Ti Press
CANTONE
10.10.2017 - 17:250

Limitare il periodo d’urgenza nei mandati diretti

A chiederlo è Massimiliano Ay, dopo l’ormai nota vicenda di Argo 1

 

BELLINZONA - La Legge sulle commesse pubbliche prevede la possibilità di assegnare un mandato diretto nel momento in cui «a causa di eventi imprevedibili la commessa è divenuta a tal punto urgente che non può essere esperita un’altra procedura».

Dopo il tanto discusso incarico diretto ad Argo 1, Massimiliano Ay ritiene necessario una modifica delle legge, «per regolarizzarlo una volta finita la situazione di emergenza (ammesso e non concesso che una tale situazione fosse davvero reale)».

Consultando la Legge sulle commesse pubbliche così come il regolamento di applicazione, non si trova infatti alcun tipo di meccanismo che preveda l'obbligo di regolarizzare tali mandati.

Il granconsigliere del Partito Comunista invita dunque il Consiglio di Stato, attraverso una mozione, di limitare esplicitamente nel tempo il periodo in cui una situazione di urgenza dovuta a fatti “imprevedibili” possa protrarsi e di prevedere conseguentemente, una volta conclusasi l’evento “imprevedibile”, di procedere a un regolare concorso.

Commenti
 
tip75 4 mesi fa su tio
la sola urgenza che avevano era quella di fregare il popolo! viviamo in un mondo di urgenze,ma perfavore non dovrebbe esistere questa possibilità e punto, ora indagare e andar giù pesanti.
albertolupo 4 mesi fa su tio
Non si possono regolare le eccezioni. Basterebbe applicare la regola
Potrebbe interessarti anche
Tags
situazione
periodo
legge
mandati
urgenza
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-02-21 18:19:49 | 91.208.130.87