Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
BERNA / CANTONE
4 ore
Occhi della deputazione ticinese puntati su Posta e accesso al mercato finanziario italiano
I parlamentari ticinesi ribadiscono la loro contrarietà all'elezione di un germanofono nel Cda del gigante giallo.
LOCARNO
6 ore
Un sottocenerino per la Sopracenerina
Il nuovo direttore della Società Elettrica sarà Pietro Nizzola, che sostituisce Daniele Lotti
AGNO 
7 ore
"Cadrega" negata e Soldati scende dal treno
Dietro le dimissioni del presidente delle FLP le resistenze degli azionisti privati sulla nomina di un membro di CdA
VIDEO
MAGGIA
8 ore
I serpenti della Maggia conquistano TikTok
Il video di una lotta rituale ha valicato il Gottardo, e i contendenti si coprono di gloria
FOTO E VIDEO
LOCARNO
8 ore
Cade sulle rocce e si ferisce, infortunio a Ponte Brolla
L'incidente è avvenuto lungo la Maggia. Per soccorrere il ferito sono intervenuti Rega e Salva.
CANTONE
9 ore
Aperte le iscrizioni dei corsi «per imparare a studiare»
Anche nel 2021 torna il progetto di Pro Juventute dedicato ai ragazzi delle Scuole Medie.
CANTONE
10 ore
Quattromila posti liberi al Centro di Biasca
Le autorità sanitarie consigliano ai cittadini di prendere appuntamento in Riviera per il vaccino.
CANTONE
10 ore
C'è un nuovo direttore alla Federazione Pompieri Ticino
Si tratta di Nelson Ortelli che assumerà la carica il prossimo mese di novembre sostituendo Francesco Guerini.
CALCIO
11 ore
Brutta e senz'anima: questa Nazionale è al capolinea?
Euro 2020: cosa succede alla Svizzera? Gli esperti Livio Bordoli e Arno Rossini su Piazza Ticino. Guarda il live.
CANTONE
11 ore
«Fra gli impiegati c'è un costante deterioramento dei salari»
La denuncia dell'OCST: «L'aumento del numero di frontalieri trascina verso il basso i salari dei residenti».
BELLINZONA
12 ore
A Bellinzona tornano concerti e cinema all'aperto
La capitale si anima con la seconda edizione di "Estate in città".
CANTONE / SVIZZERA
12 ore
Bocciato il pedaggio al San Gottardo per vetture straniere
La mozione presentata da Marco Chiesa e ripresa da Piero Marchesi è stata respinta dal Consiglio nazionale.
CANTONE
13 ore
Dal Ticino parte la lotta al «ricercato speciale»
Agroscope ha lanciato uno strumento innovativo per monitorare la diffusione del coleottero giapponese.
LOCARNO
13 ore
Il tifo che sfocia in violenza: botte e insulti in centro a Locarno
Due giovani sostenitori della nazionale italiana sono stati presi di mira a seguito della sfida Svizzera-Italia
FOTO
CAPRIASCA
14 ore
Elementari di Tesserete, posata la prima pietra
La cerimonia si è svolta alla presenza, fra gli altri del direttore del DECS Manuele Bertoli
CANTONE / SVIZZERA
14 ore
CdA della Posta, Ticino a bocca asciutta?
Preoccupazione da parte della Deputazione alle Camere per l'assenza di un rappresentante della Svizzera italiana.
FOTO
CANTONE
15 ore
La Nufenen è tornata a popolarsi di centauri e automobilisti
Il Passo che collega Ticino e Vallese è stato riaperto questa mattina.
BELLINZONA
08.10.2018 - 09:260

Boom di sfitto nella capitale: «Serve uno stop»

I Verdi interpellano il Municipio chiedendo quali misure stia attuando per controllare la situazione

BELLINZONA - Il tasso di sfitto a Bellinzona è aumentato dall’1,44% all’1,97% (equivalente ad un incremento del 37%) nell’ultimo anno. Un balzo avanti «inquietante», come definito dai Verdi che hanno interpellato oggi il Municipio della capitale chiedendo quali misure stia attuando a breve e medio termine per «evitare che la situazione del mercato immobiliare degeneri, trascinando sul lastrico molti cittadini».

Il mirino è puntato in particolare sulla politica «vorace di territorio e spazi verdi», motivo che porta i Verdi a chiedere all’Esecutivo di indicare «quante licenze edilizie sono attualmente state rilasciate nel 2018 e per i cinque anni precedenti» all’interno del comprensorio della nuova Bellinzona.

«È d’accordo il Municipio di imporre temporaneamente uno stop a qualsiasi nuova licenza edilizia che vada ad aggiungere nuove unità abitative per permettere di regolare questo fallimento di mercato ed evitare la bolla immobiliare?», chiede inoltre il movimento invitando le autorità municipali ad introdurre una norma a PR che «obblighi a verificare la possibilità di risanare quanto attualmente già costruito».

Le domande dell'interpellanza

  • Come valuta il Municipio il tasso di 1,97% di sfitto e l'aumento di sfitto del 37% in un solo anno ?
  • Cosa sta facendo il Municipio per tenere sotto controllo la situazione?
  • Quante licenze edilizie sono attualmente state rilasciate nel 2018 e quante per i cinque anni precedenti nel comprensorio della nuova Città? Per quante complessive unità abitative?
  • Ipotizzando che la popolazione rimanga stabile, a quanto ammonterebbe il tasso di sfitto se tutte queste licenze edilizie si concretizzassero e nessuno venisse ad abitare ulteriormente in Città? (preme ricordare che la popolazione del Ticino lo scorso anno è diminuita, così come il saldo naturale risulta negativo).
  • È d’accordo il Municipio di imporre temporaneamente uno stop a qualsia nuova licenza edilizia che vada ad aggiungere nuove unità abitative per permettere di regolare questo fallimento di mercato ed evitare la bolla immobiliare?
  • Non ritiene fuori luogo incaponirsi su inutili e costosi ricorsi al TF per quanto concerne il comparto Via Tatti bocciato dal Consiglio di Stato e dal TRAM (come riportato da LaRegione Ticino il 8.10.2018) e prendere atto che il tempo dei mega progetti immobiliari sia finito?
  • Come valuta il Municipio l'introduzione di una norma a PR che obblighi a verificare la possibilità di risanare quanto attualmente già costruito anziché andare a edificare in spazi verdi (concetto del volume zero)?
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Equalizer 2 anni fa su tio
Togliere lo status di Città del silenzio? Schhht la polizia e il sindaco ti ascoltano.
Tarok 2 anni fa su tio
e su quale base legale si imporrebbe lo stop alle costruzioni? neanche fossimo in corea del nord.....
Tarok 2 anni fa su tio
uno virgola nove percento? uao che cifra del tutto insignificante. la media svizzera si aggira sul 3% quindi c’è ancora un ampio margine di peggioramento. se un privato costruisce sarà ben capace a far i calcoli e se invece è una cassa pensione può benissimo andare avanti anni con gli stabili mezzi vuoti perché lo scopo è parcheggiare i capitali e non certo dare la casa al sciur bernascun
ALC 2 anni fa su tio
Bravo! Detto benissimo!
Nmemo 2 anni fa su tio
I Verdi chiedono al municipio di sfasciare le leggi? La licenza edilizia è un diritto, ammesso che il progetto e soddisfi le condizioni di legge. Dove stanno per rapporto alla licenza edilizia dello stabile per la “Città dei mestieri”, costruito in zona di PR artigianale. Come si pongono per rapporto alle decisioni del municipio che, a posteriori, dovrebbe adottare? Di principio dovrebbe sospendere (quanta fatica) la domanda per farlo diventare completamente uno stabile amministrativo in attesa di una procedura intesa a modificare il PR vigente? Per contro sembrerebbe opportuno chiedere quali sia l’interesse pubblico preminente per premere per l’ampliamento della zona edificabile. Con tanta pressione degli imprenditori che fanno politica …
Tato50 2 anni fa su tio
Quel giorno che apriranno il tunnel del Ceneri e da Lugao a Bellinzona si impiegheranno 15 minuti, molti sottocenerini si sposteranno a nord dove gli affiti sono sicuramente più sostenibili e allora i problemi li avranno altre città. Quelli che hanno costruito adesso, con molta probabilità, hanno pensato anche a questa eventualità sempre che affittino a prezzi ragionevoli!
Gus 2 anni fa su tio
Cari Verdi, Alptrasit l'avete voluta molto voi
F/A-18 2 anni fa su tio
Ok che si sta costruendo troppo ma imporre uno stop edile per dei mesi è deleterio, l'edilizia è un mercato trainante, lasciamo 30'000 persone senza paga per un'anno? Quali sarebbero le coneguenze? Lasciamo che i mercati si regolino da soli, lasciamo che ognuno si faccia i propri calcoli poi si vedrà, piuttosto impediamo i grossi agglomerati da 50/100/200 appartamenti, questa su che è speculazione.
gp46 2 anni fa su tio
@F/A-18 Basterebbe smettere di costruire quello che viene chiamato "alto standard", con prezzi d'acquisto o d'affitto che fra poco potranno permettersi pochi eletti.... e questi ultimi non credo comprino 6-7 appartamenti solamente perché se lo possono permettere, a meno che sia per speculazione edilizia, ma anche cosi' siamo nuovamente ai piedi della scala: quasi nessuno puo' pagare quello che poi viene chiesto...
Tato50 2 anni fa su tio
@F/A-18 Abbiamo già fatto una cavolata con l'iniziativa Weber e adesso c'è gente che ha un rustico che non può riattare a meno che non lo trasformi in abitazione primaria. I famosi letti freddi che faranno scomparire centinaia di imprese e la disoccupazione schizzerà alle stelle ;-((
F/A-18 2 anni fa su tio
@ALC Che l'edilizia sia un settore trainante non ci piove, hai ragione quando dici che si è costruito troppo e male, troppe speculazioni, troppi oggetti che caratterizzavano la nostra Lugano sono spariti per far posto a casermoni spacciati per standard superiore. Giusto quando dici che tanti da Lugano scappano, ti faccio un'esempio paragonando Lugano alla via Nassa, troppo lusso, troppo cara, senza più punti di riferimento, senza più la gente comune, senza i ticinesi, solo stranieri borsoni ma che non vogliono bene alla città. Per la via Nassa il risultato di tutto questo è sotto gli occhi di tutti, per la città di Lugano il paragone calza. Speriamo di non rovinare a questo modo anche le nostre valli.
F/A-18 2 anni fa su tio
@Tato50 La politica caro, i nostri politici pensano poco ai ticinesi, i nostri rustici come hai detto bene, possono crollare però il super lusso, visto che porta soldi, ....tappeti rossi.
Tato50 2 anni fa su tio
@F/A-18 Hai ragione caro F/A ma sui rustici che non possono essere più riattati per la famosa clausola del 20% l'abbiamo votata e accettata noi pirlotti (io almeno no). A martellarci gli zebedei siamo dei fenomeni; per gli stabili superlusso siamo alla frutta anche con quelli perché bloccati per quanto succitato. Un paio di anni e scompariranno decine di imprese di costruzione. Nei Grigioni hanno già cominciato !!
F/A-18 2 anni fa su tio
@gp46 Dici bene, mancano appartamenti dignitosi a prezzi abbordabili, che sia la nuova frontiera? Arriveremo anche a questo quando non si riuscirà più a vendere il super lusso, i margini di guadagno per i promotori scenderanno e qualcuno cambierà aria .
Tato50 2 anni fa su tio
@gp46 Ciao gp, quando vedo "affittasi appartamento due mesi gratis" vuol dire che qualcuno è nella palta e le Banche saranno i proprietari futuri di chi ha speculato sui tassi bassi !!
F/A-18 2 anni fa su tio
@Tato50 Arriverà il momento che qualcuno darà via anche il dadree, ma non per passione, per impaltamento. Comunque mi fa piacere leggerti, buona serata.
Tato50 2 anni fa su tio
@F/A-18 Ahahah, i famosi spe...culatori ;-)) Anche per me è un piacere leggerti, peccato che "della vecchia guardia" siamo rimasti in pochi ;-(( Ora ci sono i FB che insultano, criticano e poi spariscono e non so quanti di questi hanno il loro vero nome. Ciaoo, buona serata
gabola 2 anni fa su tio
Almeno avete il tanto ambito silenzio
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-18 01:21:25 | 91.208.130.86