Ministero Pubblico
CANTONE
10.01.2020 - 12:150

Banda delle gioiellerie: il sesto uomo si nascondeva in Spagna

Il 30enne che assieme ad altri malviventi era entrato in azione sia in Ticino, sia in altri cantoni, è stato estradato ieri

LUGANO - È stato estradato ieri dalla Spagna un 30enne cittadino rumeno, residente in Romania, già oggetto di un mandato di cattura internazionale. A comunicarlo sono il Ministero pubblico e la Polizia cantonale.

L'uomo fa parte di una banda specializzata in furti con scasso a danno di gioiellerie ubicate nei grandi centri commerciali. Le principali ipotesi di reato a carico del 30enne sono quindi quelle di furto, danneggiamento e violazione di domicilio.

Nell'ambito degli accertamenti, diverse altre persone erano già finite in detenzione. Durata svariati mesi, l'indagine era nata a seguito di una serie di incursioni che - tra il 2016 e il 2018 - avevano visto i malviventi entrare in azione sia in Ticino, sia in altri cantoni. Gli autori agivano in gruppi composti da 5 o 6 membri, colpendo in maniera rapida, mirata sottraendo un bottino stimato in svariate decine di migliaia di franchi.

L'inchiesta è coordinata dalla Procuratrice pubblica Chiara Borelli.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-28 06:01:56 | 91.208.130.87