Immobili
Veicoli
CdS
CANTONE
26.02.2018 - 11:070

Manuele Bertoli visita il progetto Midada

Per approfondire la questione della formazione e del reinserimento di giovani adulti in difficoltà, il Consigliere di Stato ha incontrato una rappresentanza della Fondazione il Gabbiano

BELLINZONA - Negli scorsi giorni il Presidente del Consiglio di Stato Manuele Bertoli ha visitato a Muralto la sede del progetto Midada della Fondazione il Gabbiano al fine di approfondire la delicata e importante tematica della formazione e del reinserimento socio-professionale di giovani adulti in difficoltà.

La Fondazione il Gabbiano, attiva sul territorio ticinese dal 1991, collabora con il Cantone offrendo una serie di servizi utili per la protezione, l’accompagnamento individuale e il reinserimento socio-professionale di minorenni e giovani adulti in difficoltà. Lo scopo è portare queste persone a raggiungere la consapevolezza della propria condizione e dei problemi che ne sono all’origine per poi superarli riscoprendo le proprie capacità e potenzialità, ritrovando fiducia in sé stessi e sperimentando un senso di umana ricchezza attraverso il rapporto e la comunicazione con gli altri.

Il Consigliere di Stato Bertoli, accompagnato dal Direttore dell’Istituto della transizione e del sostegno Sergio Bello e dal Direttore dell’Ufficio della formazione continua e dell’ innovazione Furio Bednarz, è stato accolto e si è intrattenuto con una rappresentanza della Fondazione il Gabbiano composta dal Direttore Edo Carrasco, dal fondatore e Presidente del Consiglio di Fondazione Andrea Incerti, dai membri del Consiglio di Fondazione Mauro Tettamanti e Gianni Moresi, dal responsabile del contatto con le imprese Claudio Giacometti e dalla coordinatrice Ramona Sinigaglia.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-18 16:55:00 | 91.208.130.85