video lettore
CENTOVALLI
08.10.2020 - 16:120
Aggiornamento : 18:38

Strada "dei frontalieri" bloccata per «almeno due settimane»

Il sindaco di Re: «Andrà per le lunghe». Il Dipartimento del Territorio: «La cantonale sarà chiusa fino a nuovo avviso».

Prima di tutto si dovrà procedere con la messa in sicurezza del versante dal quale è arrivata la frana. Solo dopo partiranno le operazioni di sgombero.

CAMEDO - Ci vorranno ameno due settimane per ripristinare la strada "dei frontalieri" dopo la frana caduta ieri sera sulla strada delle Centovalli, a Camedo. A riferirlo è il sindaco di Re, Massimo Patritti. Da subito è stata predisposta la deviazione, e l'unica possibile è la provinciale 75 della Valle Cannobina.

L'arteria, ricordiamo, è un importante collegamento con il Ticino, sfruttato da moltissimi frontalieri. E tuttavia, fa sapere Patritti ad OssolaNews, si andrà «per le lunghe».

Fortunatamente al momento della caduta massi non passava nessun veicolo. La tragedia, altrimenti, sarebbe stata difficilmente evitabile. Sono infatti caduti diversi di metri cubi di materiale che hanno completamente bloccato la strada in almeno due punti.

Prima di tutto, quindi, si dovrà procedere con la messa in sicurezza del versante dal quale è arrivata la frana. Solo dopo partiranno le operazioni di sgombero.

Da parte sua, il Dipartimento del Territorio comunica che la strada cantonale rimarrà chiusa in entrambe le direzioni all'alzezza del deposito di rifiuti di Camedo «fino a nuovo avviso». 

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-18 16:57:31 | 91.208.130.86