Segnala alla redazione
Tipress (archivio)
Il padre del presidente PPD ha ribadito di aver semplicemente fatto un favore ad un amico
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
27.03.2019 - 16:040
Aggiornamento : 28.03.2019 - 10:04

Presunto galoppinaggio, segnalazione "ritirata"

Armando Dadò, intervistato da Radio Ticino, ha ribadito la propria posizione: «Da parte mia assoluta trasparenza»

CEVIO - La segnalazione in Procura sul presunto caso di frode elettorale in Vallemaggia, presentata dal deputato (e candidato al Consiglio di Stato per Montagna Viva) Germano Mattei, è stata "ritirata".

«Assoluta trasparenza» - La conferma è arrivata per voce di Armando Dadò, protagonista del “caso”, che ai microfoni di Radio Ticino ha ribadito di aver semplicemente consegnato la scheda per fare un favore ad un amico e alla madre anziana di quest’ultimo, ospite della Casa Anziani di Someo.

«Le cose che io ho fatto sono di assoluta trasparenza», sottolinea Dadò, ricordando che sul posto era presente anche il figlio di Germano Mattei. «Evidentemente se avessi voluto fare qualcosa di non corretto non l’avrei fatto in quel momento».

Inchiesta aperta - Anche il Ministero pubblico ha confermato che la segnalazione è stata ritirata dal deputato di Montagna Viva, specificando però di avere comunque aperto un’inchiesta per possibili reati d’ufficio.

2 mesi fa Armando Dadò: «Non c’è stata alcuna corruzione elettorale»
2 mesi fa Si fa consegnare le schede, sospetta frode elettorale in Vallemaggia
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-19 03:43:43 | 91.208.130.87