ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
15 min
Approvato il CCL del personale amministrativo SUPSI
LUGANO
25 min
Nasce una nuova Colombo Wealth
PIANO DI PECCIA
58 min
Il torneo più vecchio del Ticino cerca (almeno) ancora una squadra
CANTONE
1 ora
Finanze cantonali in nero, il preconsuntivo fa ben sperare
BERNA / CANTONE
1 ora
Valichi secondari e chiusure notturne, Pantani: «Il Ticino ha bisogno di risposte concrete»
TENERO-CONTRA
1 ora
Percorso a lago, c'è l'accordo
MASSAGNO
2 ore
Assemblea generale TPL: «Primi passi verso il futuro»
CANTONE
2 ore
Due nuove “città dell’energia” in Ticino
CANTONE
3 ore
Direzione lavori, consegnati i diplomi
LUGANO
4 ore
Un trasloco blocca via Maraini
SANT'ANTONINO
4 ore
Doppio tentativo di furto a un bancomat, in manette un 35enne
BIASCA
4 ore
Al via i lavori in stazione
CANTONE
4 ore
Un tuffo in acque fresche e pulite. Nonostante le piogge
CANTONE
5 ore
Ricercato in Italia, pacificamente in Ticino: «Come mai?»
LUGANO / MENDRISIO
5 ore
A2, un potenziamento per «rivalorizzare l'intero comparto»
LUGANO
30.09.2013 - 11:480
Aggiornamento : 24.11.2014 - 14:47

E-Aviation, l'incredulità di Lugano Airport

Partite le lettere di licenziamento per i tredici dipendenti E-Aviation

LUGANO - La E-Aviation Swiss Sagl, società che si occupa dei servizi di assistenza e di catering per i voli Vip all’aeroporto di Agno, sta affrontando un periodo difficile. All’indirizzo dei tredici dipendenti, com’era già stato rivelato lo scorso 23 settembre dal quotidiano “20 minuti”, sono infatti partite le lettere di licenziamento cautelativo. Il motivo? Le difficoltà finanziarie dell’azienda sarebbero dovute ai difficili rapporti con Lugano Airport Sa (Lasa). “Per la gestione di tutto il traffico aereo generale – ci aveva spiegato Dario Kessel, presidente di E-Aviation – riceviamo un indennizzo di 2'500 franchi al mese”. Un importo che sarebbe insufficiente per la sopravvivenza della società.

Oggi Alessandro Sozzi, direttore della Lasa, prende dunque posizione affermando che “utilizzare come scudo umano i propri collaboratori per una vicenda commerciale e finanziaria privata è un fatto non etico e deprecabile”. Dal canto suo, Sozzi ci spiega che il contratto con E-Aviation è stato regolarmente sottoscritto nel luglio 2011, dopo otto mesi di trattative. “Tutte le parti hanno avuto il tempo di fare le loro considerazioni finanziarie” afferma. “Con nostra grande incredulità – continua il direttore – pochi mesi dopo la E-Aviation è venuta da noi sostenendo di aver sbagliato i conti e ci chiedeva compensi notevolmente più alti”. Si parla infatti di un indennizzo di 15'000 franchi mensili e il 70% del fatturato (attualmente la società di handling ne percepisce il 50%). “Abbiamo cercato di andare incontro alle richieste della E-Aviation, ma le trattative non sono andate a buon fine” conclude Sozzi.

Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-19 15:47:08 | 91.208.130.86