Pro Natura Ticino
Chi ama la regione può contribuire al progetto.
ULTIME NOTIZIE Ticino
LOCARNO
22 min
In piscina senza prenotazione
La struttura balneare è pronta ad attivare il proprio vasto programma estivo
CANTONE
41 min
Val Mara, Basso Ceresio o... niente
Il Governo ha fissato la data per la votazione sul progetto aggregativo
FOCUS
59 min
C'è una legge nel mare: si chiama "salvare"
Durante l'emergenza Covid c'è chi non si è fermato per salvare in mare le vite dei migranti. Noi li abbiamo incontrati
CANTONE
1 ora
UBS premia tre giovani sportive
UBS Ticino ha omaggiato i tre migliori allievi durante la cerimonia tenutasi il 26 giugno al Centro Sportivo di Tenero.
LUGANO
1 ora
Visita d'amicizia e solidarietà per Moret e Stöckli
I due presidenti delle Camere federali hanno incontrato il Municipio di Lugano e visitato LAC e MASI.
CANTONE
2 ore
Pro Senectute registra un anno di crescita
Sono più di 17mila le persone che hanno fatto ricorso ai servizi della Fondazione
CONFINE
2 ore
Sul San Giorgio il più antico rettile dotato di pinna dorsale
Il reperto retrodata di 50 milioni di anni la comparsa nei rettili marini della pinna dorsale
BELLINZONA
2 ore
Bellinzona accende la sua Estate in Città
La capitale proporrà un ricco programma di animazione con una cinquantina di appuntamenti dal 9 luglio al 5 settembre.
LUGANO
3 ore
«Ha fatto di tutto per essere fermato»
Strage progettata alla Commercio di Bellinzona: la difesa ha chiesto una riduzione della pena
BELLINZONA
3 ore
Il Woodstock si mette in quarantena
Parla uno degli avventori del Woodstock, presente la stessa sera della recluta positiva al Covid.
LUGANO
4 ore
Colpirono il radar con una molotov, fermati due ventenni
Il gesto era stato portato a termine da uno dei due a marzo del 2019 per salvare l'amico da una multa.
CANTONE
4 ore
TILO, si torna (quasi) alla normalità
I clienti avranno a disposizione l'intera offerta prevista nell'orario regolare, eccetto alcuni collegamenti serali.
CANTONE
4 ore
Studio sul Covid, 8'000 lettere dirette ai ticinesi
L'esperto di salute pubblica Emiliano Albanese: «Non possiamo più farci cogliere impreparati»
BELLINZONA
4 ore
«Niente uguaglianza di genere in Municipio»
Il gruppo MPS-POP-Indipendenti aveva presentato una mozione contro l'oppressione di genere
CANTONE
03.12.2019 - 14:110

"Destinazione Lucomagno", un impegno per tutti

Il progetto “Lucomagno: un Passo verso la natura” si propone di mettere in rete le eccellenze della regione per una maggiore valorizzazione del territorio in chiave turistica

BELLINZONA - «Valorizzare un territorio unico, inserito nell’inventario federale dei paesaggi di importanza nazionale e attraversato ogni anno da importanti flussi di potenziali visitatori». È con questo obiettivo che l’associazione Pro Natura, con il supporto dell’Ente Regionale per lo Sviluppo del Bellinzonese e Valli (ERS-BV) e dell’Organizzazione turistica regionale Bellinzona e Valli, ha lanciato oggi un nuovo progetto turistico battezzato “Lucomagno: un Passo verso la natura” che si inserisce nel contesto del Masterplan della Valle di Blenio. «A quasi dieci anni dalla sua nascita il Centro Pro Natura è cresciuto e si è consolidato - sottolinea Christian Bernasconi, direttore del Centro -. Anche per questo motivo sentiamo l’esigenza di compiere un ulteriore passo nella direzione di uno sviluppo delle potenzialità di quest’area».

Offerta turistica lacunosa - La regione, è stato sottolineato, può vantare una ricchezza biologica, naturalistica e culturale fuori dal comune. A differenza del San Gottardo o del San Bernardino, questo passo è contraddistinto da un transito “lento”: si tratta di un valico che integra la montagna invece di escluderla. Purtroppo, però, ad eccezione di alcuni casi isolati, l’offerta turistica è parziale, lacunosa e troppo frammentata. «Il potenziale latente è grande, ma per essere valorizzato necessita una visione condivisa da parte degli attori presenti sul territorio – prosegue Bernasconi -. È proprio per questo che Pro Natura, grazie all’esperienza acquisita negli anni, intende farsi promotore di un progetto nel quale la natura non sia solo una cornice ma il vero elemento portante che ci permetta di profilarci come Destinazione Lucomagno».

Un nuovo portale - Il paesaggio di Dötra, il Centro sci nordico di Campra, gli alpeggi del Lucomagno, la riserva forestale della Selva Secca, la sorgente e le golene del Brenno, il Passo delle Colombe, il lago di Santa Maria, la val Medel e la Cappella di Sogn Gagl. Sono solo alcune delle attrattive già oggi presenti e che si intende mettere in rete e valorizzare. Come? Attraverso uno strumento partecipativo, il portale www.destinazionelucomagno.ch, aperto agli spunti ed ai suggerimenti di tutti coloro che amano la regione. «Siamo consapevoli del fatto che progetti come  questo hanno successo solo se appassionano la popolazione, se sono condivisi e se nascono dal basso - spiega Elia Frapolli, consulente turistico che ha elaborato l’analisi territoriale e concepito la piattaforma -. Ecco perché il nostro auspicio è che siano in molti ad inserire i propri suggerimenti nel sito, a farlo vivere e a garantire una pluralità di punti di vista».

Sfide all'orizzonte - Un capitolo è dedicato alle numerose sfide all’orizzonte (pressioni nel mercato agricolo, spopolamento, traffico di transito, ecc), mentre un secondo – dal titolo “Roadmap” – è incentrato sui principali passi da intraprendere nel medio-lungo termine: l’unione dei due versanti, la destagionalizzazione dell’offerta, la messa in rete e la creazione di sinergie tra le strutture ricettive (sia a livello strategico che operativo), un calendario eventi coordinato e lo sviluppo sostenibile dell’offerta turistica. «Questa iniziativa si pone degli obiettivi concreti e si inerisce molto bene negli intenti del Masterplan della Valle di Blenio, orientato a trasformare l’alto potenziale presente in Valle in opportunità di sviluppo socioeconomico - afferma Dante Caprara, responsabile dell’antenna bleniese dell’ERS-BV -. Ciò coerentemente ad altri importanti progetti che si stanno portando avanti nell’Alta Valle, come il Centro Nordico di Campra, l’Osservatorio astronomico di Gorda, il Centro Polisportivo di Olivone o il progetto Campo Blenio-Ghirone Estate».

Binomio scienza-natura - Per Juri Clericetti, direttore dell’OTR Bellinzona e Valli, «il progetto ha il merito di attribuire un’identità chiara al territorio del Lucomagno, facendo leva su un tema che è stato messo in rilievo nel business plan della nostra regione, ovvero il binomio scienza-natura. Un altro punto di forza è rappresentato dalla volontà di dare vita a sinergie e collaborazioni. Anche questo aspetto è fondamentale per una regione territorialmente vasta come la nostra. L’unione delle forze è la condizione sine qua non per essere competitivi sul mercato turistico». Gli fa eco Simona Barmettler, direttrice di Disentis Sedrun Turismo. «Per le regioni periferiche la collaborazione è fondamentale. Il turista, sappiamo, non ragiona per confini geografici, anzi. L’idea che due Cantoni come il Ticino e i Grigioni possano mettere in risalto una risorsa comune, in questo caso una regione unica come il Lucomagno, non potrà che rivelarsi vincente agli occhi dei potenziali visitatori».

Pro Natura Ticino
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-02 15:31:55 | 91.208.130.89