Rescue media
NOVAZZANO
03.12.2019 - 07:330

Condanna per la rapina nei pressi del valico di Brusata

L'uomo è stato incastrato in particolare da tre elementi

NOVAZZANO - L’uomo accusato di aver commesso, il 6 aprile scorso, una rapina a un distributore di Novazzano, nei pressi del valico di Brusata, è stato giudicato colpevole. Lo riporta il CdT.

Fatale per il 48enne italiano - con diversi precedenti - è stato l’aver fatto cadere la pistola con cui ha minacciato la commessa: sul posto è rimasto un frammento dell’arma su cui è stato rinvenuto il suo DNA. 

Anche altri due elementi, secondo la Corte, incastrano l’uomo: l’assenza di alibi e l’attività del suo cellulare, staccato al momento della rapina.

L’uomo, arrestato il 29 aprile, è stato condannato a 24 mesi, più una pena pecuniaria per 5 entrate illecite in Svizzera.

La refurtiva era stata di 6.400 franchi.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-08 17:35:26 | 91.208.130.89