CHIASSO
03.09.2017 - 22:070
Aggiornamento : 04.09.2017 - 10:46

«Easyvote per i giovani con diritto di voto»

CHIASSO - Il municipio di Chiasso ha ricevuto una mozione interpartitica a favore del progetto easyvote. L'obiettivo è fare in modo che ogni giovane chiassese con diritto di voto, tra i 18 e i 25 anni, riceva nelle proprie casa la brochure di easyvote in occasione delle votazioni cantonali e federali. «Il progetto, di portata nazionale, ha già dato i suoi frutti, mostrando un incremento del voto dei giovani laddove implementato», sostiene il gruppo promotore.

A.      Il programma “easyvote”

In Svizzera i giovani cittadini in età compresa fra i 18 e i 25 anni partecipano meno a votazioni ed elezioni rispetto al resto dei votanti. Nel 2003, in reazione a questo dato, il Parlamento dei giovani di Köniz ha lanciato l’idea di un opuscolo di voto facilmente comprensibile e neutrale. Ripreso nel 2012 dalla Federazione svizzera dei parlamenti dei giovani (FSPG), l’opuscolo di voto è stato ribattezzato con il nome di “opuscolo easyvote”. Oggi il progetto assume un ruolo centrale all’interno del “programma easyvote”, ovvero un insieme di misure che hanno come obiettivo quello di portare più giovani alle urne.

Per il 70% programma “easyvote” si autofinanzia, mentre il restante 30% del finanziamento proviene dai contributi di Confederazione, Cantoni, fondazioni, associazioni e donazioni private. 

B.      L’opuscolo “easyvote”

L’opuscolo “easyvote” informa sugli oggetti in votazione a livello cantonale e federale. I testi sono redatti secondo il motto “Dai giovani per i giovani”, sulla base dei documenti ufficiali. La redazione dei testi “easyvote” si svolge secondo delle tappe prestabilite sull’arco di varie settimane. I testi sono realizzati con il contributo di giovani volontari di età compresa tra i 15 ed i 30 anni e provenienti da vari orizzonti linguistici e professionali. Gli opuscoli vengono inviati ai giovani dai 18 ai 25 anni prima delle quattro votazioni federali previste annualmente. In aggiunta alle spiegazioni sugli oggetti in votazione a livello federale, l’opuscolo include anche le spiegazioni riguardanti gli oggetti in votazione in Ticino nella stessa data.

Sebbene siano destinate in primo luogo ai giovani, le spiegazioni dell’opuscolo “easyvote” possono rivolgersi anche ai lettori appartenenti ad altre generazioni.

C.      Risultati  

In vista delle votazioni federali del 21 maggio 2017 “easyvote” ha distribuito circa 97’000 opuscoli in 365 Comuni di tutta la Svizzera.  L’opuscolo “easyvote” per il Ticino ha raggiunto una tiratura di più di 4'000 esemplari. In totale, 24 Comuni ticinesi hanno offerto l’opuscolo ai propri giovani votanti, fra questi figurano ad esempio la Città di Locarno e i Comuni di Mezzovico, Paradiso e Quinto.

I primi risultati sulla partecipazione secondo l’età alle elezioni federali del 2015 sono incoraggianti: nelle città di Lucerna e Zurigo, dove il programma “easyvote” è attivo da diversi anni e con svariate misure (opuscolo, dibattiti nelle scuole – Polittalks, programmi di informazione, ecc.), la partecipazione elettorale dei minori di 30 anni è cresciuta rispettivamente del 16,1 percento e del 2,8 percento.

D.      Motivi

L’informazione accessibile e politicamente neutrale che propone “easyvote” è particolarmente apprezzata dalle persone che esercitano per la prima volta i loro diritti politici.

La complessità degli oggetti stessi, come pure quella delle spiegazioni contenute nei testi ufficiali, portano gli aventi diritto di voto ad astenersi o a votare scheda vuota. Essendo inviato direttamente al domicilio, l’opuscolo “easyvote” favorisce la discussione fra i membri della famiglia e stimola l’interesse per la politica.

Oltre all’opuscolo, “easyvote” propone anche un sito internet e altre misure che non sostituiscono l’opuscolo cartaceo. L’opuscolo “easyvote” si rivela infatti la misura che ha più probabilità di avere un effetto su quei giovani che non si interessano regolarmente alla politica e che quindi non si informano attivamente.

E.       I costi

La maggior parte dei comuni decide di sottoscrivere un abbonamento che prevede l’invio dell’opuscolo easyvote direttamente al domicilio dei giovani votanti in occasione delle quattro votazioni federali e cantonali previste annualmente. Il prezzo pagato dai comuni per questo tipo di abbonamento è di CHF 6.90 per ogni giovane dai 18 ai 25 anni residente sul proprio territorio con diritto di voto.

La trasmissione degli indirizzi dei giovani avviene due volte all’anno tramite una piattaforma web sicura che garantisce la protezione dei dati. I giovani ricevono in seguito direttamente al loro domicilio il materiale senza doversi annunciare. Su richiesta e pagamento della propria quota, anche cittadini più anziani possono sottoscrivere un abbonamento individuale all’opuscolo easyvote.

Nel 2015 vivevano a Chiasso 406 giovani tra i 18 e 25 anni. Affinché il Municipio riceva quattro volte l’anno gli opuscoli easyvote, da poi inviare al domicilio dei ragazzi, è necessaria una spesa totale di 1717.74 CHF annui.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-18 09:21:55 | 91.208.130.86