CANTONE
23.03.2016 - 18:220

Mobilità aziendale, 2 milioni «grazie al PLR»

BELLINZONA - Il PLR ticinese saluta positivamente il credito da 2 milioni di franchi in favore della mobilità aziendale: si tratta dell'«applicazione di una proposta che nasce dalla mozione PLR “Liberi di muoversi” (primo firmatario Nicola Pini) e si concretizza grazie all’ottimo lavoro del relatore Matteo Quadranti».

«Il PLR alle sparate ha sempre privilegiato un lavoro sistematico e articolato su più fronti», e in tal senso ha formulato varie proposte. Ad esempio: 

- Autostrada ciclabile Lugano-Mendrisio introdotta dal DT nei progetti cantonali di mobilità su proposta del Presidente del PLR Rocco Cattaneo;

- Piattaforma di dialogo transfrontaliera sulla mobilità lanciata da Simone Gianini nell’agosto 2015, promossa dal Canton Ticino verso il Consiglio federale, che ha la competenza sui rapporti internazionali, anche in materia di mobilità;

- Interrogazione del Gruppo PLR (Nicola Pini e Alex Farinelli) del 16 settembre 2015 "Quale strategia per migliorare la viabilità e la vivibilità in Ticino?”. Purtroppo, ad oggi, l’articolata interrogazione, è rimasta inevasa;

- Mozione PLR 8 marzo 2016 (Pini e Ferrara Micocci) sul telelavoro che porta a una diminuzione di traffico e inquinamento grazie a un abbattimento degli spostamenti per ragioni di lavoro (il 25% del totale), che, in media, ci rendono inoltre improduttivi per una quarantina di minuti al giorno.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-07 16:48:53 | 91.208.130.85