Keystone
ULTIME NOTIZIE Ticino
BELLINZONA
4 ore
Nuovi cestini in città, «ma il buco è troppo piccolo»
Sono pensati per contrastare i "furbetti" della spazzatura casalinga, ma per alcuni sono scomodi. La Città: «Ce li vogliono imitare»
LUGANO/ITALIA
6 ore
«La cassa malati mi ha scaricato qui»
L'odissea tra le cliniche di Dario Siciliano, bancario 33enne operato per un grave problema al cervello. Sanitas: «Obbligati a verificare»
CANTONE
8 ore
Lo psichiatra va in Appello
Era stato condannato per abusi su alcune pazienti
FOTOGALLERY
BELLINZONA
8 ore
Incastrato nell'auto, le immagini dell'incidente
Tre veicoli si sono scontrati a Claro. Uno è finito nel riale che costeggia la strada cantonale. Tre i feriti
CANTONE
9 ore
Gli animali vanno online: nasce l’Instagram per cani e gatti
A lanciare il simpatico progetto due ragazzi del Luganese, Mirko Cotti Piccinelli e Anna Gianfreda. «Gli adulti dovrebbero capire di più il potenziale dei social»
CANTONE
9 ore
La tappa locarnese del Knie è a rischio
Il circo nazionale potrebbe non tornare nella città sul Verbano: «Il sito finora utilizzato non è più idoneo alle rappresentazioni»
CANTONE
11 ore
Un weekend sui diritti dei bambini per i 120 monitori
Ha avuto luogo l’annuale corso per i monitori maggiorenni attivi nei progetti della Fondazione IdéeSport
CANTONE
11 ore
«Il minimo che si poteva sperare, il massimo che si poteva proporre»
Il PS è fermamente deciso a sostenere l'introduzione del salario minimo sociale. Gli emendamenti proposti dalla destra? «Vogliono salvarsi la faccia di fronte al proprio elettorato»
CALANCA (GR)
13 ore
Henrik Bang è il nuovo direttore del Parco Val Calanca
Il suo compito sarà quello di condurre i lavori della fase di istituzione del parco naturale regionale
CHIASSO
14 ore
A Chiasso c'è «un gruppo armato che terrorizza la città»
Nei pressi della stazione sono stati affissi dei volantini parecchio pungenti contro la Polizia
CANTONE
08.11.2017 - 14:470

Salario minimo inferiore a 20 franchi, l’MPS: «Così legalizziamo la miseria»

È scontro sulla proposta del Governo sullo stipendio orario che oscilla tra i 18,75 e i 19,25 franchi orari. Dure critiche da parte di MPS e PS

BELLINZONA - Per l'MPS il salario minimo proposto dal Consiglio di Stato - che oscilla tra i 18,75 e i 19,25 franchi orari - anziché combattere il dumping salariale lo favorisce. È chiara la presa di posizione del Movimento in merito al messaggio per la nuova Legge presentato questa mattina dal Consiglio di Stato.

L'MPS si concentra sulle cifre. Il salario mediano è di 4'283 franchi, su 13 mensilità. Questo vuol dire che la metà della popolazione salariata in Ticino percepisce un salario inferiore a questo livello, l'altra metà è al di sopra. In base a questo, il salario minimo proposto dal Consiglio di Stato «è di quasi il 30% inferiore al salario mediano». Una cifra che «non può che contribuire a un'ulteriore spinta verso il basso di tutto il sistema salariale».

L'MPS ha sempre sostenuto che non possa essere accettato un salario minimo legale infeirore ai 52'000 franchi annui (4'000 franchi per 13 mensilità). Quello proposto nel messaggio è di conseguenza «una vera e propria legalizzazione di salari da fame, salari con i quali nessun lavoratore e lavoratrice può degnamente vivere in Ticino».

Una «legalizzazione della miseria» che porterebbe «negative ricadute sociali».

Anche il PS contrario - La proposta del Consiglio di Stato è stata bocciata anche dal PS che «esprime la sua più viva disapprovazione riguardo agli importi»: «È troppo bassa e non risponde all’esigenza formulata dal principio di “Salviamo il lavoro in Ticino!”».

Il problema principale evidenziato dal PS è che la forchetta definita dalla maggioranza del Consiglio di Stato è inferiore ai 20 franchi all’ora e si riferisce alle prestazioni sociali del Cantone per una persona sola, non a quelle per un’economia domestica. La forchetta definita dalla maggioranza del Governo implica invece che chi riceve questi salari sia comunque costretto a chiedere l’aiuto dello Stato. «Non è quindi ammissibile che lo Stato introduca un salario minimo, riconoscendogli lo statuto della legalità, che implica un suo intervento».

Allegati
Commenti
 
siska 2 anni fa su tio
Eh certo intanto i lor signori e signorini consiglieri guadagnano un bel pacchettino di denari e ci fanno le pernacchie pure!!! Una vergogna di questo cantone che promuove a go go e rilascia denari pubblici per megalitici progetti e da una miseria al popolo che lavora.. si andrà a fondo...Berna dovrebbe essere severissima a riguardo queste scelte di consiglieri ormai allo sbando e non solo loro sono allo sbando ma tutto quanto ci ruota attorno.
samarcanda 2 anni fa su tio
Arbeit macht frei! Presto ci metteranno in campi di lavoro, ci faranno indossare pigiami a righe, poi non saremo più liberi di riempirci il piatto a sazietà, infine ci daranno brodaglia. Questi politici (?) desiderano ardentemente la povertà degli altri, la vedono in modo romantico, ne sono ebbri di desiderio... Sognano per noi, e naturalmente non per loro e i loro figli, un mondo alla Dickens, alla Malavoglia, ai Miserabili... Una società che gli permetta di contemplare la miseria e le conseguenti miserie umane dall'alto del loro mondo capitalista del meno stato. Provengono, e non ne sono consci, da un'educazione cristiana e per questo hanno visioni arretrate sulla socialità. Non per nulla il capitalismo l'hanno inventato i calvinisti. Il loro paradiso è il capitale e, malgrado sia defunto, cercano di rianimarlo sulle spalle dei poveri che hanno creato continueranno a creare. Senza il Cristo (mito) la loro felicità non sarebbe esistita, perché vogliono contemplare la miseria altrui (beati i poveri) dall'alto della loro ricchezza, nata spesso dal loro adorato meno stato. Gente che non sarebbe mai capace di imprenditoria e che si è attaccata come cozze alle poltrone d'oro. Tragedia della dittatura del suffragio universale che, mal usato, ci ha messi in vicoli ciechi.
rojo22 2 anni fa su tio
Spese minime mensili, 1 persona: Affitto per 2/12 locali CHF 950-1200 con le spese) CM: 350-450 (oltre una certa età, sale) Cibo: 600 (CHF 20/g per pranzo e cena) Ass. Auto + IC: 400 Manutenzione veicolo: 400 (servizi, copertoni, pezzi, liquidi...) Carburante: 300 Tel/TV/Billag: 160 Dentista: 100 Vestiario: 100/150 Igiene personale: 50 Poi ci sono: Sport Vacanze Imprevisti Feste, compleanni... CHF 3200 bastano???
samarcanda 2 anni fa su tio
@rojo22 Ma guarda che non vogliono che si vada in vacanza, che si facciano sport, che si studi... Estrema destra!
Lore62 2 anni fa su tio
Beh, si è legalizzato i "furti" come le multe stradali criminalizzanti e la "new entry" tassa di collegamento, ora è il turno dei salari, poi quello delle 50 ore senza le indennità per le ore supplementari... XD
Mag 2 anni fa su tio
Invece di applicarla subito senza assurdi "tempi di adeguamento", per poi eventualmente correggerla, ecco che si fa melina e ancora melina. Capite il paradigma che c'è dietro?
Mag 2 anni fa su tio
Il salario minimo è una misura necessaria se si vive e lavora in un paese di datori di lavoro approfittatori e/o opportunisti. E' la sconfitta sociale quindi che obbliga alla necessità del salario minimo per legge. La legge serve in primis per tenere a bada le potenziali deviazioni mentali dell'uomo che, come in tutte le cose, passano da un microcosmo a macrocosmo. Il sistema dei salari va radicalmente e sicuramente modificato con una legge, ma questa deve mirare ad escludere intelligentemente la possibilità del datore di lavoro ma anche del lavoratore di "lasciarsi andare" a queste potenziali deviazioni mentali-sociali. L'attuale legge sui salari minimi è comunque una legge "cerotto" (cura ferite), come d'altronde lo sono molte leggi esistenti, specialmente nel campo civile-amministrativo-sociale. Sono poche le vere leggi utili e che ottemperano allo scopo per cui la legge fu creata: reprimere la "cattiveria sociale" dell'uomo e renderlo civile.
shooter01 2 anni fa su tio
era meglio prima i nostri. E' per questo che l'hanno tanto osteggiata
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-09 03:24:14 | 91.208.130.89