tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
4 ore
Processioni, Cassis: «A Pasqua ci ricordate che “la bellezza salverà il mondo”»
Il Consigliere federale è intervenuto in occasione dei festeggiamenti per l’inserimento delle processioni della Settimana Santa nel patrimonio Unesco
VIDEO
CANTONE/VENEZUELA
5 ore
Ecco cosa si inventa il "prete coraggio" per sfamare la gente
Don Angelo Treccani, missionario attivo da anni a El Socorro, ha realizzato una fabbrica accanto alla "sua" fattoria: produce mattonelle con canna da zucchero 
CANTONE
5 ore
Sostegno ai senza tetto, «più ticinesi di quello che si crede»
Giorgio Fonio esprime soddisfazione per lo stanziamento di 900'000 franchi a favore di chi sta vivendo un momento di disagio
CANTONE
9 ore
Case anziani: «Ridurre lo stress del personale»
Una mozione del gruppo socialista chiede al Governo di finanziare una migliore presa a carico degli ospiti
CANTONE / ITALIA
9 ore
«Mille euro in più nella busta paga» per i frontalieri
Il provvedimento votato dal Gran Consiglio osservato dall’Italia: «Alle ditte ticinesi costerà 5 milioni in più all’anno»
LUGANO
10 ore
Il Panathlon Club Lugano premia 5 talenti
I giovani sportivi hanno ricevuto un contributo di 1'500 franchi a testa
RIVERA
13 ore
Il primo cittadino fa visita a Nez Rouge
Il servizio ha registrato in questa prima parte del mese un leggero aumento delle attività
FOTO E VIDEO
PONTE TRESA
13 ore
Urta un’auto e si ribalta sul tetto a pochi metri dalla dogana
L’incidente è avvenuto in via Lungolago attorno alle 9.30. Forti disagi al traffico in entrambe le direzioni
CANTONE
14 ore
Rifiuti plastici e additivi chimici anche nel Verbano
La Sezione per la protezione dell’aria, dell’acqua e del suolo ha analizzato 100 oggetti recuperati in occasione del "Clean up lake" dello scorso 1° giugno
CANTONE / SVIZZERA
15 ore
«Siano onesti e dicano qual è la loro vera missione»
Il Partito comunista critica l’aumento delle commissioni allo sportello deciso da PostFinance e rivendica nuovamente il ripristino della vecchia regia federale
CHIASSO
04.02.2019 - 12:020

Hupac, il volume trasporti cresce del 21%

Il gruppo con sede in Ticino ha trasportato su rotaia oltre 926'000 spedizioni stradali nel 2018

CHIASSO - Il gruppo Hupac ha trasportato su rotaia oltre 926'000 spedizioni stradali nel 2018: 163'000 in più dell'anno prima ossia una crescita del 21,4%, rileva oggi il principale gestore di rete nel traffico intermodale europeo, che ha sede a Chiasso.

Motivi straordinari - Questo forte incremento dei trasporti - precisa l'impresa in una nota - è in parte dovuto a motivi straordinari, come il recupero delle perdite di traffico in seguito alla chiusura della linea del Reno nel 2017 e all'acquisizione di ERS Railways nel giugno 2018.

Crescita maggiore nel traffico non transalpino - Il traffico non transalpino ha registrato lo sviluppo più dinamico con una crescita del 37,9%. L'aumento di quasi 98'000 spedizioni stradali (da 254'208 a 351'870) rispetto all'anno precedente è da attribuire quasi esclusivamente al volume dell'operatore ERS Railways, che è stato integrato nel Gruppo Hupac nel giugno 2018 contribuendo al risultato complessivo con circa 92'000 spedizioni stradali.

ERS Railways, con sede operativa ad Amburgo, è specializzata nei servizi marittimi dell'hinterland e completa il portafoglio di Hupac il cui focus tradizionale è il traffico continentale. ERS offre collegamenti tra i porti del Mare del Nord e numerose destinazioni in Germania, oltre a servizi supplementari come il traffico portuale, la consegna locale e lo sdoganamento.

Ampliamenti futuri - In fase di sviluppo è l'ampliamento della rete in direzione dei porti occidentali grazie alle sinergie con Hupac Intermodal. «Abbiamo ottenuto importanti successi con ERS Railways, di cui beneficia l'intero Gruppo Hupac», commenta Bernhard Kunz, CEO del Gruppo Hupac, citato nella nota.

Anche il traffico transalpino attraverso la Svizzera ha avuto uno sviluppo positivo. Rispetto all'anno precedente, Hupac Intermodal è riuscita a trasferire ulteriori 67'000 spedizioni stradali su rotaia (da 468'329 a 535'777 per la precisione), pari a un aumento del 14,4%. Quasi la metà è dovuta al recupero delle perdite di volume causate dalla chiusura di sette settimane della linea del Reno nell'agosto/settembre 2017. Nel contempo è diminuito del 4,4% (da 40'564 a 38'767 spedizioni) il trasporto transalpino via Austria e Francia.

Al netto dell'effetto Rastatt, il traffico transalpino attraverso la Svizzera è aumentato di circa l'8%. La crescita è da ricondursi ancora una volta al segmento dei semirimorchi. Attualmente questa tipologia di traffico viene instradata attraverso l'asse del Sempione fino al terminal di Novara. L'apertura del corridoio di quattro metri attraverso la Galleria di base del San Gottardo con allacciamento del terminal di Busto Arsizio-Gallarate è prevista per la fine del 2020 e aprirà nuove possibilità di trasferimento del traffico a beneficio dell'ambiente, rileva Hupac.

Stabilizzazione prevista per l'anno corrente - Nel 2019, a causa del rallentamento dell'economia, l'impresa di Chiasso prevede una stabilizzazione della domanda di trasporto. «È giunto il momento di prestare maggiore attenzione alla qualità dei servizi», sottolinea Michail Stahlhut, direttore di Hupac Intermodal. «Dobbiamo creare un ambiente stabile su cui costruire una nuova crescita».

L'offerta di Hupac comprende 120 treni giornalieri con collegamenti tra le maggiori aree economiche europee fino in Russia ed Estremo Oriente. La Hupac SA è stata fondata a Chiasso nel 1967. Il Gruppo Hupac è formato da 18 società con sedi operative in Svizzera, Italia, Germania, Olanda, Belgio, Polonia, Russia e Cina. L'azienda conta circa 470 dipendenti, dispone di 5900 moduli di carri e gestisce terminal in posizioni strategiche.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-15 00:22:59 | 91.208.130.86