CANTONE
04.03.2018 - 13:410

Il Governo soddisfatto: «Il popolo ha dimostrato di volere il servizio pubblico»

«RSI e private svolgono un ruolo di primo piano nel tessuto economico e nella realtà culturale del Ticino»

BELLINZONA - A pochi minuti dalla comunicazione dei risultati a livello ticinesi sulla votazione No Billag (65% dei ticinesi ha bocciato l'iniziativa), arriva la presa di posizione del Consiglio di Stato. La decisione di respingere l’iniziativa, spiega il Governo «consente di riaffermare l’attaccamento della popolazione al servizio pubblico e all’attuale meccanismo di finanziamento della SRG SSR RSI e delle emittenti private». Una vittoria del no che «riafferma con la massima chiarezza possibile l’attaccamento della Confederazione e del Canton Ticino all’emittente pubblica e al finanziamento complementare delle emittenti private», un risultato quello odierno che «valorizza il ruolo della RSI e delle emittenti private del Cantone, aziende che svolgono un ruolo di primo piano nel tessuto economico e nella realtà culturale del Ticino».

Commenti
 
SSG 6 mesi fa su tio
Il governo (a maggioranza relativa leghista) è soddisfatto! Il Lorenzina e il giornalaccio domenicale se ne facciano una ragione.
Tags
ticino
emittenti
servizio pubblico
rsi
emittenti private
no
ruolo
governo
servizio
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-09-23 20:42:04 | 91.208.130.87