keystone
CANTONE
03.12.2020 - 10:200
Aggiornamento : 11:57

Covid, 270 casi e 8 decessi in Ticino

Sono 329 le persone ricoverate col Covid-19. Un dato in diminuzione per il quarto giorno consecutivo.

Sedici nuovi residenti positivi nelle case anziani. Due le quarantene di classe annunciate dal DECS.

BELLINZONA - Poco di invariato rispetto a ieri per quanto riguarda la situazione epidemiologica in Ticino. Nelle ultime ventiquattro si registrano altri 270 casi (9 in più di ieri), otto decessi, 23 nuovi ricoveri (+5) e 24 pazienti dimessi (-2) dalle strutture sanitarie ticinesi che accolgono i malati di coronavirus. Queste le cifre giornaliere comunicate - poco fa - dall'Ufficio del medico cantonale sull'andamento della pandemia nel nostro cantone.

Il numero totale delle persone ricoverate col Covid-19 scende ancora, per il quarto giorno consecutivo, e si attesta a 329 (ieri erano 333). Di queste sono 36 quelle che si trovano nel reparto di cure intense, 24 delle quali intubate (-3). L'incidenza della malattia nel nostro cantone è di 887 persone positive su centomila abitanti (ieri era 883). Si tratta del primo aumento di questo dato dopo dieci giorni di calo. 

Confronti settimanali - Confrontando i dati settimanali, si può notare che la media dei contagi giornalieri su sette giorni è in calo. La prima settimana di novembre si sono registrati 335 positivi, questo numero è sceso a 320 la settimana successiva e a 236 in quella tra il 16 e il 22 novembre. Nella settimana appena trascorsa i casi positivi sono ancora lievemente calati e la media si è attestata a 220. In leggero calo anche i numeri riguardo agli ospedalizzati e ai decessi: i ricoveri (media su sette giorni) sono scesi da 29 a 27 nel confronto tra le ultime due settimane, mentre i decessi sono passati da 9 a 7 di media al giorno.


Tio/20minuti

La situazione nelle case per anziani - Nelle ultime ventiquattro ore nelle case anziani ticinesi sono stati registrati sedici nuovi residenti positivi (uguale rispetto a ieri) e due nuovi decessi legati al coronavirus (ieri erano quattro). Da inizio pandemia 241 residenti hanno perso la vita a causa del coronavirus, mentre 839 sono deceduti per altre cause. I dati pubblicati oggi dall’Associazione dei direttori delle case per anziani della Svizzera italiana (Adicasi) precisano inoltre che attualmente ci sono 238 residenti positivi (+2), mentre da ieri 12 risultano guariti. Il virus è attualmente presente in 29 case per anziani (+1 da ieri). Complessivamente le strutture presenti sul territorio cantonale sono 68, per un totale di 4'692 posti letto.

Due nuove quarantena di classe - Oggi il Decs ha segnalato due nuove quarantene. Si tratta di una classe del Centro professionale commerciale (CPC) di Locarno (iniziata il 27.11.2020, termina il 7.12.2020) e una classe della scuola elementare di Ascona (iniziata il 30.11.2020, termina il 10.12.2020). La scuola ticinese - ricordiamo - è composta da 803 sezioni di scuola elementare, 607 di scuola media e da 1'159 classi nelle scuole postobbligatorie.

Tio/20minuti
Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
MrBlack 5 mesi fa su tio
Bene...se i ricoveri rimangono stabili tutto bene. Certo che gli anziani ora dovrebbero averla capita di fare attenzione. Se girasse solo tra gli under-60 gli ospedali sarebbero vuoti.
Volpino. 5 mesi fa su tio
No, no, così non va per nulla bene se si riesce a leggere tra le righe. I ricoveri +5 e i dimessi -2 dimostrano chiaramente la situazione allarmante e contemporaneamente stagnante, anche se di indice RT non si parla più da tempo (totem e tabù dei fedelissimi discepoli dell'economia per tenere aperto tutto a ogni prezzo?). Continuando di questo passo attorno Natale e subito dopo Natale ci sarà un impennata di morti. Poi con tutto il personale che gli manca all'EOC (ca. 380 persone ammalate) penso che è ora di agire e fare qualcosa. Queste fluttuazioni minime fanno credere che la situazione sia migliorata. Si gesticola con le cifre per nascondere il disastro.
Duca72 5 mesi fa su tio
Dovremmo ascoltare di più l’Europa invece di fare i fenomeni !
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-15 11:22:07 | 91.208.130.89