TiPress
CANTONE
08.01.2018 - 10:040

Il bitcoin è il futuro dell’evasione fiscale?

Sara Beretta Piccoli interroga il Consiglio di Stato in merito a regolamentazione e vigilanza delle criptovalute sul nostro territorio

BELLINZONA - Il Bitcoin è diventato in breve tempo protagonista sulle pagine dei giornali di tutto il mondo. Tra chi non ne conosce significato e utilità e chi invece ne fa già pieno uso, le criptovalute sono una realtà che non può essere ignorata.

La pensa in questo modo Sara Beretta Piccoli, che ha inoltrato un’interrogazione al Consiglio di Stato. La deputata PPD e GG si concentra sulla possibilità che una moneta come il Bitcoin - «le cui quantità sono fuori controllo delle autorità» - sia «particolarmente adatta allo svolgimento di attività illegali, come il riciclaggio di denaro e l’evasione fiscale».

Beretta Piccoli intende capire come pensa il Governo ticinese di tenere sotto controllo possibili evasioni fiscali o riciclaggio di denaro in relazione alle criptovalute e quale tipo di vigilanza intende implementare. Considerato che il Bitcoin è stato lanciato sul mercato nel 2009, la deputata interroga il Consiglio di Stato su eventuali casi di riciclaggio noti, ma anche sul numero di persone giuridiche che hanno dichiarato di possederne nella loro dichiarazione fiscale, comprese le entrate fiscali generate.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Tags
bitcoin
stato
consiglio
criptovalute
evasione fiscale
piccoli
beretta piccoli
evasione
beretta
riciclaggio
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-07-17 21:24:50 | 91.208.130.86