Ti Press
GORDOLA
08.03.2018 - 12:370

10 domande al Municipio sul caso della cappelletta votiva

Interpellanza della Sezione PPD di Gordola sulla vicenda dell’abbattimento volontario della cappelletta votiva situata in zona Schiena dell'asino-Ponte Asciutto

GORDOLA - La Sezione PPD di Gordola intende vederci chiaro sulla «grottesca» vicenda dell’abbattimento volontario della cappelletta votiva situata in zona Schiena dell'asino-Ponte Asciutto. Facendosi portavoce dell’incredulità e del senso di costernazione dei propri cittadini, ha inoltrato all’esecutivo un’articolata interpellanza con 10 domande che hanno l’obiettivo di dare risposte chiare e complete a tutta la popolazione di Gordola e nel contempo sollecitare il Municipio ad adottare tutte le misure necessarie affinchè «in futuro tali scempi non vengano più ad accadere a tutela del patrimonio artistico locale ma soprattutto a tutela dei diritti dei propri cittadini». 

Ecco le 10 domande nel dettaglio:

  • Secondo l'ufficio dei Beni culturali, nella sua presa di posizione del 03.03.2018 su la Regione, parla di uno "specifico inventario per una tutela formale" che il Comune di Gordola dovrebbe avere in ottemperanza all'articolo 34 delle Norme di applicazione del Piano regolatore a protezione delle cappelle del territorio comunale. Esiste tale inventario ? Se sì, la cappella era menzionata nello stesso ?
  • Vi risulta sia stato sentito l'ufficio dei Beni culturali per un suo parere prima dell'approvazione della domanda di costruzione, come prevede la normale prassi ? Se NO, perché ?
  • Cosa prevedeva esattamente la licenza edilizia per mantenere e conservare la cappelletta durante i lavori di edificazione del nuovo complesso residenziale ? L'Ufficio Tecnico non poteva avere "un occhio di riguardo" vista la particolarità del caso?
  • Visto che operazioni di spostamento simili sono già state eseguite in passato a livello Cantonale, quali erano i dettagli per uno spostamento in sicurezza della cappella forniti all'ufficio tecnico dall'impresa - come prassi prevede ? Se non sono stati forniti, come mai ?
  • Cosa si è realmente salvato?
  • Quali ragioni ha dato l'impresa per giustificare il suo sciagurato modo di operare, a fronte anche di un filmato che chiaramente illustra la volontà - e non la fatalità - di distruggere la cappelleta ?
  • Cosa verrà fatto per ripristinare il maltolto? E dove?
  • Quali conseguenze vi saranno per l'lmpresa o la Direzione Lavori?
  • Com'è possibile che l'Ufficio Tecnico prima di uscire con certe affermazioni pubblicate sui media (carta stampata/online) e poi rettificate, non abbia prima verificato?
  • Si poteva evitare quanto accaduto, ad esempio con un Ufficio Tecnico più potenziato ?
4 mesi fa Tempi più brevi per il nuovo cavalcavia
Commenti
 
centauro 3 mesi fa su tio
Perché il TIO non pubblica le foto del disastro?
Tags
ufficio
cappelletta
gordola
ufficio tecnico
tecnico
domande
cappelletta votiva
municipio
tutela
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-06-24 07:28:22 | 91.208.130.87