Ti Press
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE / CONFINE
1 ora
Da Bellinzona a Milano con 54mila euro di Rolex nei calzini: denunciato
L'uomo è stato fermato alla stazione di Chiasso. Aveva evaso dazi e IVA per quasi 12'000 euro.
CANTONE
1 ora
«Campagna vaccinale fallimentare»
È il pensiero di Dany Stauffacher, numero uno di Sapori Ticino, sulla gestione della pandemia in Svizzera. Il suo sfogo.
CONFINE
2 ore
Il caso Viggiù: in 6 giorni vaccinato un paese intero
Altissima la risposta dei cittadini: «Circa l'80% si è presentato. Qualcuno però ha detto no»
GORDOLA
9 ore
Scuole al Burio e amianto, il sindaco vuole fare chiarezza
«La situazione è conosciuta e sotto controllo da sempre. La prima perizia risale al 2006, non siamo degli sprovveduti»
LOCARNO
10 ore
Semi per il futuro, allo Spazio Elle nasce una semiteca
Funziona come una biblioteca, ma al posto dei libri ci sono barattoli contenenti semi. Una novità in Ticino.
CANTONE
13 ore
Test a tappeto al Liceo di Lugano 2
Negli scorsi giorni presso l'istituto di Savosa sono stati riscontrati otto casi di coronavirus
CANTONE
15 ore
Annullata l'edizione 2021 del Giro Media Blenio
La manifestazione sportiva era prevista per il prossimo 5 aprile. Sarà proposta una versione alternativa
CANTONE
15 ore
«Ci stiamo lamentando di un Paese che ci ha dato due vaccini efficaci»
Svizzera lenta e debole? La strategia rossocrociata analizzata da Alessandro Diana, infettivologo e vaccinologo.
LUGANO
16 ore
Ladies Run, correte a iscrivervi
La tradizionale corsa per sole donne si terrà sabato 29 maggio in versione serale. Da oggi sono aperte le iscrizioni.
FOTO
BELLINZONA
16 ore
La CAGI ha un nuovo direttore
Si tratta di Valerio Cimiotti, in carica dal 1. marzo 2021
CANTONE
22.08.2018 - 12:410

Le finanze cantonali sono ancor più in salute

Pubblicato l'aggiornamento intermedio del Preventivo 2018. Tra i principali scostamenti spiccano la spesa del personale (-6 mio.) e quella per il servizio spazzaneve e spargisale (+3.8 mio.)

BELLINZONA - Il rendiconto intermedio del Preventivo 2018 al 30 giugno 2018 - reso pubblico oggi dal Consiglio di Stato - mostra un andamento positivo delle finanze cantonali. L’aggiornamento delle principali voci di spesa e ricavi determina infatti un avanzo di 47.9 milioni di franchi, che rappresenta un possibile miglioramento di 12.4 milioni di franchi rispetto all’ultimo preconsuntivo 2018.

Maggiori entrate  - Il miglioramento del risultato d’esercizio rispetto ai valori preventivati è in particolare influenzato dalla quota sull’utile della Banca nazionale svizzera (BNS) che rispetto al dato preventivato registra un aumento di 28 milioni di franchi. Oltre a ciò, sul fronte delle entrate è stimato un aumento complessivo di 30 milioni di franchi delle sopravvenienze d’imposta (20 milioni relative alle persone fisiche e 10 milioni a quelle giuridiche). È stato inoltre rivisto al rialzo, di 18 milioni di franchi, il gettito fiscale delle persone fisiche a seguito delle recenti stime relative al PIL nominale cantonale e dell’evoluzione al rialzo delle tassazioni parziali emesse negli anni 2016 e 2017. Si segnalano infine diversi altri incrementi delle entrate, il più consistente di questi riguarda i contributi federali per prestazioni complementari AI (+3.1 milioni)

Minori introiti - A fronte di questi maggiori ricavi, ci sono però stati anche minori introiti dovuti alla tassa di collegamento (-18 milioni), che prudenzialmente non è stata considerata rispetto al presumibile incasso annuo in quanto il Tribunale federale non si è ancora espresso sui ricorsi pendenti. Vanno inoltre indicate, fra le altre, riduzioni per quanto concerne la tassa sugli utili immobiliari (-8 milioni) e la quota sui ricavi IFD dell’anno corrente (-5 milioni).

Spese - Per quanto riguarda le spese, il rimborso ai contribuenti delle imposte riscosse sui dividendi, interessi e diritti di licenza dagli Stati con i quali la Svizzera ha stipulato una convenzione per evitare la doppia imposizione (computo globale d’imposta) ha segnato un’importante crescita pari a 12.7 milioni. Questa crescita è da ricondurre ad alcune tassazioni straordinarie che sono alla base dell’aumento delle sopravvenienze d’imposta menzionato in precedenza.

Si rilevano poi maggiori esborsi per la partecipazione al premio assicurazione malattia (+7.5 milioni, dei quali 2.5 milioni per beneficiari PC AVS/AI), per i rifugiati (+2 milioni) e per la loro integrazione (+0.9 milioni), per i contributi per studenti ticinesi SUPSI (+1.8 milioni) e USI (+0.5 milioni), per i contributi assicurativi per insolventi (+1.5 milioni) e per l’accordo intercantonale SUP (+1.2 milioni) e UNI (+0.5 milioni). Da notare anche le spese per il servizio spazzaneve e per quello di spandimento di sale, cresciute di 3.8 milioni.

D’altro canto si segnalano minori esborsi rispetto al preventivo 2018 per quanto concerne la spesa del personale (-6 milioni), i contributi a Comuni per risanamenti finanziari (-5.3 milioni) a seguito del posticipo al 2020 della nascita del nuovo Comune di Verzasca, e altre voci ancora.

«I dati sopra esposti confermano quindi un andamento finanziario conforme agli obiettivi che il Governo si era posto con la manovra di riequilibrio delle finanze cantonali approvata nel 2016. Nei prossimi mesi occorrerà verificare se il miglioramento registrato nel preconsuntivo 2018 sarà confermato», conclude il Consiglio di Stato.

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-03-05 08:59:24 | 91.208.130.86