CANTONE
17.04.2018 - 09:100

La Cc-Ti invita a votare sì alla Riforma fiscale e sociale

«Permetterà di migliorare il posizionamento del nostro Cantone nella classifica nazionale a livello di attrattività fiscale»

BELLINZONA - In vista della votazione cantonale del 29 aprile 2018, la Camera di commercio, dell’industria, dell’artigianato e dei servizi del Canton Ticino (Cc-Ti) raccomanda di votare un chiaro Sì alla “Riforma fiscale e sociale”.

Secondo la Cc-Ti la riforma, sul piano fiscale, permetterà di migliorare il posizionamento del nostro Cantone nella classifica nazionale a livello di attrattività fiscale, raggiungendo così la 16esima posizione (dalla 22esima). «La concorrenza fiscale intercantonale è al giorno d’oggi innegabile. È necessario quindi andare a consolidare il substrato fiscale, che è poi ciò che permette di garantire il finanziamento delle prestazioni pubbliche. La riforma si inserisce inoltre nella strategia cantonale a favore delle start-up innovative. Le nuove misure fiscali contribuiscono infatti a favorire gli investimenti in questo settore con conseguente creazione di nuovi posti di lavoro qualificati, in particolare per le giovani generazioni».

Per quanto riguarda le misure sociali, per la Cc-Ti è importante sottolineare che saranno assunte interamente dalle aziende.

«In una società e in un contesto nazionale e internazionale in costante evoluzione, è primordiale che l’ente pubblico rinnovi il nostro sistema, sia sul piano sociale, che fiscale».

Tags
riforma
cc-ti
riforma fiscale
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-20 09:01:55 | 91.208.130.87