Segnala alla redazione
TiPress
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
6 ore
Con un cestino distrugge il parabrezza di un'auto
LUGANO
8 ore
In manette un ex direttore di banca
CONFINE
8 ore
Truffa ai danni di una malata di cancro, Proto a processo
CANTONE
8 ore
Veicolo contromano sull'A2
CANTONE
9 ore
Il rapporto dell’analisi dell’acqua? «Tendenzioso. Vuole solo creare allarmismo»
CANTONE
10 ore
Rivista Corner, un nuovo angolo di sport in Ticino
CANTONE
10 ore
A2-A13: Claudio Zali incontra l'USTRA
CANTONE
11 ore
Si voterà sulla legittima difesa
CANTONE
11 ore
Un giudice in più per il Tribunale penale cantonale
LUGANO
11 ore
«Già 3'000 firme per l'aeroporto»
LUGANO
12 ore
Barzaghi con i molinari: «Ha cantato anche lei “Borradori a testa in giù”?»
CENTOVALLI
12 ore
Una mattina di pausa per la Funivia Intragna-Pila Costa
LUGANO
12 ore
Presunto abuso edilizio a Caprino, scatta l'interrogazione al Governo
CANTONE
12 ore
Elicotteri militari, prosciolto l'imprenditore di Cresciano
ASTANO
12 ore
Moltiplicatore al 130% per evitare il tracollo finanziario
CANTONE
19.12.2018 - 12:050
Aggiornamento : 07.02.2019 - 14:07

Matrimonio tra UDC e Lega: i dettagli dell'accordo

Liste congiunge anche in Consiglio Nazionale e candidato unico agli Stati. In Gran Consiglio liste separate, ma collaborazione sulle tematiche condivise

LUGANO - UDC e Lega dei Ticinesi hanno deciso di unire le forze e correranno insieme alle prossime elezioni cantonali di aprile. È stato svelato ieri sera durante il Comitato cantonale democentrista che si è riunito in assemblea al Palazzo dei Congressi di Lugano.

La lista unica “Lega dei Ticinesi e UDC (LEGA-UDC)” - su cui figureranno 3 esponenti della Lega (Claudio Zali, Norman Gobbi e probabilmente Daniele Caverzasio) e 2 dell’UDC (Piero Marchesi e Roberta Soldati) - è stata creata «allo scopo di formare un fronte comune per affrontare al meglio le sfide importanti che attendono il Ticino, in particolare in difesa della sovranità svizzera e nella promozione di un reale federalismo interno che lascia margini ai cantoni di regolare i temi prioritari quali, l’immigrazione e la priorità ai residenti nel mondo del lavoro». È quanto si legge nel comunicato stampa congiunto firmato dai due partiti.

Parlamento ticinese - Per l’elezione del Gran Consiglio UDC e Lega presenteranno liste separate, ma «si impegnano a collaborare a sostegno di tematiche condivise, ad esempio fiscalità, sicurezza, immigrazione, preferenza indigena, scuola».

Consiglio Nazionale - UDC e Lega congiungeranno le loro liste per l’elezione del Consiglio Nazionale del 2019.

Consiglio degli Stati - Per il primo turno dell’elezione del Consiglio degli Stati del 2019, Lega e UDC presenteranno 1 candidato ciascuno su una lista unica. Per il ballottaggio il candidato che avrà ottenuto meno voti si ritirerà ed entrambi i partiti sosterranno «in maniera compatta» il candidato che avrà ottenuto il miglior risultato al secondo turno.

I rappresentanti della Lega alle Camere federali per la legislatura 2019-2023 faranno parte (come avviene da diverse legislature) del gruppo parlamentare UDC Svizzera (con riserva della decisione formale del Gruppo).

Elezioni comunali - Per quanto riguarda le elezioni comunali del 2020, «pur lasciando piena autonomia alle  sezioni locali, Lega e UDC auspicano la continuazione e l’intensificazione delle collaborazioni già in atto in molti Comuni e la presentazione – dove possibile – di liste uniche».

Il “matrimonio” tra i due partiti resterà in vigore fino alla fine della legislatura 2019-2023, anche se «le parti si impegnano a discutere un rinnovo dell’accordo» prima delle elezioni cantonali 2023.

9 mesi fa Corsa al Governo, è matrimonio tra UDC e Lega
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-17 05:10:59 | 91.208.130.85