GdF
CANTONE / CONFINE
25.06.2020 - 10:390
Aggiornamento : 11:19

Ancora migliaia di mascherine contraffatte, questa volta in dogana

I pezzi, ben 25mila, riportavano una marchiatura non regolarmente rilasciata

I 500 cartoni da 50 mascherine l'uno sono stati sottoposti a sequestro

COMO - Ben 25.000 mascherine di tipo FFP2, di origine cinese, provenienti dal Belgio e destinate a una società italiana. Nelle scorse ore, nell’ambito del piano di azione Emergency Operation Stop disposto dall’Organizzazione Mondiale delle Dogane (OMD), i finanzieri di Ponte Chiasso hanno controllato una partita di merce in transito dalla dogana commerciale.

I controlli hanno permesso di accertare che i 500 cartoni, ciascuno contenente 50 mascherine, presentavano una marcatura “CE” non regolarmente rilasciata.

La merce è stata sequestrata per "vendita o acquisto di cose con impronte contraffatte di una pubblica autenticazione o certificazione", "vendita di prodotti industriali con segni mendaci" e "frode nell’esercizio del commercio".

Il piano di azione Emergency Operation Stop, scattato a seguito dell’emergenza sanitaria mondiale da COVID 19, è coordinato dall’OMD con lo scopo di contrastare, attraverso le dogane, le spedizioni sospettate di riguardare il commercio e la circolazione di prodotti farmaceutici contraffatti, illegali, non autorizzati e sub standard, costituenti un rischio per la salute e la sicurezza dei destinatari finali.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-25 15:09:01 | 91.208.130.89