Ti Press
ULTIME NOTIZIE Ticino
CASTEL SAN PIETRO
25 min
Medacta potrebbe dover sborsare una decina di milioni
Advanced Surgical Devices, società controllata dal gruppo della famiglia Siccardi, ha subito una condanna (provvisoria) negli Stati Uniti
CONFINE
33 min
«Li perdono, ma intanto li ho denunciati»
Ladri in azione nella villa di monsignor Grampa. L'ex vescovo di Lugano: «Bottino magro, solo oggetti devozionali»
PARADISO
1 ora
Gran successo per il carnevale di Paradiso
Lo scorso weekend trampolieri, giocolieri e mangiafuoco hanno trasformato il lungolago in un circo a cielo aperto
CANTONE / MILANO
1 ora
«Altro che volante, a me tutto il cruscotto»
Ennesima vittima della banda milanese che, in questo caso, ha colpito la sera di S. Valentino. Il danno? Circa 17mila franchi
LUGANO
1 ora
La fisica solare entra all'USI
Approvata ieri dal Parlamento l'affiliazione dell'IRSOL alla Facoltà di scienze informatiche
FOTO E VIDEO
CONFINE
3 ore
A carnevale questo scherzo non vale: «Sequestrati 100'000 prodotti non sicuri»
La Guardia di Finanza di Como ha requisito parrucche, maschere e cappelli di due esercizi commerciali di Olgiate Comasco e Vertemate Con Minoprio
LUGANO
3 ore
Tensioni in casa Swica: quella donna può permettersi di tutto
Il recente articolo di Tio/ 20 Minuti ha sollevato un polverone. Diverse le nuove testimonianze. Tutte contro la responsabile vendita
FOTO
TESSERETE
3 ore
Trovo l'acqua in Amazzonia, e loro mi regalano sorrisi
Saverio Mondini ha dedicato quasi metà della sua vita in Brasile, seguendo in prima persona gli aiuti umanitari della sua associazione
CANTONE
11 ore
Marchesi: «Anche noi frontalieri per il triplo dello stipendio»
Al comitato cantonale UDC un unico motto: «Il 17 maggio tutti per la limitazione dell’immigrazione»
CANTONE
11 ore
Legionellosi, una doccia pubblica chiude i rubinetti
Da un recente controllo trovate strutture non conformi. In una di queste la contaminazione era massiccia
FOTO
NOVAZZANO
11 ore
«Non arrendiamoci». Partono le giornate del malato
Alla serata di gala e d'apertura un centinaio di persone oltre al Consigliere di Stato Raffaele De Rosa
BALERNA
12 ore
Il tentato scippo sventato con una caramella
La polizia, intanto, ha già fermato il malvivente
FOTO E VIDEO
GORDOLA
16 ore
Auto contro un muro, due persone al Pronto soccorso
L'incidente è avvenuto nel tardo pomeriggio in via Valle Verzasca
BELLINZONA
16 ore
Rabadan: ecco cosa non perdersi
Già da domani si potranno indossare maschere e costumi e immergersi nell'atmosfera festosa del Carnevale di Bellinzona
LOSONE
16 ore
Reporter maltese uccisa: materiale scottante in Ticino?
Il cronista Orlando Guidetti sta trattando il tema con un importante giornalista italiano. Avrebbe documenti esclusivi sulla morte di Daphne Galizia
LUGANO
17 ore
Veicolo in avaria, code sull'A2
I maggiori problemi si stanno registrando tra Lugano-Nord e la galleria di Grancia
CANTONE
17 ore
La naturalizzazione diventa più difficile
Il Gran Consiglio ha votato la mozione della Lega dei ticinesi che tocca i beneficiari dell'assistenza. Ora la palla passa al Governo
BIASCA
18 ore
Chiude la Intervalves, in 25 a casa
La storica azienda cessa le attività con i bilanci in rosso. L'Ocst al lavoro per un piano sociale
CANTONE
18 ore
Regole più severe a scuola: cellulari spenti anche in pausa
Niente divieti rigidi e proibizionismo. Il Gran Consiglio ha approvato il rapporto della Commissione formazione e cultura
ASCONA
19 ore
La raccolta differenziata passa anche dai cestini pubblici
Il gruppo PPD + GG chiede di sostituire quelli generici con quelli che distinguono le varie tipologie di rifiuti
FOTO E VIDEO
BIASCA
19 ore
Fiamme nei pressi di una palazzina, a bruciare è un'auto
Sul posto sono intervenuti i pompieri, che hanno rapidamente domato le fiamme
SVIZZERA / CANTONE
21 ore
In Svizzera è l'inverno più caldo dal 1864
Lo dicono i meteorologi della Confederazione. Intanto in montagna sbocciano le violette
ORIGLIO
22 ore
È scontro (non solo politico) in Municipio
L'esecutivo di Origlio è offeso dalle dichiarazioni del municipale Riccardo Braga e «si vede costretto ad adire le vie legali»
CANTONE
23 ore
Rane e rospi attraversano la strada, fate attenzione
I volontari del WWF si organizzano in squadre per la posa di barriere e per l'attraversamento degli anfibi
ARBEDO-CASTIONE
02.09.2018 - 15:250

Comparto scolastico: «Il Governo informi la popolazione»

Matteo Pronzini rinnova alcune domande al Consiglio di Stato sul nuovo comparto scolastico di Castione

ARBEDO-CASTIONE -  Lo scorso 30 aprile 2018 Matteo Pronzini aveva inoltrato al Consiglio di Stato un’interrogazione sul progetto per il nuovo comparto scolastico di Castione. Un progetto «che non adempie a diversi punti contenuti nel bando di concorso». Nel frattempo contro il progetto si è opposta parte della popolazione di Castione e Lumino, non solo, per una negligenza del Municipio di Arbedo-Castione l’iter formale relativo alla pubblicazione della variante del Piano regolatore per il comparto è tornato alla casella di partenza.

Il deputato dell’MPS ha dunque deciso di tornare alla carica e di chiedere al Governo di avere le risposte ai quesiti inviati nel mese di aprile: «I cittadini di Castione e Lumino  avranno così degli elementi in più per procedere, se lo ritenessero necessario, a contestare formalmente la variante del Piano regolatore».

Ecco tutte le domande poste al Governo:

1.Come mai è stato premiato un progetto, e accettato, che non prevede una separazione fra le 3 unità richieste e s’inserisce in modo squilibrato rispetto al territorio circostante? Rilevo che pure la giuria esprime le sue perplessità: cit. “Il volume unitario del nuovo intervento non riesce araccontare i differenti contenuti dei due tipi di scuole richieste. Un’articolazione più attenta delle varie parti di progetto potrebbe garantire una proposta volumetrica e urbanistica più equilibrata rispetto al contesto circostante.”

2.Come mai è stato premiato un progetto di 3 piani che ovviamente crea difficoltà funzionali con ad esempio: cit. da giuria “Le scale d’accesso del porticato che portano ai piani superiori delle 4 unità scolastiche della scuola dell’infanzia appaiono eccessivamente ridotte rispetto alle loronecessità funzionali” Si è pensato ai bambini della scuola dell’infanzia che si dovrebbero spostare su 3 piani?

3.Come mai si accetta un progetto che interviene con collinette su un territorio pianeggiante quando anche la giuria dice: cit. giuria “Appare problematico il disegno paesaggistico dei giardini riservati alla scuola dell’infanzia: non possono diventare semplici cumuli di terra che, oltre adessere poco utilizzabili, levano la trasparenza necessaria al porticato quale spazio di transizione tra il piazzale e il parco.”?

4.Come mai si accetta un progetto che non risolve completamente la sistemazione viaria richiesta? Infatti il comune di Arbedo-Castione è preoccupato per il traffico dirottato nel paese di Castione. Per risolverlo interviene presso il comune di Lumino chiedendo l'apertura di via Castione(cfr. verbale CC di Arbedo-Castione del 16.10.2017) oggi strada ciclo-pedonale. Non rispettando l'obbligo federale di preservarla: la via Castione (l'antica via Francigena) è iscritta nell'"Inventario federale delle vie di comunicazioni storiche della Svizzera"!

5.Come mai si accetta un progetto che non precisa i confini fra parco scolastico e parco pubblico, nemmeno per la scuola dell’infanzia? (cfr. disegno progetto)

6.Come mai si accetta un progetto incompleto circa la richiesta di centrale termica: cit.giuria: “rimane da approfondire il vettore energetico” lasciando il dubbio che si possa utilizzare il gas della Metanord (condotte già installate sulle strade adiacenti), utilizzo non conforme alle norme per lecostruzioni pubbliche?

Il Municipio di Arbedo-Castione e il Cantone con l’esame preliminare (cfr. art.25 della LST) accettano la scelta della giuria. Il Municipio è quindi stato obbligato a proporre una variante del piano regolatore del 2013. Questa variante è costruita ad hoc per il progetto scelto. Nessunavariante sarebbe stata necessaria con gli altri 8 progetti premiati.

Si tratta di una variante che incide in modo molto importante sul territorio (cfr.MM 380 pag.12, punto 4) e inoltre risulta nettamente in contrasto/discordante sia con lenorme del recente piano regolatore di Castione sia con le norme del piano regolatore del comune di Lumino (l’altezza passada 8,5 m a 12 m, la distanza da confine da 6 m è ridotta a 5m - secondo la NAPR, dovrebbe essere di almeno 12m in rapporto alla sua lunghezza! -, l’indice di occupazione da 30% a 40%!).

Le seguenti domande si impongono:

7.Durante il periodo di elaborazione (prima di presentare la variante al Consiglio comunale) in conformità all’articolo 3.1, 3.2 della Legge sullo sviluppo territoriale (LST), Cantone e Comune hanno provveduto alla coordinazione di contenuti e procedure.

8.Analogamente si è provveduto al coordinamento delle pianificazioni comunali (Arbedo-Castione e Lumino)?

9.Si è provveduto ad informare la popolazione di Castione e Lumino sempre nella fase di elaborazione (art. 4 LST)? Sia per quanto riguarda gli scopi che della procedura?

10.Si è garantito una tempestiva partecipazione della popolazione e delle persone coinvolte al fine di permettere loro di presentare osservazioni e proposte ( art. 5 e 26.1, 26.2 LST)?

11.Se sì il Municipio di Arbedo-Castione ha esaminato tali osservazioni e proposte?

12.Se no per quale motivo non è stato fatto?

In data 16 ottobre 2017 è sottoposto al Consiglio comunale di Arbedo-Castione il messaggio municipale 380 inerente la variante sopraccitata che l’approva. Dal 1° dicembre 2017 al 15 gennaio 2018 la variante è stata pubblicata all’albo di Arbedo-Castione.

Anche per questi aspetti si impongono alcune domande:

13.Come mai, in applicazione dell’art. 27.2 LST, pur trattandosi di opera pubblica su un sedime pubblico, i cittadini di Castione non sono stati avvisati dell’avvenuta pubblicazione?

14.Sa il Consiglio di Stato quale azione ha intrapreso il Municipio di Lumino a salvaguardia del suo quartiere confinante con Castione?

15.Sa il Consiglio di Stato se il Municipio di Lumino ha informato i cittadini/proprietari del suo quartiere delle modifiche pianificatorie?

16.Sa il Consiglio di Stato per quale ragione il Municipio di Lumino non ha intrapreso tutte le azioni di sua competenza per opporsi a questa modifica pianificatoria in netto contrasto con il suo Piano regolatore?

 

Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-19 10:44:26 | 91.208.130.85