Ti Press
CANTONE
08.10.2018 - 11:310

Una campagna per i 50 anni del voto alle donne

Durerà un anno e sarà scandita da una serie di eventi proposti tra il 19 ottobre 2018 e il 19 ottobre 2019

BELLINZONA - Il 19 ottobre 1969, il 63% degli uomini ticinesi votarono a favore dell’introduzione del suffragio femminile in materia cantonale. Da quel giorno le donne ticinesi iniziarono una lunga marcia verso la conquista dei propri diritti, anche se a 50 anni di distanza siamo ancora lontani dal raggiungimento di una parità di fatto.

In occasione del 50° anniversario dall’introduzione del diritto di voto alle donne, la Commissione consultiva per le pari opportunità fra i sessi, in collaborazione con la Delegata per le pari opportunità e diverse Associazioni femminili ticinesi, lancia una campagna della durata di un anno, scandita da una serie di eventi proposti tra il 19 ottobre 2018 e il 19 ottobre 2019.

La campagna vuole attirare l’attenzione sulle conquiste delle donne dagli anni ’70 ad oggi, ma anche sulle sfide che ancora permangono in materia di parità dei sessi. In vista delle imminenti votazioni cantonali e federali che caratterizzeranno il 2019, la campagna si pone anche l’obiettivo di favorire una maggiore rappresentanza delle donne in politica.

L’evento inaugurale della campagna si svolgerà venerdì 19 ottobre 2018, alle ore 18.00 presso l’Ex Asilo Ciani a Lugano. Si tratta di una serata pubblica che presenterà una retrospettiva storica sulle pioniere della politica a livello ticinese proposta da Susanna Castelletti, storica e membro di comitato presso gli Archivi Riuniti delle Donne Ticino (AARDT). Seguirà una tavola rotonda con la presenza di donne e uomini che hanno svolto un importante ruolo politico e/o istituzionale. La serata sarà animata dalla musica dal vivo di Kety Fusco e si concluderà con un aperitivo proposto dall’azienda agricola “La Colombera”.

La campagna è promossa da: Agenda politica 54 Donne Elettrici, Alliance Sud, Associazione Archivi Riuniti delle Donne Ticino, Associazione Donne PPD, Business and Professional Women, Commissione consultiva per le pari opportunità fra i sessi, Coopar, Cooperativa Residenza Emmy, Coordinamento donne della sinistra, Donne Liberali Radicali Ticinesi, Donne USS, FAFTPlus, Forum Elle, OCST Donna & Lavoro, Osservatorio di genere della Svizzera italiana.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
moma 1 anno fa su tio
Per competenze e cariche, in generale non bisogna guardare il sesso, ma il cervello e tutto quello che ne deriva. Invece sento sempre più dire, non ci sono donne di qui e di la e non è giusto e patati e patata. Sbagliato.
Danny50 1 anno fa su tio
Da 50 siamo in perdita su tutto in CH. Strana coincidenza.
limortaccituoi 1 anno fa su tio
@Danny50 Eccolo...il medievalista
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-11 12:42:42 | 91.208.130.85