Ti Press
Marco Chiesa
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
9 ore
In bici al lavoro: «Un pieno di benzina adesso mi dura 4 mesi»
La proposta di Patrizia, che ha abbandonato l’auto per abbracciare il “bike to work”: «Sarebbe bello promuovere degli incentivi al chilometro». L'esperto: «Non dimentichiamoci della sicurezza»
LUGANO
10 ore
«Le Iene si sono introdotte in quel salone in modo vergognoso»
Un testimone racconta l'episodio verificatosi nella serata di giovedì da parte degli inviati di Italia 1. Tra scorrettezza e violazioni della privacy a gogo 
CANTONE / SVIZZERA
11 ore
Sostegno a Carobbio, «senza disperdere voti»
Il PS ringrazia Greta Gysin che con la sua rinuncia concretizza l’appoggio unitario alla candidatura
CANTONE
11 ore
PS, Verdi e Mps pronti al referendum contro il credito per Lugano Airport
I partiti contrari al credito cantonale deciso dalla maggioranza della Commissione della gestione e delle finanze del Gran Consiglio
CANTONE
12 ore
Airolo-Pesciüm, cala il sipario su un'ottima stagione estiva
La vendità delle stagionale "3in1" ha fatto segnare un incremento del 73% rispetto al 2018
LUGANO
12 ore
L'Ambasciatrice del Perù in visita a Palazzo Civico
Il Sindaco di Lugano Marco Borradori ha accolto oggi Ana Rosa Valdivieso Santa Maria
TORRICELLA-TAVERNE
12 ore
Una serata da ricordare per i neo-diciottenni del comune
Il Municipio di Torricella-Taverne ha festeggiato giovedì scorso i giovani nati nel 2001
SVIZZERA
13 ore
«In Ticino è stato fatto un buon lavoro»
Christoph Blocher ha commentato i risultati dell'ultima tornata elettorale. A livello nazionale l'arretramento dell'Udc è meno negativo di quanto temesse
LUGANO
13 ore
Caos all'inaugurazione del salone: arrivano Le Iene e la polizia
Storie di ex mogli che sostengono di essere state raggirate. La vicenda riguarda un noto parrucchiere. Grande scompiglio creato dagli inviati della trasmissione italiana
FOTO
MENDRISIO
13 ore
Una raccolta fondi per sistemare la chiesetta sul San Giorgio
L'edificio presenta vistose crepe e problemi strutturali. I lavori sono partiti nelle scorse settimane
COMANO
14 ore
Una miscela di gas esplosivo per forzare il bancomat
Gli autori del tentato furto della scorsa notte sono tuttora in fuga. Le ricerche sono in corso
BELLINZONA
15 ore
Tornano “Sapori e Saperi” e i gustosi prodotti ticinesi
È giunta alla diciottesima edizione la più importante vetrina del settore che riunisce sotto lo stesso tetto le specialità più rappresentative del nostro territorio
VIDEO
CANTONE
16 ore
Le forti piogge sono finite, ma la Maggia è ancora carica
Dopo l’allerta piena per i fiumi, ora tocca ai laghi. Aumenta a vista d'occhio, in particolare, il livello del Verbano
BALERNA
16 ore
Nuova apicoltura africana in Venezuela
Padre Angelo Treccani ha iniziato una collaborazione con l’Associazione Acqua e Miele per produrre miele di qualità
MASSAGNO
16 ore
A Massagno sboccia l'Ottobre rosa
Il comune ha aderito all'iniziativa “1 tulipano per la VITA” a sostegno delle vittime del tumore al seno
CANTONE
14.12.2016 - 09:290

«L'astensione del PPD sul 9 febbraio è zerbinaggio al limite del patologico»

Marco Chiesa spara a zero sul PPD dopo la decisione di non prendere posizione nell’ambito della votazione finale sulla preferenza indigena in Consiglio nazionale

LUGANO - L'UDC resta basita di fronte alla scelta del PPD di astenersi a prendere posizione, venerdì 16 dicembre, nell’ambito della votazione finale in Consiglio nazionale relativa al 9 febbraio.

«Dopo aver pesantemente criticato l’alleanza tra il Partito socialista, il Partito liberale radicale e i Verdi, alleanza che determinerà il sabotaggio della preferenza agli svizzeri sul mercato del lavoro, il PPD assume una posizione incomprensibile e schizofrenica», commenta un indignato Marco Chiesa. Che mette in discussione la buona fede di tutte le proposte popolari democratiche avanzate in aula.

«Malgrado il fatto che i parlamentari europeisti, contrari alla gestione autonoma dell’immigrazione da parte del nostro Paese, abbiano sistematicamente bocciato su tutta la linea il PPD in aula, e in barba al fatto che il PPD abbia denunciato ad alta voce il mostro burocratico che inevitabilmente la nuova legge creerà, lo stesso Partito, definitivamente allo sbando, si presta a fare il palo fuori dalla porta di Palazzo federale, proprio a coloro che davanti alle telecamere e ai microfoni di tutta la Svizzera aveva sempre rimproverato di arroganza e antifederalismo», prosegue critico il deputato UDC.

Chiesa spara a zero contro gli avversari politici: «Certo, non che ci si potesse attendere di meglio dal PPD, notoriamente a favore della libera circolazione e contrario all’iniziativa contro l’immigrazione di massa, non che ci si potesse attendere un PPD a sostegno del modello dell’UDC che applica fedelmente l’articolo costituzionale 121a, ma una tale piroetta politica con conseguente flagrante zerbinaggio smascherato da un’indecente astensione, è al limite del patologico».

E conclude: «L’UDC Ticino si augura che almeno i rappresentanti azzurri ticinesi non si prestino a questa indegna sceneggiata. Ci stupiamo che proprio il gruppo guidato da un ticinese, pure candidato alla conduzione del partito cantonale, il Consigliere agli Stati Filippo Lombardi, non abbia il coraggio delle proprie azioni dopo aver spergiurato, agli svizzeri e ai propri elettori, di avere l’intenzione di rispettare il volere popolare».

 

 

Commenti
 
Mat78 2 anni fa su tio
Noto che l'articolo sulla reazione dei PPDog non è commentabile, mentre questo dell'UDC si. Viva la par-condicio redazione! Sarebbe bello poter commentare la risposta di Pippo & CO. Essere presi per fessi per l'ennesima volta e non poter nemmeno commentare non è bello...
michel_del_tetto 2 anni fa su tio
Cinque quadri dell’esercito a processo...e poi sputtaniamo l'Europa invece di pulire prima a casa nostra!
Mat78 2 anni fa su tio
@michel_del_tetto Con 130'000 effettivi ci potranno essere anche persone che delinquono (ancora da dimostrare)? Ma tanto vale no? Basta sparare sull'esercito. Sulle pulizie ti garantisco che c'è molta più corruzione e delinquenza nella UE che da noi, non diciamo pagliacciate! Ma chi sei? Il sindaco di PonteTresa?
mats13 2 anni fa su tio
Ma esiste ancora qualcuno che crede al fatto che il politico promuova e decida nell'interesse della popolazione? andate a guardare nei consigli di amministrazioni delle principali aziende svizzere chi siedono. A mio parere i candidati non dovrebbero presentarsi come membri di un gruppo politico ma come membri di un gruppo di interesse (altrimenti detta lobby). A questo punto perlomeno sapremmo che il politico X non farà mai nulla per arginare il problema dei costi della salute oppure che non andrà mai contro gli interessi di una cerchia economica...
"Repubblica Elvetica" 2 anni fa su tio
Bella la risposta del PPD! UDC populisiti e basta. Organizzate un voto sui bilaterali, già accettati per ben 5 volte dal popolo, e non stupidaggini a doppio fine come quella del 9 febbraio.
rojo22 2 anni fa su tio
Zerbinaggio político? Buona questa. E chi si è messo a 90 gradi davanti alle casse malati? Proprio loro! UDC, PLRT e Lega. Faccie di palta!
Gus 2 anni fa su tio
i PPD? Uregiatt e basta. Meglio UCD, PLR e PS: di loro si sa cosa pensano. Io in vita mia non mi sono mai fidato di un uregiatt. E ho fatto bene!
Jnb 2 anni fa su tio
Sono sempre più delusa. Il governo è stato scelto per applicare il volere del popolo, per guardare i nostri interessi. Non hanno fatto! Possiamo cambiare queste persone? Per favoreeeee?
MAGRAU 2 anni fa su tio
Da anni tutto quello che succede porta ad una sola verità. Il nostro governo, che sia a Berna oppure cantonale é costretto a piegarsi al volere dei DITTATORI di BRUXELLES. Si perché di dittatori si parla. Multinazionali - Lobbies - Banche - e i soliti mangia mangia. L'obbiettivo é ridurre gli stipendi in Svizzera a 2'500 CHF / mese, anche meno per allinearsi all'Europa EUR FALLITA. - Libera circolazione di tutto e tutti - Sovranità addios - Segreto bancario addios - Franco Svizzero addios per un EURO già da tempo fallito. - Ecc.. Solo noi cittadini possiamo cambiare questa realtà. FACCIAMOCI SENTIRE - MA SERIAMENTE - FORSE A BERNA NON HANNO CAPITO. Perché non raccogliere le firme per cambiare in toto tutto il consiglio federale, LI PAGHIAMO NOI CON LE TASSE E NOI LI LICENZIAMO. Idem per iI "CARI" consiglieri di stato a Bellinzona. Se non rendi non meriti - a casaaaaaaa Altro che passeggiatine del consiglio federale sui ponti con fotografia per dimostrare quanto sia bella e utile la libera circolazione. ( ricordate ? ) Di libero ci sono solo gli affari per i soliti mangioni, noi POPOLO solo calci nel....CUCULO. Quanto vorrei avere dei politici con le balle quadrate vedi fine 800' inizio 900' Politici con la voce grossa non solo a Berna ma anche con Bruxelles ecc.... TUTTI CON LA CODA FRA LE GAMBE, MEZZE SEGE. Ha se ci opponiamo a questo poi noi Bla Bla Bla .......... ripercussioni e Bla Bla Bla...... Nella vita ogni tanto si deve essere secchi non dare il lato B in eterno. Perché con il culo degli altri é facile fere il COOL A TON ma se ci metti del tuo....... ci pensi ( SPERO ) Saper dire NO !! e opporsi tutti compatti, tutti i partiti senza eccezioni. Libera circolazione 1.1.2017 FINE !! Non vi va bene chi se ne frega. Se non si fa cosi conviene andare a vivere in Italia e lavorare in Svizzera con 4'500 / 5'400 CHF/mese il direttore di banca a Como - Varese ecc.. vi bacia il lato B in eterno. Se vi riducono lo stipendio a 3'000 Euro in Italia vivi da DIO Personalmente da Svizzero DOC mi sono adattato e ora da 7 anni pratico il frontaglierato intercantonale RENDE E DI BRUTTO 1'200 CHF/mese guadagnati = 14'400 CHF/anno spesi in menoaffitti - tasse - assicurazioni varie - cassa malattia oppure ricevuti, contributi - assegni - sussidi che in Ticino non vedrei neppure con il satellite Hubble. Medito di passare oltre ramina e fare il Badino al contrario. AUGURI A TUTTI PER LE IMMINENTI FESTE MEDITATE - MEDITATE - MEDITATE
Mat78 2 anni fa su tio
C'era una volta un consiglio federale che metteva la costituzione e lo stato di diritto al primo posto, tutelando il nostro modello democratico. Ma poi con la globalizzazione, i lobbisti, i finanzieri ed i loro servi delle organizzazioni sovranazionali hanno pensato che era meglio che i popoli la smetesssero di impicciarsi di politica. Nacque così il trattato di Nizza (la tomba delle costituzioni nazionali dei paesi membri UE). Lo scopo é chiaro: togliere potere al popolo per darlo alla (dis)economia ed all'industria ed ai loro servi burocrati. È recentissimo l'ultimo tentativo di Renzi in Italia di imporre la preminenza del diritto europeo su quello nazionale, togliendo al popolo quel già ristretto diritto di scelta e di rapprentanza. Sappiamo bene (per fortuna) che trombata ha preso Renzi. Oggi c'è purtroppo ancora un sacco di gente che (immagino in buona fede) crede alla propaganda dell'Unione europea, "all'unione dei popoli europei" e a tutto questo fumo negli occhi, quando in realtà il mostro che è stato creato ha solo tolto diritti e impoverito la classe media europea, per arricchire le solite elite economiche Pure il nostro consiglio federale, a furia di magiare tartine con i rapprsentati UE negli ultimi 20 anni, si è lasciato comprare o convincere che "il popolo non sa ciò che è meglio per se", per cui meglio togliergli il diritto di scelta. Per cui se si ha la sfortuna di avere la democrazia diretta e certe iniziative approvate, meglio non applicarle e riportare gli elettori al voto, finché non votano giusto. Penso che molti statisti elvetici si stiano rivoltando nella tomba. È duro vedere come molti cittadini non capiscano che c'è in gioco la sovranità e la libertà del nostro paese, il nostro modello democratico di partecipazione popolare alle decisioni politiche. Ho fiducia però che alla fine la tradizione di paese neutrale ed indipendente avrà il sopravento grazie alla coscienza civica del popolo ed al suo amore per la libertà.
MAGRAU 2 anni fa su tio
@Mat78 PAROLE SANTE. Spero in una rivoluzione interna. Il bicchiere é colmo. Tanto tempo fà a 20 anni siamo tutti andati a militare a svolgere il nostro sacro compito ed abbiamo assolto al servizio prima come reclute poi...... Ci propinavano belle parole e inculcato anche una marea di cose senza senso. Ora se siamo Svizzeri VERI diciamo basta. Siamo stati colonizzati da tempo, il TICINO é una provincia di Milano Mi piacerebbe sapere per esempio in Ticino quanti sono i cittadini residenti che possiedono anche una carta identità o passaporto Italico. Idea : non accettiamo più gli Euro e vediamo cosa ne pensano los amigos.. Per i soli bubboni provate a cambiare i CHF a Bergamo !!!! vi prendono per venusiano non hanno mai visto i CHF e ti chiedono , parlandoti in inglese perché non conoscono lo Svizzero !! ( in banca- testate 9 sedi diverse ) il permesso di lavoro o di domicilio da turista oppure Vieni in Svizzera devi avere i CHF. Per la libera circolazione e l'assunzione a go go di badini. A) ti serve perfora il frontagliers ? - OK allora B) Gli versi lo stipendio corretto C) obbligatorio depositare tutte le informazioni presso lo stato a Bellinzona D) paghi una tassa di ..... 500.- CHF mese * 10 anni ( anche se lo licenzierà prima ) a sostegno dei costi generati. E) Dimostri contro ogni ragionevole dubbio che in Ticino, Grigioni Italiano non esiste un essere umano qualificato residente allora il punto C salta. F) l'ufficio del lavoro, dopo l'assunzione del frontaglier di turno, verifica costantemente per almeno 3 anni che un residente sia in grado di ricoprire questa funzione. Nel caso dovesse trovare un disoccupato oppure un cittadino in assistenza residente durante i 3 anni il Frontaglier viene garbatamente licenziato e assunto a tempo indeterminato il residente già iscritto alla disoccupazione oppure all'assistenza senza la possibilità di essere licenziato, fato salvo casi gravi, per almeno 3 anni. Vediamo se i DATORI DI LAVORO in loco preferiranno ancora pubblicare in Italia le inserzioni per i posti vacanti in Ticino e nel Moesano. Sono liberi di circolare ma non liberi di essere assunti
Figenfeld 2 anni fa su tio
La maggioranza svizzera a votato si il 9.2.14! Vedremo se la maggioranza voterà una 4ta volta per i bilaterali, solo i caparbi voteranno si e quelli che danno la svizzera per sconfitta e venduta!!! Noi non vendiamo il nostro Paese a dei parassiti ambigui, che hanno solo in mente di frangere il nostro Paese e la nostra popolazione per arrivare al loro obiettivo, di comandare e sottomettere "I Svizzeri"! Non hanno fatto il calcolo con noi però, e ai balivi europei faremo una bella festa da "sctrapascücc", a casa loro però:-)))
patrick28 2 anni fa su tio
Il popolo ha votato 3 volte per i bilaterali. Quindi bisogna rispettare il volere del popolo. Muoversi a raccogliere le firme per la disdetta !! Oppure andare a lavorare, finalmente !
Lele68 2 anni fa su tio
@patrick28 quando ti fa comodo bisogna rispettare il voto del popolo.... troppo facile così!!! bravo complimenti!!!!
Nicklugano 2 anni fa su tio
Resta una realtà innegabile: il 9 febbraio il popolo ha votato / deciso. Quindi la politica ha deciso di non rispettare la volontà del popolo... semplicissimo !
Mat78 2 anni fa su tio
@Nicklugano Esatto! Il paraculismo di plr e ppd riceverà quello che merita, se gli europeisti credono di aver vinto e salvato capra e cavoli, si sbagliano di grosso. La batosta in arrivo sarà ancora peggiore del 9 febbraio. #Svizzerasovrana
patrick28 2 anni fa su tio
@Mat78 Che paura, tremo !!!
Deossiribosio 2 anni fa su tio
L'On. Chiesa la smetta di alzare la voce che il suo partito non ha i numeri per aprir bocca. In Ticino l'UDC non é nulla di più che una costola della Lega.
Lonely Cat 2 anni fa su tio
@Deossiribosio Sullo stesso principio dovrebbero tacere anche i socialisti. Invece sono quelli che piantano più cagnara di tutti.
navy 2 anni fa su tio
«L'astensione del PPD sul 9 febbraio è zerbinaggio al limite del patologico» Concordo pienamente! Il problema però è un altro. In Svizzera si vuole o non si vuole più la tanto ambita e, per certi versi, invidiata DEMOCRAZIA DIRETTA? Mi sa tanto che, intrinsecamente, la risposta già l'abbiamo............. Se, in tutta EUROPA, domani si passasse alla democrazia diretta, gli effetti, sulla stessa EUROPA dei finanzieri, sarebbe DEVASTANTE. A palazzo Federale, da anni, vi sono dinamiche che, nonostante le indicazioni precedenti al 9 febbraio, hanno dato segnali chiari. Il consiglio federale ed affini non ha saputo e voluto leggere le indicazioni. Oggi, il prezzo da pagare, è tutto gravato sulle spalle dei cittadini e di quei cittadini che, un governo serio e lungimirante, dovrebbe proteggere.
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
Da un po di tempo assistiamo ad un duello che oppone il Romano e il Chiesa... chi si somiglia si piglia... aha aha aha aha aha aha aha
Monello 2 anni fa su tio
...Dai Marco siamo con te !...i é propri di uregiatt !!
patrick28 2 anni fa su tio
Invece di parlare, dovresti già essere per strada e raccogliere le firme per la disdetta di TUTTI i bilaterali. E sì, la libera circolazione è legata all'insieme dei bilaterali. Dai UDC, avete forse paura di perdere un' eventuale votazione ??
Mat78 2 anni fa su tio
@patrick28 Nessuna paura, anzi, stai pur certo che dopo questa porcata parlamentare l'iniziativa per disdire i bilaterali verrà lanciata di sicuro. Tra le righe leggo la stessa arroganza dei media e degli opinion leader che davano come impossibile la vittoria del sì il 9 febbraio, la brexit e l'elezione di Trump...ridi ridi che la mamma (non) ha fatto i gnocchi, ma ride bene chi ride ultimo...
stones 2 anni fa su tio
@Mat78 si si...questo è il fenomeno che aveva escluso la Brexit, l'elezione di Trump, ecc... il che la dice già lunga su questo "luminare", che probabilmente (quasi sicuramente) porta anche una gran sfiga ;-)
Mat78 2 anni fa su tio
@stones ahahahah hai proprio ragione!
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
@stones L'UDC ci ha già provato 5 o 6 volte a far votare il popolo sui bilaterali... fallendo miseramente e ogni volta con una scoppola sempre più grande... :-))))
Mat78 2 anni fa su tio
@lo spiaggiato L'unica votazione che conta è sempre l'ultima!
Meridiana 2 anni fa su tio
Caro Marco, purtroppo ci sono ancora dei "taia e medega" inaffidabili
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-23 05:27:39 | 91.208.130.86