Ti Press
BELLINZONA
22.06.2017 - 10:530
Aggiornamento : 15:06

Strada spianata per il semisvincolo di Via Tatti

Gran Consiglio e ricorsi permettendo, la realizzazione dell'opera dovrebbe avvenire entro il 2023

BELLINZONA - Il Consiglio di Stato chiede al Gran Consiglio lo stanziamento del credito per la realizzazione delle opere relative al semisvincolo di Bellinzona e la sistemazione di Via Birreria nell’ambito del Piano regionale dei trasporti del Bellinzonese.

Il progetto definitivo è stato presentato questa mattina in conferenza stampa dal Consigliere di Stato Claudio Zali, dal Presidente della Commissione regionale dei trasporti del Bellinzonese (CRTB) Simone Gianini e dal capo della filiale di Bellinzona dell’Ufficio federale delle strade (USTRA) Marco Fioroni. Esso comprende la costruzione delle rampe d’accesso all’autostrada da e per sud, la realizzazione della rotonda sopraelevata, l’adeguamento di via Tatti con doppia corsia per senso di marcia e una quinta corsia di preselezione e preferenziale per bus, l’integramento di ripari fonici in calcestruzzo con una parte vetrata, impianti semaforici con priorità per il trasporto pubblico, un posteggio d’attestamento di superficie dimensionato per 500 posti e raccordi ciclopedonali attorno a via Tatti con in particolare la passerella ciclopedonale tra Bellinzona e Monte Carasso (già realizzata nel 2011) e una nuova passerella ciclopedonale tra Bellinzona e Carasso in corrispondenza dell’ex ponte della Torretta.

Il costo complessivo delle opere è preventivato in 65 milioni di franchi a carico per il 25% della Confederazione, per il 56.25% del Cantone Ticino e per il 18.75% dei Comuni dell’agglomerato del Bellinzonese.

Una volta accolto il credito e cresciuta in giudicato la decisione del Gran Consiglio, il progetto verrà pubblicato in base alla Legge federale sulle strade nazionali. Ricorsi permettendo, l’approvazione dei piani è prevista per il 2019 a cui farà seguito l’attribuzione degli appalti e la realizzazione delle opere tra il 2020 e l’inizio del 2023.

Il Consiglio di Stato ha pure licenziato un messaggio chiedente il credito necessario per la messa in sicurezza di via Birreria a Carasso con l’adeguamento del campo stradale, l’inserimento di un marciapiede e la realizzazione di un percorso ciclabile a prescindere dall’avvento del semisvincolo, con messa in opera auspicata già nel corso del 2018- 2019.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 4 anni fa su tio
Sarebbe quasi ora di andare in opera, con questo raccordo ,purtroppo monco.
mats70 4 anni fa su tio
se non sbaglio è già stato votato ed accettato ca 5 anni fa. Fatelo immediatamente !!
Irishboy 4 anni fa su tio
Finalmente!!!

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-23 20:43:47 | 91.208.130.87