Fotolia / Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
59 min
«Volevo bere qualcosa ma mi hanno mandato via»
Il gerente: «abbiamo dei divanetti lounge adibiti, ma erano pieni»
LUGANO
59 min
Yoga nudi per accettare i propri difetti
Dawio Bordoli, 56 anni, fa il "ricercatore spirituale". Una figura su cui molti sono scettici. Ecco i suoi segreti.
CANTONE
11 ore
È morto Oviedo Marzorini
Classe 1945, è stato primo cittadino ticinese fra il 2004 e il 2005.
SVIZZERA
13 ore
È in corso il processo ai due presunti reclutatori dell'ISIS
Si presume che i due imputati siano responsabili di diversi viaggi in Siria effettuati da musulmani svizzeri
BELLINZONA
14 ore
Robbiani, il burqa e i sacchi dell’immondizia. Il ministero pubblico: “Non è reato”
Ci sono voluti sei anni per stabilire il decreto di abbandono nei confronti di Massimiliano Robbiani
CANTONE
15 ore
Il Ticino torna a scuola, «ma le lacune non mancano»
Il SISA prende posizione: per una scuola davvero normale occorre annullare le disparità e introdurre misure di sostegno.
FOTO
CANTONE
16 ore
Il livello dell'acqua scende, il Lago Maggiore "ha sete"
Con 192.53 metri sul livello del mare, il Verbano si sta avvicinando ai minimi storici.
GIUBIASCO
19 ore
Il direttore si dimette
La Cantina sociale di Giubiasco è di nuovo senza guida, se ne va Conceprio
CANTONE
19 ore
La scuola ricomincia in aula, per tutti
Lo ha comunicato oggi il Governo ticinese: «È lo scenario che fa funzionare le scuole in maniera corretta»
BELLINZONA
20 ore
Due presunti islamisti a processo
Il dibattimento inizia oggi al Tribunale penale federale di Bellinzona. Gli imputati sono un 34enne e un 37enne
CANTONE
24.10.2017 - 10:300
Aggiornamento : 12:34

Sicurezza e speculazioni, gli «albergatori fai da te» preoccupano

Una mozione chiede di analizzare il fenomeno airB&B in Ticino e di tutelare i settori toccati, aggiornando le normative in vigore

LUGANO - La rivoluzione alberghiera firmata “airB&B” inizia a creare una certa inquietudine politica anche in Ticino, dove si registra un numero sempre maggiore di cosiddetti “albergatori fai da te”.

Cifre alla mano, alla fine di giugno in Ticino risultavano registrate 897 strutture, per un totale di 2462 posti letto. Una capacità di accoglienza equivalente al 15% di quella offerta dal settore alberghiero. Il “fenomeno” - viene spiegato in una mozione inviata al Consiglio di Stato da Tiziano Galeazzi (UDC), Sara Beretta Piccoli (PPD) e Matteo Quadranti (PLR) - pone quesiti molto importanti, sui quali il nostro Cantone, a differenza di altri, deve ancora soffermarsi.

Cinque sono gli elementi chiave individuati dai tre deputati e sui quali è necessario concentrarsi per «analizzare e monitorare sistematicamente lo sviluppo» di queste pratiche: la tassa di soggiorno, la fiscalità, la questione relative alle verifiche di sicurezza degli affittuari, il rischio di crescita speculativa degli affitti e la concorrenza impari tra il settore alberghiero e quello privato, che sfrutta questo sistema d’affitto.

La mozione chiede quindi di tutelare i settori toccati dal fenomeno, «regolamentando, aggiornando o ampliando leggi e normative già in vigore».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Zico 2 anni fa su tio
i B&B gli albergatori si diano da fare ad abbassare i prezzi. esitono in tutto il mondo. qui si tratta soolo di raggranellare qualche franco. basta pensare che il turista sia un limone da spremere e che se uno lascia ne arrivano 10. voltarsi indietro le maniche e lavorare. se vado oin un albergo e mi chiedono 100 franchi cadacapo per una stanza ....mi sento un pò preso per il locu! poi strano che gli alberghi si lamentino solo in Ticino!
gadoal 2 anni fa su tio
Ma non ci sono problemi piu gravi in Ticino in questo periodo. Continuiamo a guardare alla pagliuzza piuttosto che la trave che ci acceca...bravissimi i nostri politici.
GI 2 anni fa su tio
Giusto che ci possano essere alternative per il turista ma, .....come la mettiamo con il fisco ?
Piskuana 2 anni fa su tio
Telma, basarsi sulle valutazioni non serve a nulla, non tutti scrivono commenti dopo il soggiorno, é troppo approssimativo! E comunque la tassa di soggiorno é giusto pagarla no? Non é questione di salvare gli albergatori, la legge va sicuramente regolamentata.
Telma 2 anni fa su tio
I mozionanti vogliono fermare l'evoluzione? Tutelare gli albergatori? E perchè non tutelano il commercio al dettaglio che a causa degli acquisti online stanno chiudendo un po' ovunque? Il fenomeno AirB&B è simile a quello degli acquisti onlinee un risultato dell'era digitale. Visto che è comodo e pratico la gente lo utilizza. I controlli sono semplici da fare. Basta guardare le valutazioni per capire quante volte è stato affittato. Quindi tasse di soggiorno e fiscalità sono facilmente determinabilii. Crescita speculativa degli affitti? E' il mercato a regolamentarli. Non servono leggi supplementari. Non si salvano gli albergatori con nuove leggi. Sono loro che devono salvarsi da soli diventando propositivi e innovativi.
miba 2 anni fa su tio
@Telma concordo pienamente con quanto hai scritto
pardo54 2 anni fa su tio
@Telma Perfettamente d'accordo. La legge del mercato è anche questa. Gli albergatori devono solo darsi una mossa e aumentare la qualità del servizio, non i prezzi!
navy 2 anni fa su tio
E' corretto chinarsi su questo fenomeno airB&B e possibili derive. Contemporaneamente a ciò bisogna anche porsi la domanda del perché, il cittadino, cerca di ricavare qualche "guadagno extra". Continuare a subire aumenti a tutto andare ogni anno, non farà che enfatizzare questi fenomeni. Questo assieme alla spesa oltre confine con tutte le relative conseguenze. Tanta gente continuare a mangiare e mangiare bene. Altri (sempre di più) faticano ad ossequiare il "basic" mensile. Non voler vedere non significa aggiustare i problemi. Anzi. Politica cieca ed ipocrita. Punto.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-11 07:00:46 | 91.208.130.85