tipress
LOCARNO
09.12.2016 - 08:470

«Sosteniamo l’offerta ferroviaria sulla linea Locarno-Domodossola»

I Verdi del Locarnese si dicono preoccupati per il «peggioramento dell’offerta di mezzi pubblici nel Locarnese»

LOCARNO - I Verdi del Locarnese si dicono preoccupati per il «peggioramento dell’offerta di mezzi pubblici nel Locarnese». Per questo motivo sostengono la petizione lanciata da alcuni studenti ticinesi che usufruiscono regolarmente della linea ferroviaria Locarno-Domodossola per recarsi nelle città di studio al fine di salvare le ultime due corse serali internazionali (quella delle 18:48 da Locarno e quella delle 20:25 da Domodossola). I Verdi del Locarnese invitano quindi la popolazione a firmarla (clicca qui).

«Anche nell’era di ALPTRANSIT - sottolineano i Verdi in una nota stampa - questo collegamento internazionale trasversale tra le due linee nord-sud ad alta velocità mantiene la sua utilità. Tutte le corse internazionali andrebbero quindi mantenute». I Verdi del Locarnese ritengono necessario valutare e medio-lungo termine addirittura un potenziamento di questa linea, non solo sul tracciato svizzero come già previsto dal PALoc3, ma pure su quello internazionale. «Qualche anno fa l’Associazione Traffico e Ambiente aveva suggerito alcune facili misure di modifica del tracciato per rendere il viaggio Locarno-Domodossola più veloce e quindi più attrattivo. Anche nell’ottica di trasferire l’enorme numero di frontalieri che si recano in auto nel Locarnese per lavoro questo collegamento andrebbe maggiormente potenziato e utilizzato».

I Verdi colgono inoltre l’occasione per manifestare la loro contrarietà per la soppressione di alcune corse di bus il sabato mattina che collegano la Valle Maggia con Locarno (ben due corse prima delle 6:35). «Questa decisione crea grossi problemi ad alcuni giovani della valle che si devono recare a Locarno per il loro apprendistato nella vendita non potendo per evidenti motivi anagrafici utilizzare l’automobile». Infine sottolineano gli svantaggi per il Locarnese dell’abolizione dei treni Interregio in partenza da Locarno ogni ora. «Il Locarnese perde così diversi collegamenti diretti verso il resto della Svizzera molto utilizzati soprattutto da famiglie e da ciclisti, grazie all’ampia possibilità di caricare biciclette e carrozzelle, che verrà purtroppo complessivamente ridotta con la nuova offerta di collegamenti da parte delle FFS».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-09 05:29:45 | 91.208.130.89