Keystone, archivio
La polizia è alla ricerca degli aggressori.
CANTONE/BRASILE
30.12.2019 - 18:450
Aggiornamento : 31.12.2019 - 06:59

La coppia svizzera aggredita a Rio sarebbe ticinese

I due hanno subito un tentativo di rapina. L'uomo colpito da un proiettile è ancora in ospedale

RIO DE JANEIRO - La coppia di turisti svizzeri che domenica ha subito un tentativo di rapina durante la sua vacanza in Brasile, a Rio de Janeiro, sarebbe ticinese, del Sopraceneri. La persona colpita da un proiettile ha 73 anni, non 23 come erroneamente era stato riportato dai media locali in un primo tempo.

La compagna dell’uomo ha raccontato oggi alle autorità quanto accaduto, dopo essere stata dimessa ieri sera dall’ospedale. La 65enne ha spiegato agli investigatori che cercando di raggiungere Paraty, si sono trovati per errore in una zona mal frequentata della città, dove hanno subito un tentativo di rapina. Per fuggire dall’agguato, con la loro vettura, sono finiti contro un muro.

La coppia è stata soccorsa e portata in ospedale dalle forze dell’ordine. L’uomo - colpito dal proiettile al petto - è ancora ricoverato, le sue condizioni sono serie. La donna è stata colpita dalle schegge del proiettile. La polizia è ancora alla ricerca degli aggressori.

Contattato dal Blick, il Dipartimento federale degli affari esteri conferma che due cittadini svizzeri sono rimasti feriti in una rapina in Brasile: «Il consolato generale svizzero a Rio de Janeiro è in contatto con le autorità responsabili e si occuperà delle persone coinvolte nel contesto della protezione consolare».


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-28 01:14:03 | 91.208.130.85