CANTONE
19.06.2018 - 15:000
Aggiornamento : 17:09

Tram-treno: luce verde alla prima tappa

Il Gran Consiglio ha approvato oggi, quasi all’unanimità, il credito per la realizzazione

BELLINZONA - Luce verde alla realizzazione della tappa prioritaria della rete tram-treno del Luganese. Nella sua seduta odierna il Gran Consiglio ha accolto quasi all’unanimità - con tanto di applauso al voto dell’entrata in materia - i decreti legislativi concernenti le due richieste di credito, di 63,2 e 17,7 milioni di franchi, nell’ambito dell’attuazione delle opere della seconda fase del Piano dei trasporti del Luganese e del Programma di agglomerato del Luganese.

I due decreti legge - il secondo dei quali destinato alla realizzazione del nuovo sottopasso pedonale di Besso - sono stati approvati rispettivamente con 79 e 78 voti favorevoli e 2 astensioni e prevedono un’autorizzazione di spesa di 400,6 e 43,4 milioni di franchi.

Lega soddisfatta - La Lega dei ticinesi esprime la propria soddisfazione per l’esito del voto di oggi in Gran Consiglio, un progetto che «unirà con un mezzo di trasporto sostenibile e performante la regione del Malcantone, il Basso Vedeggio e il centro di Lugano», andando a «costituire l’ossatura della mobilità di tutto il Luganese, migliorando l’accessibilità, riducendo i tempi di viaggio, con una percorrenza di soli 7 minuti tra Bioggio e il centro di Lugano e aumentando la frequenza, con corse ogni 5 e 10 minuti nelle ore di punta».

Un’infrastruttura che la Lega - che assegna un grande merito al consigliere Claudio Zali - definisce «epocale», che porterà ad una «rivoluzione nel modo di spostarsi tra il centro città e le zone periferiche del Luganese».

PLRT: «Progetto ambizioso, ma necessario» - Un'opera «che andrà a modificare sensibilmente le abitudini non solo dei luganesi e che merita quindi tutta la massima attenzione», ha inoltre evidenziato il PLRT,  sottolineando l’importanza di aver approfondito alcuni punti particolarmente critici, così da «non ostacolarne l’iter procedurale e poter quindi iniziare le fasi operative nei termini più brevi possibili».

«Il progetto tram-treno è certamente un progetto ambizioso, lungimirante e visionario. Le criticità riscontrate, che vanno esaminate, approfondite e, laddove possibile, risolte, non devono pertanto inficiarne la realizzazione, anche perché la ventina di raccomandazioni formulate dal rapporto commissionale sono state fatte proprie anche dal Consiglio di Stato. Avanti con il progetto quindi, cercando di creare il massimo di condisione politica attorno ad esso», ha affermato il deputato Nicola Pini, relatore sul tema.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
siska 3 anni fa su tio
...ma l'aeroporto andrebbe "abbattuto" prima e ricostruirne uno più "sexy" altrimenti il vecchio rudere di Lugano-Agno resterà lì a farla da padrone ancora per chissà quanto tempo...non parliamo poi della ex-Perla una vergogna delle vergogne roba da mia credig! E per di più il via vai di molte persone - il non volere essere trasparenti - il non voler neppure discutere con un piano che aveva proposto kessel.....ma dai su che qui oltre ad abbattere tutti gli stabili dell'aeroporto e renderlo a norma ed attrattivo, sarebbe d'obbligo posare i binari del trenino Lugano-P.Tresa con fermata all'aeroporto. Mah tutta una ticinesata in salsa tutta ticinese e made in Tessin ...sonnestübe.
Mac67 3 anni fa su tio
Spero che a qualcuno Vega la “brillante” idea di prevedere una fermata all’aeroporto! Si potrebbe renderlo attrattivo di nuovo pensando alla Lombardia come bacino d’utenza come quando aveva raggiunto 55 voli giornalieri. Chissà se qualcuno penserà a legare questo bel progetto alle sorti di Agno. Ci vorrebbe anche una bella svecchiata alla linea lugano Milano ( più di 20 anni fa tempo di percorrenza 59 min, oggi 112 !) al mosto di connetterci in 30 min ... hanno perso 13 min.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-17 00:30:46 | 91.208.130.86