BERNA/CANTONE
07.06.2017 - 09:530

«Quale futuro per i richiedenti l’asilo in Ticino?»

La chiusura della caserma di Losone preoccupa la consigliera nazionale Roberta Pantani

BERNA - Alla fine di ottobre la caserma di Losone, oggi usata quale centro federale di registrazione, cambierà vocazione e diverrà di proprietà del Comune. Verranno dunque a mancare circa 150 posti per i richiedenti l’asilo in procedura.

La consigliera nazionale Roberta Pantani ha dunque inoltrato al Consiglio federale un'interpellanza in cui chiede che venga chiarito il futuro per quanto riguarda i richiedenti l’asilo in Ticino. Tutto ciò considerato che «la realizzazione del centro federale di asilo per la Svizzera centrale e meridionale, pianificato a Novazzano-Balerna e che però non sarà disponibile non prima del 2021-2022» e ci sarà quindi un “buco” di almeno 5 anni.

Nel testo, Roberta Pantani domanda come e dove verranno ridistribuiti i letti che verranno a mancare a Losone, se è previsto un ampliamento temporaneo del Centro di Registrazione di Chiasso e se sono previste misure di compensazione a favore di quei Comuni che metterebbero a disposizione letti e strutture.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-20 03:56:05 | 91.208.130.89