DFE
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
11.02.2020 - 17:070
Aggiornamento : 12.02.2020 - 07:48

La responsabilità sociale al centro delle imprese

Nella Giornata dell'economia è stata messa in evidenza l’importanza di una collaborazione virtuosa tra imprese

LUGANO - Responsabilità sociale delle imprese. È a questo tema che è stata dedicata la Giornata dell’economia, che si è tenuta oggi presso l’Aula Magna della SUPSI di Trevano. Il Dipartimento delle finanze e dell’economia (DFE) ha interamente dedicato l’evento, che ha visto la partecipazione di oltre 300 persone, a un fattore importante che oltre a contribuire allo sviluppo sostenibile e all’attrattività territoriale, è anche uno strumento d’innovazione e di competitività per le imprese.

La mattinata, aperta a tutti, è stata introdotta dal Consigliere di Stato Christian Vitta, che nel suo intervento ha ricordato l’impegno del DFE sul tema, annunciando che nei prossimi mesi verrà presentato un messaggio per la richiesta di un credito quadro destinato a misure di sensibilizzazione, formazione e promozione della responsabilità sociale delle imprese. In seguito Jenny Assi, docente ricercatrice del Centro competenze della ricerca management e imprenditorialità del Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale della Scuola Universitaria Professionale della Svizzera italiana (SUPSI), ha presentato i risultati della ricerca SMART, un progetto sostenuto dal Cantone che si pone l’obiettivo di «valorizzare il territorio transfrontaliero come un’area che fa della sostenibilità economica, sociale e ambientale d’impresa un elemento di competitività».

Collaborazione virtuosa - Si sono poi susseguite due tavole rotonde moderate da Stefano Rizzi, direttore della Divisione dell’economia. La prima ha visto la testimonianza di alcune imprese attive sul territorio, che già si impegnano per uno sviluppo sostenibile, adottando buone pratiche. Nella seconda, invece, i rappresentanti della Camera di commercio, dell’industria, dell’artigianato e dei servizi del Cantone Ticino (CC-Ti), dell’Associazione industrie ticinesi (AITI), dell’Associazione Bancaria Ticinese (ABT) e della SUPSI hanno messo in evidenza l’importanza di una collaborazione virtuosa nell’ambito della responsabilità sociale delle imprese e della sostenibilità. Una collaborazione che si è rafforzata nel 2015 nella forma di Gruppo CSR Ticino.

Il video intervento - La mattinata si è conclusa con due relatori di spicco: un video intervento del professor Enrico Giovannini, economista, statistico, accademico e portavoce dell’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile, e un approfondimento di Ferruccio de Bortoli, già direttore del Sole 24 Ore e del Corriere della Sera e, attualmente, editorialista del Corriere del Ticino.

Workshop tematici - Per il pomeriggio, invece, il Gruppo CSR Ticino ha organizzato, in esclusiva per le imprese, diversi workshop tematici grazie ai quali per i partecipanti è possibile conoscere molte delle buone pratiche che le imprese ticinesi mettono in campo.

Più consapevolezza per il futuro - La Giornata dell’economia si è rivelata un’occasione preziosa per accrescere la consapevolezza sul tema della responsabilità sociale delle imprese, anche in ottica futura: «i cambiamenti in atto spingeranno le aziende a percorrere la strada della sostenibilità con l’obiettivo di essere più competitive, soddisfando nel contempo le esigenze, sempre più complesse, dei consumatori». In questo senso, «maturare un atteggiamento più responsabile può contribuire alla creazione delle condizioni necessarie per favorire una crescita economica basata sul rispetto dell’ambiente e sull’inclusione sociale».

DFE
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-05 16:17:21 | 91.208.130.89