Ti Press
BELLINZONA
09.03.2018 - 15:290

Preferenza indigena per le assunzioni comunali

Mozione del gruppo Lega dei Ticinesi-UDC dopo la recente decisione del Gran Consiglio ticinese

BELLINZONA - Con una mozione inoltrata al Municipio di Bellinzona, il Gruppo della Lega dei Ticinesi-UDC in Consiglio comunale chiede di inserire la preferenza indigena
anche per assunzioni legate all’amministrazione comunale, gli istituti comunali e le aziende comunali, così gli enti autonomi e le partecipate della città. 

La richiesta arriva dopo che di recente il Gran Consiglio ha deciso di inserire il principio della preferenza indigena in alcune leggi di aziende parastatali quali EOC, Banca Stato, ATT e OTR, USI e SUPSI (personale amministrativo e ausiliario), ACR e aziende di trasporto beneficiarie di sussidi.

La modifica legislativa è la seguente: «Nell'assunzione del personale, a parità di requisiti e di qualifiche e salvaguardando gli obiettivi aziendali, dà la precedenza alle persone residenti, purché idonee a occupare il posto di lavoro offerto».

Commenti
 
WGWG 1 anno fa su tio
Ideale è....non da la preferenza ..... ma si assume solo persone residente come viene fatto nelle altre nazioni che ci circondano. Ci mancherebbe. Quello che è inesistente queste nazioni è la RECIPROCITÀ che non viene rispettata è fatta rispettare dal branco di cog.ni dell UE
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-21 05:45:04 | 91.208.130.85