Depositphotos
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
28 min
La photo challenge di Lorenzo: «Fatevi una foto con la scritta»
L'ex pilota di MotoGp in posa con il sindaco Marco Borradori invita i suoi follower a visitare Lugano
LOCARNO
1 ora
L'Astrovia di Locarno? «Da oltre dieci anni abbandonata a se stessa»
Un'interrogazione chiede al Municipio d'intervenire per sistemare il percorso didattico
CANTONE
6 ore
Ecco le località nel mirino del radar
Sono sette i distretti ticinesi in cui sono previsti controlli mobili della velocità
SLOVENIA / SVIZZERA
6 ore
La Slovenia mette la Svizzera sulla lista gialla
Ora è prevista una quarantena di 14 giorni per chi entra nel Paese
CANTONE
6 ore
Richiesta di miglioramento del progetto Tram-Treno
Auspocato il mantenimento della linea di collina e il riassetto dello snodo di Cavezzolo
FOTO
BELLINZONA
7 ore
Corbaro ha ritrovato la libertà
La Spab si è presa cura del rapace, che ora riprenderà la sua vita nei boschi che sovrastano la Turrita
FOTO
ARBEDO-CASTIONE
11 ore
Incidente allo svincolo di Bellinzona Nord
Auto contro un mezzo del Cantone: non si registrano feriti
CANTONE
12 ore
Fine della tregua: riecco la canicola
MeteoSvizzera annuncia una nuova ondata di caldo. Temperature fino a 34 gradi da domani a mercoledì
CHIASSO
13 ore
Pompieri in Corso san Gottardo
Fumo dal primo piano di uno stabile
LOCARNO
13 ore
I secret screenings di Lili Hinstin iniziano in Italia
Al GranRex il pubblico che si è accomodato in sala ieri ha visto "In nome del popolo italiano" di Dino Risi
CANTONE
13 ore
Nomina in seno alla polizia cantonale
Andrea Pronzini dirigerà il Centro di formazione, coordinerà le attività di selezione dei canditati aspiranti di polizia
VIDEO
LUGANO
13 ore
I City Angels regaleranno 4'000 mascherine
Con questa iniziativa i volontari vogliono sostenere le famiglie in difficoltà e lanciare un messaggio alla politica.
CANTONE
14 ore
Il Ticino ha tre nuovi casi di coronavirus
Nel nostro cantone il tampone ha dato esito positivo per un totale di 3'449 persone da inizio pandemia.
CONFINE
15 ore
Una lite sfocia nel sangue: 36enne accoltellato a morte
La tragedia è avvenuta nel tardo pomeriggio di ieri a Mozzate, paesino del Comasco.
LUGANO
16 ore
Muffa e umidità: e ti ritrovi in trappola
I guai di una 30enne nel suo appartamento. Ora se ne andrà per questioni mediche. Ma il proprietario non si fa trovare.
GORDEVIO
17 ore
«Le mie vacanze in Kenya per aiutare chi ha bisogno»
Un cuore grande, molta generosità e la voglia d'imparare da chi non ha nulla ma è sempre felice.
FOTO
BREGAGLIA (GR)
17 ore
A soli tre anni alla conquista di un tremila (sulla schiena della mamma)
Si tratta del piccolo Jackson, figlio dell'alpinista inglese Leo Houlding: con tutta la famiglia è salito sul Badile
CANTONE
1 gior
La disdetta dell'accordo sui frontalieri «è un atto doveroso»
La posizione della Lega dei Ticinesi a seguito del risultato dello studio sulla convenzione del 1974
FOTO E VIDEO
LUGANO
1 gior
Toh, in Viale Franscini sono spuntate delle balene
È il murale realizzato sulla parete di un palazzo dal collettivo Nevercrew
CANTONE
1 gior
No del Governo alla mascherina: «È una decisione politica»
Il dottor Garzoni si dice convinto che il Consiglio di Stato sarà disposto a introdurre l'obbligo se i numeri saliranno.
CANTONE
1 gior
La Divisione dell'azione sociale e delle famiglie ha un nuovo direttore
Il prossimo autunno Gabriele Fattorini prenderà il posto di Renato Bernasconi
CANTONE
1 gior
San Giorgio: svelato il mistero del rettile col supercollo
I ricercatori hanno stabilito che si trattava di un animale acquatico, ma non era un nuotatore efficiente
CHIASSO
1 gior
Nuova sede UTC, vince il progetto “Carapace”
L’opera è firmata dall’architetto Roberto Briccola di Giubiasco.
CANTONE
1 gior
«L'accordo sui frontalieri può essere disdetto unilateralmente»
A dirlo è il parere legale commissionato dal Governo all'Università di Lucerna.
CANTONE
1 gior
No all'obbligo d'indossare la mascherina negli spazi chiusi
Norman Gobbi: «Non sarebbe stata una misura proporzionata visti i pochi casi che ci sono in Ticino»
CANTONE
10.10.2018 - 06:450
Aggiornamento : 11:00

Zanzare tigre: «La situazione è degenerata»

Bruno Storni interroga nuovamente il Governo sulla problematica chiedendo l'adozione di misure supplementari per ridurre la presenza dell'insetto

GORDOLA - «Dobbiamo cambiare approccio». A quattro anni di distanza dal primo atto parlamentare presentato sul tema, Bruno Storni ha nuovamente interrogato il Consiglio di Stato in merito alla problematica «irrisolta» della diffusione della zanzara tigre in Ticino.

La situazione quest’anno «è degenerata» scrive il deputato socialista, sottolineando come in numerosi comuni sia pressoché impossibile sostare all’aperto senza diventare il bersaglio di punture seriali da parte dell’insetto, potenzialmente pericoloso in quanto portatore di diversi virus.


Tipress
Un operatore della Protezione Civile intento a versare un particolare insetticida volto ad uccidere le larve della zanzara tigre che possono proliferare in zone stagnanti

Le perplessità sollevate riguardano principalmente l'efficacia dei trattamenti, motivo per cui Storni chiede al Governo di indicare quali misure supplementari sono state adottate dal 2014 per ridurre la presenza della zanzara tigre e in quale misura il numero dei trattamenti è cresciuto nel corso degli ultimi 4 anni.

Inoltre, considerata «l’alta percentuale di ovitrappole positive anche laddove il comune effettua trattamenti regolari», il deputato chiede quali nuove misure sono previste per il futuro invitando inoltre l’Esecutivo a considerare il coinvolgimento attivo dei proprietari di sedimi privati nella lotta e la costituzione di una task force specifica a livello di amministrazione cantonale.

Le domande dell'interrogazione

  1. Considerata la presenza di malattie trasmissibili dalla Zanzara Tigre nel nostro Cantone quali misure supplementari sono state adottate dal 2014 per ridurre la sua presenza?
  2. Qual è la reale situazione della diffusione e concentrazioni di Zanzara Tigre nei Comuni e della sua evoluzione negli ultimi 4 anni ?
  3. In quale misura il numero dei trattamenti è cresciuto negli ultimi 4 anni ?
  4. In quale misura l’impegno finanziario del Cantone nella Lotta alle Zanzare Tigre è cresciuto negli ultimi 4 anni (nel 2014 si parla di limitatezza di mezzi a disposizione)?
  5. Il Cantone registra il numero di trattamenti che vengono effettuati al di fuori degli spazi pubblici ?
  6. Il Cantone verifica i risultati dei trattamenti al di fuori degli spazi pubblici?
  7. Ritenuta l’alta percentuale di ovitrappole positive anche laddove il comune effettua trattamenti regolari quali nuovi misure sono previste per il futuro?
  8. Quali misure intende adottare per rimediare all’insufficiente efficacia della strategia di lotta finora adottata: delega ai Comuni per spazi pubblici, volontariato per i sedimi di proprietà privata ( la stragrande parte del territorio).
  9. Quali prodotti a lunga efficacia sono a disposizione di privati e comuni ?
  10. Non ritiene sia necessario e urgente adottare una lotta capillare che coinvolga attivamente i proprietari di sedimi privati ?
  11. Non ritiene che si debba professionalizzare la lotta sul terreno con una taskforce specifica a livello di amministrazione cantonale ?
  12. Non ritiene necessario aumentare i mezzi finanziari a disposizione per attuare una vera Lotta alla Zanzara Tigre anche sui sedimi privati e riportare la sua presenza in Ticino a livelli accettabili ?
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
beta 1 anno fa su tio
La " rinaturalizzazione " di certi ambienti dovrebbe cominciare da certe teste bacate che hanno troppi soldi facili da spendere !
pulp 1 anno fa su tio
@beta Solo per tua informazione...la zanzara tigre sposta di qualche centinaio di metri al massimo da dove nasce...e necessita di pochissima acqua. I progetti di rinaturazione non aumenterebbero nulla in questo senso anzi...forse magari grazie ad un maggior numero di pesci e uccelli, forse avremmo anche meno bestiacce.
Equalizer 1 anno fa su tio
@pulp Insomma... per dirla in modo semplicistico, se queste fanno 200 metri a generazione in due annetti siamo tutti spacciati. E difatti eccole ora ovunque.
beta 1 anno fa su tio
@pulp Infatti, 200 m di qua e altri 200m un po più in la siamo arrivati alla situazione attuale. Per fortuna , il mio tempo lo passo a quasi 1700 m e li , per intanto , non sono ancora arrivate . Comunque i nostri vecchi erano certamente più svelti che le nostre generazioni .
sedelin 1 anno fa su tio
quante lamentele! mettete dell'essenza di geranio in un diffusore oppure delle scodelline con aceto e le tigri-zanzare (;-)) scapperanno.
centauro 1 anno fa su tio
Ci lamentiamo qui? pensate a quelli che vivono in zona Lomellina!!!
siska 1 anno fa su tio
...ah ah ah ah poi c'é pure la zanzarina pelosa! veramente piccola ma procace l'abbiamo sopportata per tutta l'estate e ancora oggi ne ho viste girare qualcuna, non le avevo mai viste prima.
volavola 1 anno fa su tio
le zanzare sono fastidiose ma al momento dalle nostre parti non veicolano nessuna malattia; discorso ben diverso riguarda le zecche che otre a trasmettere pericolose malattie sono molto più difficili da notare nell'ambiente, individuare sul nostro corpo ed estrarre da quest'ultimo.
moma 1 anno fa su tio
Sempre più dovremo convivere con le degenerazioni. Potrei citare oltre alle zanzare, il clima, i ghiacciai, il traffico, il profitto ad ogni costo, l'intolleranza, la frenesia, il rispetto, , , , , ,
lollo68 1 anno fa su tio
Io abito a più di 700 m e ci sono pure qua anche se sui giornali scrivono che la zanzara tigre arriva fino a 600 m. L'ho segnalato alla SUPSI, che ha un gruppo di lavoro, ma dovrei procurargli un esemplare. La prossima volta che ne vedo una le chiedo di sorridere per la foto.
volavola 1 anno fa su tio
Per chi non lo sapesse la zanzara, come tanti altri insetti, si nutre si sostanze zuccherine (es. polline); solo poco prima dell'ovulazione ha bisogno di proteine che le ricava dal sangue dei mammiferi. Questo spiega il fatto che anche se non sono ancora andate in letargo non pungono praticamente più.
Oni 1 anno fa su tio
Sono stata in malcantone dai parenti questa estate, nell'arco di 24 ore siamo stati assaliti dalle zanzare tigre, con più di 50 punture, il piccolo di casa ne aveva più di 80 povero. il peggio è che le punture di queste zanzare mi rimangono come macchie sulla pelle per oltre un anno, dico un anno perchè ho ancora quelle dell'anno scorso...
Zico 1 anno fa su tio
nel Mendrisiotto la zanzara tigre esiste eccome. si fa disinfestazione in ogni luogo dove esiste acqua stagante. ma poi un vecchio saggio la scorsa estate mi dice: ma sulle gronde dei tetti chi ci passa? o pensate che tutte le gronde siano asciutte? basta una foglia , aghi di pino, e l'acqua si ferma. e chi disinfesta lassù?
tip75 1 anno fa su tio
ma si sa ai nostri politici interessa solo farsi vedere in TV e salvare migranti...vuoi che si chinino su problemi reali tipo la zanzara (insostenibile ormai) o il traffico o la cassa malati o l inquinamento o il lavoro ai locali? ma noooo salviamo le ong e diamo loro la bandiera svizzera....
LAMIA 1 anno fa su tio
Grazie verdi spero che apprezzino anche il vostro sangue. Disinfestare prima che sia troppo tardi e ci lasci la pelle qualcuno
Wolf of wall street 1 anno fa su tio
Vorrei chiedere alla zanzara che mi ha dissanguato stanotte gli orari in cui è possibile ritirare le analisi!
centauro 1 anno fa su tio
@Wolf of wall street ahahah.....bella questa!!!
ugobos 1 anno fa su tio
iniziare a eliminare le bolle di magadino e allungare la pista. i verdi se vogliono le paludi ce ne sono fin che vogliono basta che si spostino un po a sud.
centauro 1 anno fa su tio
@ugobos Che minchiata!!!
sedelin 1 anno fa su tio
@ugobos ...e togliamo pure l'aria e andiamo a vivere su saturno.
F.Netri 1 anno fa su tio
Questo è solo uno dei numerosi fallimenti delle ideologie ecologiste. Per risolvere il problema bisogna utilizzare i prodotti adeguati. Se tutti i responsabili dicono di procedere regolarmente con le disinfestazioni e le zanzare continuano ad aumentare di numero, significa che i prodotti utilizzati sono inadeguati. Non bisogna essere scienziati per capirlo.
pontsort 1 anno fa su tio
@F.Netri Certo, rispolveriamo il DDT cosi risolviamo il problema....
Maxy70 1 anno fa su tio
Nel Mendrisiotto viviamo barricati in casa, imposibile anche uscire in veranda, si viene divorati! Adesso vediamo di fare meno isteria ecologista e più disinfestazione, o vogliamo il ritorno della malaria?
Frankeat 1 anno fa su tio
Confermo, siamo al 10 ottobre eppure se esco in giardino vengo subito circondato da zanzare tigre come se fossi in mezzo ad una palude. Per fortuna che non vengo punto mai.
fapio 1 anno fa su tio
@Frankeat Come fanno a non pungerti?
Frankeat 1 anno fa su tio
@fapio Nessuna idea, ma sono sempre stato immune a qualsiasi zanzara. In queste settimana mi capita spesso di stare in giardino con il gatto a giocare e siamo letteralmente avvolti da una nuvola di zanzare tigre (le riconosco per la righe). Anche il gatto è infastidito e io le vedo che mi si posano su braccia e gambe. Rimangono lì per un po' e poi se ne vanno. Il resto della famiglia, invece, viene letteralmente massacrato. A me capita 1-2 volte all'anno che mi trovo una puntura, ma l'effetto sparisce dopo pochi minuti. Probabilmente non sono "gramo" solo per le persone...
albertolupo 1 anno fa su tio
@Frankeat Non è che non si venga punti, semplicemente non si manifestano reazioni cutanee.
Frankeat 1 anno fa su tio
@albertolupo Giusto, non avevo pensato a questa possibilità. Dal punto di vista del "breve termine" è sicuramente un vantaggio (non mi gratto, non ho problemi a stare all'aperto, ecc). Però così facendo potrei sottovalutare il rischio di qualche infezione.
ratpics 1 anno fa su tio
@Frankeat Anche a me non ‘pungono’, se esco in giardino senza spray o altri repellenti e con i pantaloni corti assieme a mia moglie con i jeans e piena di spray, citronella e zampironi vari pungono subito lei o i miei 2 bimbi... a me mai (o forse si ma non mi fanno nulla?? Mi sembra strano peró, quando ero più piccolo mi prendevano anche a me e mi grattavo parecchio... ora non più...) boh! A capisi pü naot... l’unica cosa che so è che sono troppe e bisogna far qualcosa per abbatterle tutte! Abbiamo un giardinetto dove poter far giocare i bimbi ma per colpa di queste bestiacce li dobbiamo tenere quasi sempre in casa se no ce li mangiano vivi.... io voto a favore dello sterminio di massa!! :-)
lügan81 1 anno fa su tio
Non se ne può più, sono ovunque e anche ora che é ottobre!!
Nmemo 1 anno fa su tio
È la tipica evoluzione delle cose con l’approccio ai problemi su basi naturalistiche strette. Alla fine si deve sempre ammettere che la teoria in pratica fallisce. Creare habitat sui fiumi,la rinaturazione del demanio pubblico in atto, e in aree private, porta alle situazioni percettibili da tutti. Si intervenga radicalmente prima di ritrovarsi con la “malaria”. L’opera ticinese dei primi del 1900 è stata la bonifica del Piano di Magadino, una soluzione radicale delle problematiche di quei tempi. Ora si tende a ritornare a tutelare quello che non merita di essere tutelato e si sostengono progetti quali ad es. la passerella sul lago ad Ascona.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-07 23:46:31 | 91.208.130.86