10 mesi fa su tio
Semafori? Ma non ci posso credere! Non hanno ancora capito che non servono a nulla? O forse è perché vogliono metterci il radar per beccare chi passa col rosso e fare cassetta? Ci prendono per il culo da così tanto tempo.. a quest’ora l’autostrada era ho pagata... andate a quel paese, ipocriti politici senz idee
Equalizer 10 mesi fa su tio
Com'è, qualcuno aveva già ordinato i semafori pensando che era un business easy easy, ed invece si trovato trombato e con i semafori in magazzino?
tip75 10 mesi fa su tio
perdere tempo e farlo perdere a noi ormai è lo sport nazionale,fare semafori significa peggiorare la situazione è buttare milioni nel bidet...bisogna fare una semiautostrada e in fretta,dagli anni 90 che ci prendete per il naso
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-19 15:26:48 | 91.208.130.85