ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO
BELLINZONA
25 min
I Früsa Takia perdono il carro sulla via San Gottardo
Dopo avere partecipato al corteo, l’incidente di ritorno a Biasca
LUGANO
1 ora
La paura dei treni affollati. «Io lavorerò da casa»
L’effetto Coronavirus si fa sentire anche in alcune aziende ticinesi.
LUGANO
2 ore
Emergenza coronavirus, interpellanza anche alla Città
Il PLR chiede al Municipio se ha previsto delle misure per informare la popolazione e gestire eventuali casi di contagio
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
4 ore
È iniziato il mitico corteo del 157esimo Rabadan
Fra Guggen, gruppi e carri un pomeriggio di festa (e baciato dal sole) in quel di Bellinzona
BELLINZONA
5 ore
Quanta adrenalina, prima del super corteo
È il momento clou del carnevale Rabadan. Il backstage delle ore che lo hanno preceduto
CANTONE
5 ore
Coronavirus: «Nessun caso sospetto in Ticino. Ma siamo pronti»
Lo riferisce il DSS. Domani il gruppo di coordinamento allargato deciderà se attivare nuove misure
LUGANO
6 ore
L'Arcobaleno splenderà anche sul bike sharing?
Il gruppo PPD e GG in Consiglio comunale propone di integrare il servizio nell'abbonamento per i mezzi pubblici
CHIASSO
6 ore
Volevano entrare in Svizzera con 225 chili di hashish. Arrestati
Le manette sono scattate per due cittadini stranieri. Entrambi residenti all'estero
CANTONE
6 ore
Coronavirus: «Servono informazioni chiare e puntuali»
Il gruppo parlamentare socialista ha interpellato il Governo ticinese sulla gestione di un eventuale focolaio in Ticino
CANTONE
8 ore
«Rassicurazioni poco credibili. Saremo pronti quando arriverà?»
Tiziano Galeazzi interpella nuovamente il Consiglio di Stato sul coronavirus. 19 domande a tutti i Dipartimenti
MENDRISIO
9 ore
Sono due gli infermieri dell'Obv sotto inchiesta
Oltre all'uomo accusato dell'omicidio di 17 pazienti malati terminali è indagata un'infermiera per tentate lesioni gravi
LOCARNO
27.01.2016 - 13:100

Una petizione contro il polo "attira frontalieri"

I Giovani Leghisti inizieranno domenica a raccogliere le firme

LOCARNO - I Giovani Leghisti del Locarnese hanno lanciato una petizione con cui chiedono al Municipio di Locarno di abbandonare il progetto di un polo della meccatronica, da loro considerato “attira frontalieri”, e di incentivare progetti che diano lavoro ai residenti. «Un polo del genere nel Locarnese farebbe da calamita per imprese che assumono frontalieri. Uno studio SUPSI del 2013, commissionato dal Municipio, attribuisce maggiori potenzialità ad un polo del turismo, salute, benessere, intrattenimento».

Aron D’Errico, giovane leghista di Locarno e primo firmatario, afferma: «Il progetto è nelle sue fasi iniziali, proprio per questo abbiamo la possibilità di far sentire la voce della gente al Municipio a maggioranza PLR e chiedere di cambiare rotta: nella nostra regione abbiamo giovani disoccupati e lavoratori sostituiti da frontalieri, creare nel centro di Locarno un polo tecnologico che attirerà frontalieri è deleterio. Esperienze fallimentari, come la Pramac e la Turbomach che assumevano in massa frontalieri senza portare benefici alla regione, non hanno insegnato nulla ? Si inizi piuttosto a incentivare il lavoro per i residenti. Il Municipio targato PLR e le grandi famiglie della partitocrazia locarnese con questo progetto dimostrano di essere i fautori del frontalierato senza limiti».

Jonathan Scolari, coordinatore del Movimento Giovani Leghisti Locarnese, spiega che «con questa petizione vogliamo mandare un segnale forte e chiaro per evitare che l’Esecutivo cittadino faccia scelte sbagliate che rischiano di condizionare il futuro della nostra regione. Il Locarnese deve puntare sui propri settori tradizionali e il Municipio di Locarno deve abbandonare subito la strada intrapresa. Quindi NO ad un polo tecnologico della meccatronica, NO a più frontalieri nella nostra regione, tutto questo per il bene del Locarnese».

I Giovani Leghisti del Locarnese inizieranno a raccogliere le firme alla festa della Lega, domenica a Pregassona, e nelle prossime settimane a Locarno verranno organizzate bancarelle e gazebo.

Commenti
 
Libero pensatore 4 anni fa su tio
Che palle con sti frontalieri! Bisogna sempre tirarli in ballo? Io credo che il problema sollevato dai giovani leghisti bada approfondito ma basta con sto cazzo di frontalieri. Sono persone anche loro, basta tirarli in ballo per qualsiasi cosa.
6983 4 anni fa su tio
@Libero pensatore mio nonno diceva... politici, tutti buoni a gridare al fuoco, ma di pompieri neanche l'ombra...
clearview 4 anni fa su tio
@Libero pensatore Ehm, forse forse che qua il motivo di tirarli in ballo è ben presente? Si vuole costruire un polo della meccatronica che andrà a creare posti di lavoro, una cosa fantastica se non fosse che il tasso di disoccupazione resterebbe invariato siccome verrebbero assunti unicamente frontalieri. C'è assolutamente la necessità di procedere in questa maniera? Io personalmente credo proprio di no.
GI 4 anni fa su tio
E se domani i frontalieri decidessero di non entrare in Ticino per lavorare ??
mgk 4 anni fa su tio
@GI Che Iddio allha budda odino ti ascolti
Güglielmo 4 anni fa su tio
@GI sarebbero uccelli senza sale...
Thor61 4 anni fa su tio
@GI Ma Lei ci crede davvero a quanto da Lei stesso scritto???
cacos 4 anni fa su tio
@GI non succederà basterebbe che la metà decida in tal senso e da parte nostra poi obbligare i disoccupati a prendere quei posti ( e parlo sopratutto per il terziario)
siska 4 anni fa su tio
Povero e sempre più povero ticino......no é l'economia e politica a braccetto che dovrebbero adoperarsi per i residenti, comunque é impensabile estromettere totalmente i frontalieri. Insomma il nocciolo non é il polo ma le persone che orchestrano questo cantone povero.
6983 4 anni fa su tio
maaaamma mia che disco rotto... frontalieri.. cric... frontalier.. cric... frontalier..criiiiic
ofiuco 4 anni fa su tio
Invece i vostri deputati a Berna hanno votato per abolire la moratoria sull'apertura di studi medici. Quello va bene, non attira medici dall'estero, no.
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-23 18:50:20 | 91.208.130.86