Tipress
LUGANO
29.09.2017 - 19:590

Canapa light: «Nessuna ordinanza specifica»

LUGANO - Lugano non seguirà l’esempio di Chiasso. L’Esecutivo cittadino non è infatti intenzionato ad emanare una specifica Ordinanza che impedisca la coltivazione e lo smercio di prodotti a base di canapa “light”, come confermato nella risposta ad un’interrogazione inoltrata lo scorso 18 agosto dal consigliere comunale Ugo Cancelli.

«L’attuale legislazione - spiega il Municipio - prevede che la vendita al dettaglio di canapa sia soggetta ad autorizzazione cantonale». Nel caso qualcuno presentasse una domanda di apertura per un negozio, il Municipio sarebbe unicamente chiamato a fornire una propria valutazione «per prossimità» in merito a strutture e luoghi sensibili. In tal senso, l’Esecutivo nel 2017 ha già preavvisato negativamente 3 richieste.

Attualmente a Lugano non vi sono negozi che dispongono dell’autorizzazione per vendere prodotti derivati dalla canapa. Ciò nonostante, la situazione è «costantemente monitorata dalle forze di polizia», che possono avvalersi della collaborazione della Divisione Edilizia Privata, «puntuale» nel segnalare eventuali richieste di autorizzazione.

2 anni fa «L’epoca dei canapai non ha insegnato nulla?»
Commenti
 
Sarà 2 anni fa su tio
Decisione intelligente, la legge è già chiara e funziona in tutta la Svizzera.
Corsica 2 anni fa su tio
assurdo!!!! Non ho parole per esprimermi!
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-17 14:17:44 | 91.208.130.89