Segnala alla redazione
Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
08.02.2019 - 15:370
Aggiornamento : 19:06

Quella "sporca" decina di candidati

Sul foglio ufficiale odierno appaiono tutti i nomi presenti sulle liste per le elezioni del 7 aprile. Il casellario di alcuni di loro presenta qualche macchia, soprattutto per infrazioni alla guida

BELLINZONA - 52 in corsa per il Governo. 734 per il Gran Consiglio. Dopo che il Consiglio di Stato ha preso atto delle liste definitive per le elezioni del 7 aprile, oggi i nomi dei candidati sono apparsi ufficialmente - uno affianco all’altro - sul foglio ufficiale.

Una lunga lista di nominativi con un dettaglio in più, ma che conta. Ovvero quello riguardante al casellario giudiziale. E se nella stragrande maggioranza dei casi, esso è lindo e immacolato, così non è per alcuni papabili all’elezione.

Quella “sporca” decina - La missione trasparenza - voluta dalle autorità - ha infatti fatto risaltare dieci nomi (tutti di sesso maschile) la cui fedina penale non risulta proprio pulitissima, spesso a causa di reati che concernono la guida. Il primo candidato ad aver avuto - in passato - qualche problemino con la legge è Stefano Caligari, rappresentante della Lega Verde. Il 52enne, infatti, è stato condannato nel 2016 dal Ministero pubblico a una pena pecuniaria di 45 aliquote giornaliere di 170 franchi (con la condizionale) e al pagamento di una multa di 900 franchi per «una grave infrazione alle norme della circolazione».

Problemi al volante anche per Andrea Stephani dei Verdi. Il 38enne si è visto infatti infliggere nel 2018 una pena pecuniaria di 30 aliquote giornaliere (sospese) e una multa di 500 franchi per aver guidato  «un veicolo senza la licenza di condurre richiesta».

Il terzo candidato con la fedina penale macchiata è Oliviero Farinelli (MPS-Pop-Indipendenti). Il 34enne è stato giudicato colpevole di «guida in stato di inettitudine». Stesso reato che è presente sul casellario giudiziale del rappresentante del PLR Mattia Bertoli.

Per il PPD+GG troviamo invece il 23enne Pietro Ghisletta. Pizzicato nel Canton Uri e nel Canton Vaud rispettivamente per una «grave infrazione alle norme della circolazione» e per «guida in stato di inettitudine».  Quest’ultima infrazione - oltre che una contravvenzione concernente la legge sugli stupefacenti - ha macchiato pure la fedina penale di Amedeo Sartorio (PC-Indipendenti).

Sulla lista UDC per il Gran Consiglio troviamo tre candidati che hanno avuto problemi con la legge. Due di loro - Daniele Pinoja e Adriano Sala - sono presenti sul casellario giudiziale per infrazioni riguardanti le norme della circolazione. Il terzo, Stefano Introzzi, è finito nel mirino del ministero pubblico per i reati di minaccia e coazione.

L’ultimo candidato con la fedina penale non propriamente linda è Flavio Calaon di Spazio ai Giovani. Anche il 26enne è stato ritenuto colpevole di grave infrazione alle norme della circolazione.

Commenti
 
Evry 6 mesi fa su tio
Bravi, però si deve pubblicare tutti i nomi sei candidati che hanno commesso dei reati o infrazioni, non solo quelli della circolazione.. per esempio i vari canapai.. maltrattamenti di animali ecc, smplicemente vertgognoso che certa gente si candida al SERVIZIO della popolatzione e del Cantone Ticino, mi sembra di vivere quale contribuente nella Repubblica delle Banane
Zico 6 mesi fa su tio
del funzionario PS accusato e processato per coazione non si può fare il nome. del candidato UDC sì. lui n0on ha diritto alla privacy?
vulpus 6 mesi fa su tio
Bisogna porsi una domanda di fondo : la questione del casellario giudiziale dovrebbe servire a chi deve accettare le candidature, ritenerle rispettose della legge, e non per mettere alla berlina chi è incappato in qualche guaio. La famosa protezione della privacy, non è per nulla garantita. Qualcuno dirà che se si mettono in lista è giusto che si sappia. Invero no, se non hanno diritto ad apparire sulle liste sono fuori, ma se hanno diritto lo devono poter fare esenti da intrallazzi di questo genere. Finché non sono eletti ,non sono personaggi pubblici, per cui il massimo rigore va garantito.Ci troviamo nel paradosso recente, dove un funzionario pubblico dirigenziale è stato condannato ,non solo per le molestie sessuali, ma addirittura su minorenni, e un muro di omertà è stato innalzato a protezione del nominativo. Qui per delle infrazioni stradali, le persone vengono additate come criminali. Proprio non ci siamo.
marco17 6 mesi fa su tio
Tante storie per qualche condanna tutto sommato abbastanza leggera. Ma nella lista non figura un noto avvocato candidato (condannato per aver causato un buco di diversi milioni), perché l'iscrizione è stata nel frattempo cancellata. Perché mai una persona condannata per un delitto minore non dovrebbe presentarsi alle elezioni? La decisione di votarli o no spetta ai cittadini. Se questo genere di infrazioni comportasse anche la revoca dei diritti civici, molti di coloro che fanno finta di indignarsi non potrebbero probabilmente votare!
sedelin 6 mesi fa su tio
stupore? noo! non si salva (quasi) più nessuno in questo mondo di facce di tolla,
Shion 6 mesi fa su tio
@sedelin .... E chissà cosa combinano oltre a ciò che non è contravvenzione dei codici penali....
LAMIA 6 mesi fa su tio
Io ho scritto un post contro il giornalista che definisce "sporca" dozzina. Sporca la sua coscienza che non ammette critiche
miba 6 mesi fa su tio
Ammetto di avere un problema (e tutti in coro mi risponderanno ed io ne ho tanti...). Scherzi a parte in questo momento tra raccomandati, impaciugati, intrallazzati, interessati (pro-sacocia), gasati, incoerenti, bugiardi, non domiciliati (ecc ecc ecc, la lista è lunga...) non saprei proprio a chi dare la fiducia di un eventuale voto.....
sedelin 6 mesi fa su tio
@miba scheda bianca, anche quella significa qualcosa!
streciadalbüter 6 mesi fa su tio
Non sono ancora sporchi:lo diventeranno.
F/A-18 6 mesi fa su tio
Tutti e belli sputtanati, chi invece commette errori ben più gravi si candida senza vergogna, vedasi i nostri continui scandali che vengono fatti passare come bagatelle, così il circo può continuare. Spero che i cittadini non siano così stupidi da non capire la differenza tra chi ha schiacciato un po' il gas a chi invece continua a scandalizzare il nostro paese con vergognosi comportamenti, naturalmente abbiamo capito che il sistema si autodifende, il potere è comunque in mano al popolo che farà le sue scelte. Io dico che ci sono persone valide e fuori dagli inciuci, votiamoli.
vulpus 6 mesi fa su tio
@F/A-18 Condivido in toto. Chi è al governo ne fa di tutti i colori, tra rimborsi, cassa pensione ecc ecc. E ora ,pagati da tutti i cittadini, stanno facendo una campagna elettorale pazzesca, quotidianamente sbrodolandosi addosso, in tempo di lavoro e facendo capo al personale statale. Una vergogna unica: e poi siamo spesso a criticare l'Italia.
Frankeat 6 mesi fa su tio
Scagli la prima lattina di birra chi è senza macchie sul casellario
occhiodiairolo 6 mesi fa su tio
@Frankeat Eccezionale ??????
occhiodiairolo 6 mesi fa su tio
@occhiodiairolo Erano faccine sorridenti... Non punti di domanda!
Frankeat 6 mesi fa su tio
@occhiodiairolo Tio ha reso questi commenti veramente scialbi senza nessuna possibilità di personalizzazione, senza la possibilità di emoji e addirittura senza la possibilità di andare a capo. Più brutto di così non so cosa ci sia. Peccato.
prophet 6 mesi fa su tio
bon...sui ritiri patenti per "alterazioni"...diciamo che in Ticino penso siano ben pochi, onestamente, che possano giustamente vantarsi di essere sempre stati ligi/perfetti/puliti alla guida...quello che mi preoccupa invece é "...reato di coazione..."
curzio 6 mesi fa su tio
@prophet Si... poi quando sono eletti non esitano a votare leggi contro i cattivi automobilisti
Equalizer 6 mesi fa su tio
La famosa domanda, ma cosa ti sei fumato? Per diverse persone ha un senso...
seo56 6 mesi fa su tio
Ma bravi!!! Assolutamente da non votare. Ma che faccia tosta che hanno!!!!
occhiaperti 6 mesi fa su tio
Ooooops - Verdi e casello giudiziario per reati contro il codice della circolazione. Questa è bella è rende le persone molto credibili per la scelta del partito e per difendere il programma politico.
pulp 6 mesi fa su tio
@occhiaperti Beh anche quello dell'MPS - "guida in stato di inettitudine".... ma magari ha solo brindato con il suo mentore, per aver fatto scorrere fiumi di inchiostro per i rimborsi dei telefonini.
Pu 6 mesi fa su tio
@occhiaperti Se sei bravo puoi “vincere” questa macchia anche in bicicletta... La peggiore trovo sia la coazione e guida senza licenza. Per il resto visti i contunui giri di vite non rimangono in molti ad avere la fedina pulita (automobilisticamente parlando).
Mattiatr 6 mesi fa su tio
@Pu Vuoi dirmi che non hai mai guidato senza patente? Penso che tutti quelli nati prima del 1980-85 abbiano provato questa emozione, di quelli venuti dopo sono pochi ad aver trasgredito su sti temi :-)
F/A-18 6 mesi fa su tio
@Pu Sai guidare senza patente a volte vuol dire ad esempio avere la patente ed attaccare un carrello, roba permessa ai tempi ma proibita al giorno d'oggi, poi basta un esame pratico di 5 minuti e ti fanno l'autorizzazione ma intanto ti becchi una denuncia per guida senza patente.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-19 21:01:03 | 91.208.130.85