tipress (Archivio)
CONFINE / CANTONE
13.01.2020 - 10:090
Aggiornamento : 12:59

Lingotti d’oro nascosti nella panciera, denunciato

L'uomo tentava di entrare in Ticino con oltre due chili del prezioso metallo e altri monili

COMO - Gli spalloni d’oro tornano alla carica. Si tratta perlopiù di corrieri che, per conto terzi, corrono il rischio di essere pizzicati mentre trasportano - dentro e fuori dal Ticino - piccoli tesoretti.

Nello specifico, i finanzieri di Como hanno fermato e denunciato, con l’accusa di riciclaggio, un 48enne di Lecco sorpreso con due chili e mezzo di lingotti d'oro, nascosti (evidentemente non così bene) nella panciera.

L'uomo - come riferisce la Provincia di Como - tentava di entrare in Ticino trasportando anche lamine d'oro e vari monili sfusi. Il valore complessivo della merce? Attorno ai centomila euro (poco meno di 110mila franchi).

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-26 06:26:51 | 91.208.130.89