CABBIO
14.10.2012 - 22:500
Aggiornamento : 23.11.2014 - 01:16

Volti e sorrisi della Sagra della castagna

Come da tradizione, si è svolta anche quest'anno la festa in onore di un prelibato frutto, che in Ticino diventa sempre più raro

CABBIO - Questa volta è toccato a Cabbio l'onore di ospitare la Sagra della Castagna. Come ogni anno, si rinnova la festa che esalta la castagna, prodotto tipico del canton Ticino e che ha costituito una delle fonti di nutrimento più importanti in passato.

Un passato che oggi si è cercato di far rivivere, con un appuntamento che ha animato il piccolo nucleo della Valle di Muggio.

Come si può osservare nelle fotografie allegate, oltre alla tradizionale cottura della castagna sul fuoco, vi è da segnalare la partecipazione di donne vestite in abiti tradizionali appartenenti alla tradizione contadina lombardo-ticinese.

Sul fuoco sono però finite castagne forestiere, provenienti principalmente dai boschi italiani e francesi. Chi ama andare nei boschi ticinesi in cerca del prelibato frutto, racconta della difficoltà sempre maggiori di trovare castagne. Il cinipide del castagno, insetto di due millimetri e mezzo che depone le sue uova nelle gemme del castagno, sta facendo morire il castagno ticinese e con sé una storia che attraversa i secoli.

Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-18 03:47:37 | 91.208.130.87