BELLINZONA
27.09.2017 - 08:590

Salari «inaccettabili» in Municipio, scatta il referendum

La lista MPS-POP-Indipendenti vuole sottoporre alla popolazione la decisione. Lega e UDC: «Aumenti decisi con leggerezza. Inevitabile un incremento delle imposte comunali»

BELLINZONA - «L’aumento eccezionale» dei salari dei Municipali non va giù alla lista MPS-POP-Indipendenti in Consiglio comunale a Bellinzona, che in risposta ha lanciato un referendum contro il nuovo regolamento comunale della Città, con l’obiettivo di sottoporre alla popolazione la decisione.

Secondo le nuove disposizioni, al sindaco verranno versati annualmente 120mila franchi all’anno, al vice-sindaco andranno 95mila franchi e agli altri municipali 80mila franchi, ai quali vanno sommati i rimborsi spese. Cifre che, «secondo chi le ha approvate, corrispondono ad un impegno pari al 70% circa per il sindaco, al 60% per il vice-sindaco e al 50% per gli altri municipali», sottolinea il gruppo, definendo gli importi «moralmente e politicamente inaccettabili».

Benefici e poche perdite - Non trattandosi di lavori a tempo pieno, «oltre a ricevere generosissimi stipendi, i membri del Municipio avranno tempo a disposizione per “completarli” in modo assai importante. Riducendo al minimo le perdite di salario» e al contempo «rafforzando le proprie possibilità professionali».

Altre soluzioni? - Una soluzione alternativa la lista MPS-POP-Indipendenti l’ha formulata, proponendo «gli stessi importi chiedendo tuttavia che ne venisse versata solo la differenza tra questi importi e il reddito da lavoro (o da pensione) percepito nell’anno fiscale precedente», in modo tale che ricoprire la carica di municipale non diventi «uno strumento di arricchimento personale». Proposta che non ha ricevuto sostegno dalle forze presenti in Consiglio comunale.

Niente salario minimo - Una situazione aggravata dalla decisione, presa nel corso della stessa seduta, di rifiutare l’introduzione nel regolamento comunale di un principio utile a combattere il dumping salariale. «La lista MPS-POP-Indipendenti ha proposto di introdurre nel regolamento comunale il principio che nessun dipendente del comune ricevesse un salario inferiore ai 52mila franchi all’anno (4mila franchi al mese per 13 mensilità) per un impiego a tempo pieno. Quasi la metà di quanto guadagnerà un municipale che si considera “impegnato” a metà tempo! Inutile aggiungere che la nostra è stata l’unico gruppo politico a votare questa proposta».

Lega e UDC  - Anche Lega dei Ticinesi, UDC, Indipendenti si schierano a favore del referendum attraverso un Comitato di sostegno «aperto e apartitico» che si impegnerà a sostegno della raccolta delle 3000 firme necessarie alla riuscita.

«Siamo convinti che la decisione presa dal Consiglio comunale non trovi assolutamente il consenso dei cittadini bellinzonesi» precisa il Comitato in un comunicato, sottolineando come la proposta degli aumenti sia stata «formulata ancora prima di conoscere la reale mole di lavoro». Inoltre, prosegue, la «leggerezza con cui sono state affrontate le nuove e accresciute spese provocherà inevitabilmente entro poco tempo un aumento delle imposte comunali»

7 mesi fa Ecco quanto guadagnano i politici, città per città
7 mesi fa Paghe più che raddoppiate per i municipali
7 mesi fa «Per fare il municipale non bisogna essere Einstein. 80mila franchi sono troppi»
Commenti
 
Ticinesa 6 mesi fa su tio
VERGOGNA per chi OGNI GIORNO si fa il c..o per non arrivare neanche a fine mese!!! Vergogna per le famiglie ticinesi sempre più nella disperazione mentre questi liberamente si alzano gli stipendi
miba 6 mesi fa su tio
Ma sarà mai possibile che i salari dei sindaci, vicesindaci e municipali non siano in qualche modo regolamentati a livello cantonale??? Dalla tabella pubblicata nell'immagine sembrerebbe proprio di no
francox 6 mesi fa su tio
@miba Diversi anni fa a Mergoscia nemmeno l'operaio comunale (spazzino) ha voluto fare il sindaco...che è tutto dire.
aquilasolitaria 6 mesi fa su tio
Quasi quasi mi metto in lista anche io alle prossime elezione , tanto a scaldare una sedia (basta che sia comoda) e prendere una paga senza tanti grattacapi non e male
UlVisin 6 mesi fa su tio
Alla faccia di quelli che non riescono arrivare alla fine del mese...vergogna
Nmemo 6 mesi fa su tio
Finalmente la scossa. Riuscirà a scuotere l’eterno torpore? Finora di professionalità da onorare con 120-80 mila fr annui, se n’è vista poca. Il Municipio, realizzando l’inutile acquedotto di valle Morobbia che resta a secco per 90 giorni in caso di siccità, oltre che costruire l’inutile doppione dell’acquedotto che fa capo alla riserva idrica cantonale di Gnosca, si fa responsabile per il dispendio di 17,5 milioni fr. Peseranno sulla tariffa dell’acqua potabile per i prossimi 40 anni. È giusto che si pronunci il cittadino. Inoltre, sotto il profilo formale, la decisione del Consiglio comunale potrebbe anche essere invalidata. È stata adottata sotto la presidenza di Alberto Marietta, uno del Collegio che non si è fatto scrupoli a violare la Costituzione cantonale - separazione dei poteri, interferendo in modo inappropriato e tentando d’influire sull’autonomia di apprezzamento e giudizio di un Giudice monocratico in un procedimento aperto.
Ecthelion 6 mesi fa su tio
Aumento delle imposte??? Ma la lega ci è o ci fa? L'aumento delle imposte se mai è prodotto dal fatto che non si vuole veramente razionalizzare dopo la fusione. Tutti i collaboratori delle 16 cancellerie comunali sono veramente ancora indispensabili? Certo che no, eppure si manterranno tutti in un modo o nell'altro. Gli stipendi dei municipali sono adeguati a qualcuno che ne capisce qualcosa e che nel privato riceve ben altre cifre, profilo che mi auguro si cerchi in un municipale di una città da quasi 50 mila abitanti. E le cifre che si investono per 7 municipali della grande Bellinzone rimangono ampiamente al disotto della somma per i municipali dei 16 comuni precedenti.
Tato50 6 mesi fa su tio
@Ecthelion I 16 Comuni sono 13 e i relativi segretari, che credo siano gli unici indispensabili, erano già pagati anche prima. Gli altri operai dei vari Comuni al momento sono ancora al loro posto ma si sta studiando come e dove impiegarli. Le periferie si stanno popolando sempre più, rispetto alla città, e non mi sembra il caso di togliere una persona di riferimento e dover far chilometri per avere, per esempio, la patente di pesca. Certe cifre a uno che fa già l'Avvocato o che ha un'impresa tra le più grandi del territorio mi sembrano sproporzionate. Era forse per questo che ci tenevano tanto affinché la fusione avvenisse ? Io da questo ho avuto il mio aumento; pagherò il 25 percento in più di Cassa Malati essendo passato da zona 2 a zona 1, che vogliono dire 300 franchi al mese. Bell'affare ;-((((
navy 6 mesi fa su tio
La politica in questi anni ed al netto del partito e/o tendenza (destra, sinistra, centro, sotto, sopra) rileva un peggioramento nel mondo del lavoro con mobbing e dumping a tutto andare. Chi cerca, attraverso iniziative e referendum di varia natura di alzare barricate, chi grida allo scandalo ma accetta tutto a nome del libero mercato e libertà di fare impresa, chi questo, chi quello. Ognuno dice la sua ma, di certo, TUTTI vedono un problema in questo cantone. Beh, è ora che anche i politici (indipendentemente dal partito SIA chiaro), si confrontino con "salari minimi" e relative dinamiche di precarizzazione cantonale. Se si vuole accettare (come fanno AITI, Camera di Commercio, ecc) che la gente vada a lavorare per due soldi è anche giusto che, i politici lavorino a regime ridotto. Del resto, se si continuerà a giocare al ribasso sugli stipendi nel privato, anche manovrando moltiplicatori comunali o facendo altri giochetti, quanto rimarrà a disposizione per pagare il funzionamento del pubblico verrà eroso, o mi sbaglio?
Potrebbe interessarti anche
Tags
tempo
franchi
mps-pop-indipendenti
referendum
lista mps-pop-indipendenti
lista
decisione
regolamento
sostegno
salari
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-21 19:11:25 | 91.208.130.87