COMANO
04.12.2014 - 12:120
Aggiornamento : 10.01.2018 - 10:20

Discarica a Comano, scatta l'interrogazione

I gran consiglieri chiedono se è tutto in regola

COMANO - Ha suscitato preoccupazione la notizia della discarica ubicata in zona. Campagna-Fontana Fredda a Comano, nella zona della sede della Rsi. I deputati Bruno Storni, Giancarlo Seiz, Francesco Maggi, Ivan Cozzaglio hanno inoltrato un’interrogazione in cui si parla di una megadiscarica di una superficie di circa 20.000 metri quadrati ed un volume valutabile a più di 100.000 metri cubi.

Come si legge nel testo “i lavori attualmente in corso riguardano il completamento della discarica esistente autorizzata con licenze edilizie del 14 aprile 1998 (licenza base)  e del 20 settembre 2010 (post-licenza)”. I deputati mettono in evidenza il fatto che “le licenze edilizie risalgono a 16 (licenza di base) rispettivamente 4 anni fa e che esse “sono state rilasciate da parte del Comune di Comano, in quanto, si presume,  ritenute conformi alle disposizioni legali in vigore (art. 2 Legge Edilizia)”.

“La licenza edilizia - osservano i gran consiglieri -  decade però se i lavori non vengono iniziati entro due anni dalla crescita in giudicato ed inoltre la licenza edilizia può essere rinnovata fin quando non è modificato il  diritto  applicabile (art. 14 Legge Edilizia)”.

“Di fatto - si legge ancora - si è verificato che è stato iniziato un lavoro che non è più continuato entro i due anni dalla concessione della licenza edilizia. Non si può ad esempio iniziare la costruzione di una casa con la realizzazione delle fondazioni, sospendere il cantiere per 14 anni e riprendere poi la costruzione della casa con la giustificazione  che i lavori erano iniziati!”

I granconsiglieri chiedono se è stato rispettato o meno il termine di 2 anni per esercitare la licenza edilizia secondo le disposizioni della legge edilizia, se sono state considerate o meno delle nuove disposizioni che riguardano il paesaggio entrate in  vigore  con la LsT nel 2012, se il progetto della discarica è conforme ai principi della biodiversità, principi tra l’altro sostenuti dal Governo Federale.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-14 08:27:41 | 91.208.130.86